Photography La realtà assurda di Cameron Burns
Photographydigital artphotography

La realtà assurda di Cameron Burns

-
Chiara Sabella
Cameron Burns | Collater.al

Secondo gli antichi racconti celtici, siamo nella settimana dell’anno in cui il confine tra il nostro mondo e quello ultraterreno si fa così sottile da poterlo oltrepassare. Sembrano volercelo ricordare gli scatti surreali di Cameron Burns, aka Captvart, come lo trovate su Instagram. Un artista a tutto tondo, che crea storie sovrannaturali per teletrasportarci al loro interno.  

Burns si specializza in copertine di album musicali e animazioni, con alle spalle una lista di importanti collaborazioni discografiche, tra cui Juice WRLD, The Lumineers, Neon Trees, Run The Jewels e tanti altri. La sua passione per la musica sfocia presto nella fotografia, con cui il giovane artista ha continuato a sperimentare e accompagnare le band in tour. Dopo essersi messo alla prova in diversi percorsi artistici, sotto consiglio di alcuni amici, Burns si avvicina al mondo dell’arte digitale e degli NFT, con cui oggi è possibile acquistare i suoi lavori su Foundation e Knownorigin. Acronimo di Non-Fungible Token, gli NFT sono un tipo speciale di criptovaluta che si associa a un oggetto digitale unico e autentico, come un’immagine, un video, la copertina di un album o un brano musicale. Oggi vengono impiegati nella crypto art per creare proprietà digitale poiché, a differenza dei bitcoint e delle altre criptovalute, non sono gettoni intercambiabili. 

I lavori di Cameron Burns ci lasciano sospesi a mezz’aria tra un mondo reale e uno straordinario, esattamente come i soggetti delle sue fotografie. Lo sguardo dell’artista popola il paesaggio di spettri che riempiono strade, librerie, blockbuster e ci guardano immobili, come se gli intrusi fossimo noi. Un’ironia sottile e inquieta percorre tutti i suoi scatti, annulla la gravità per far lievitare gli oggetti intorno. Gli spiriti, tutti occupati nelle loro mansioni, sembrano essere catturati per sbaglio dall’obiettivo, mentre sfrecciano in bicicletta o fanno un giro sulle giostre ignari di tutto. Con toni ipersaturi Cameron Burns ci racconta storie oniriche ma intimamente reali, perché cariche delle emozioni provate dall’artista al momento della creazione. Attraverso composizioni che rappresentano la sua sfera emotiva, Burns ci fa vedere una “nuova quotidianità”, in cui la realtà è assurda perché l’assurdo diventa reale

Photographydigital artphotography
Scritto da Chiara Sabella
x
Ascolta su