Apfelhotel, l’albergo da sogno in Alto Adige

Apfelhotel, l’albergo da sogno in Alto Adige

Giulia Guido · 6 giorni fa · Design

In Alto Adige, precisamente in Val Passiria, dove le Alpi Venoste incontrano le Alpi dello Stubai, lo studio Noa* (Network of Architecture) ha progettato l’Apfelhotel lasciandosi ispirare dal paesaggio e dal simbolo di questo luogo, la mela. 

Come si può capire dal nome – apfel = mela -, all’interno dell’Apfelhotel, oltre alle camere e ai luoghi comuni, è stato costruito uno spazio dedicato alla vendita di prodotti tipici della zona, tutti a base di mele. 

L’hotel è costituito da due blocchi ben distinti, sia per la loro funzione sia per il loro design.

Il primo blocco è costituito dalla spa e la caratteristica principale della struttura che la ospita è che si sviluppa sotto il livello del terreno, quasi nascondendosi sotto il manto erboso. 
L’ingresso è scavato in una piccola collinetta e ad accogliere gli ospiti c’è una stupenda porta in legno. Poi si viene indirizzati verso gli spazi con le vasche e il percorso wellness da dove si può godere di una vista stupenda grazie a una vetrata che percorre l’intera facciata della struttura. Per creare un legame ancora più profondo tra interno ed esterno, la piscina è stata costruita per metà al chiuso e per metà all’aperto. 

Il secondo blocco, invece, non si mimetizza con il paesaggio, ma rende omaggio all’architettura tipica del luogo attraverso una rivisitazione moderna delle classiche case di montagna. Si tratta di tre strutture separate, costruite con del legno scuro, che ospitano ben 18 camere fornite di tutti i comfort per rendere il soggiorno perfetto e spensierato, come le amache simili a letti matrimoniali posizionate sulle terrazze. 

L’Apfelhotel è un luogo da sogno, dove ritrovare il contatto con la natura e rilassarsi tra essa. 

Apfelhotel, l’albergo da sogno in Alto Adige
Design
Apfelhotel, l’albergo da sogno in Alto Adige
Apfelhotel, l’albergo da sogno in Alto Adige
1 · 17
2 · 17
3 · 17
4 · 17
5 · 17
6 · 17
7 · 17
8 · 17
9 · 17
10 · 17
11 · 17
12 · 17
13 · 17
14 · 17
15 · 17
16 · 17
17 · 17
PLACE TO BE, un viaggio musicale attraverso l’Italia

PLACE TO BE, un viaggio musicale attraverso l’Italia

Giulia Guido · 16 ore fa · Music

I paesaggi collinari del Nord Italia, i caratteristici borghi medievali del Centro e i siti archeologici del Sud si fondono con la musica di alcuni degli artisti più interessanti della scena italiana grazie a un’iniziativa esclusiva. 
PLACE TO BE, questo il nome del progetto firmato IMF (Italian Music Festivals) e promosso dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e nato per sostenere le imprese creative e culturali italiane in seguito all’emergenza sanitaria. 

Per PLACE TO BE sono stati scelti tre luoghi capaci di rappresentare tutta la bellezza e la varietà paesaggistica del nostro Paese che ospiteranno alcuni dei migliori artisti italiani del panorama musicale contemporaneo e d’avanguardia. Così, a settembre i Nu Guinea si esibiranno nella magica atmosfera delle vigne del Monferrato, la musica di Clap! Clap! e Kety Fusco risuonerà tra le vie del borgo medievale di Civita di Bagnoregio e, infine, i Calibro 35 daranno il meglio di loro tra gli scavi archeologici di Egnazia in Puglia. 

Un viaggio unico che unisce l’amore per il territorio e la passione per la musica e che, per rispettare tutte le norme di sicurezza, potrà essere seguito esclusivamente in streaming sulla piattaforma DICE TV

Scopri il calendario di PLACE TO BE qui sotto!

PLACE TO BE, un viaggio musicale attraverso l’Italia
Music
PLACE TO BE, un viaggio musicale attraverso l’Italia
PLACE TO BE, un viaggio musicale attraverso l’Italia
1 · 12
2 · 12
3 · 12
4 · 12
5 · 12
6 · 12
7 · 12
8 · 12
9 · 12
10 · 12
11 · 12
12 · 12
Vinilica vol. 63 – Valucre

Vinilica vol. 63 – Valucre

Emanuele D'Angelo · 6 giorni fa · Music

La nostra ospite di oggi è Valucre, pseudonimo di Valentina Luiu cantautrice classe 2000. Giovane anzi giovanissima ma senza alcun dubbio di grandi prospettive.

Il 5 giugno è uscito il suo ultimo singolo “Era ora” per Hokuto Empire.
Il brano racconta la presa di coscienza della cantautrice in merito alla propria vita e alle relazioni con gli altri.
Il testo è quasi un monologo interiore in cui Valucre mette in discussione sé stessa. Vorrebbe fare un “tuffo all’indietro” nel tempo per risolvere i problemi e cancellare gli aspetti negativi, ma sa che il segreto per vivere davvero il presente, non è tornare all’origine, ma immaginare un altro futuro imparando dal passato.

Come sempre in esclusiva per Collater.al mag Valucre ha creato una sua personalissima playlist intitolata “Paperelle” con tutte le sue influenze estive.

Paperelle è una selezione delle canzoni che preferisco per rilassarmi e stare a mollo, che sia in una piscinetta gonfiabile, al mare o nella vasca.

Vinilica vol. 63 – Valucre
Music
Vinilica vol. 63 – Valucre
Vinilica vol. 63 – Valucre
1 · 3
2 · 3
3 · 3
“Black is King”, il nuovo visual album di Beyoncé

“Black is King”, il nuovo visual album di Beyoncé

Emanuele D'Angelo · 6 giorni fa · Music

Black is King“, il nuovo Visual album di Beyoncé dedicato alla storia della comunità nera , frutto della collaborazione con Disney+ (piattaforma su cui è possibile vedere il progetto da oggi), è una sorta di prosecuzione della colonna sonora della versione in live action de “Il re leone” che la popstar afroamericana curò lo scorso anno.

Sono previsti ospiti illustri come Childish Gambino, Kendrick Lamar, Pharrell, Jay-Z e Blue Ivy Carter, tutti apparsi sul set.

Prima della release del visual album la cantante americana ci ha regalato una piccola anticipazione con il video di Already che la vede ballare in diverse location. Immersa tra la natura e magazzini abbandonati, la popstar è accompagnata da Shatta Wale e un team di ballerini.

“Black is King”, il nuovo visual album di Beyoncé
Music
“Black is King”, il nuovo visual album di Beyoncé
“Black is King”, il nuovo visual album di Beyoncé
1 · 4
2 · 4
3 · 4
4 · 4
“By Any Means” il nuovo brano di protesta di Jorja Smith

“By Any Means” il nuovo brano di protesta di Jorja Smith

Emanuele D'Angelo · 7 giorni fa · Music

La cantautrice britannica Jorja Smith ha rilasciato oggi un nuovo singolo intitolato “By any means”.
A distanza di pochi mesi dall’ultimo singolo “Rouse Rouge”, ritorna con un brano ispirato alle recenti proteste del movimento Black Lives Matter.

By Any Means” fa parte di una compilation creata da Roc Nation, l’agenzia fondata da Jay-Z. Si chiamerà Reprise e includerà tanti altri brani, incentrati su temi di giustizia sociale, di artisti celebri che al momento però non sono ancora stati svelati.

I proventi saranno devoluti a organizzazioni (the Gathering for JusticeNACDL Foundation for Criminal JusticeEqual Justice Initiative MissionCop Accountability Project) che sostengono le vittime delle violenze della polizia, dei crimini d’odio e di altre violazioni dei diritti civili.

By Any Means” è stata scritta a quattro mani insieme a Ezrah Roberts-Grey, parla del dolore, delle morte e delle bugie che hanno portato alle proteste degli ultimi mesi, ma anche della forza ritrovata grazie al movimento Black Lives Matter.

“By Any Means” il nuovo brano di protesta di Jorja Smith
Music
“By Any Means” il nuovo brano di protesta di Jorja Smith
“By Any Means” il nuovo brano di protesta di Jorja Smith
1 · 3
2 · 3
3 · 3