Design Il supermarket di Camille Walala che nutre la creatività
Designproduct design

Il supermarket di Camille Walala che nutre la creatività

-
Emanuele D'Angelo

In Inghilterra, la designer Camille Walala ha appena trasformato l’intero negozio del Design Museum di Londra in un supermercato pop-up che vende cibi disegnati dagli artisti.

Aprirà al pubblico domani e si chiamerà semplicemente “Supermaket”, è stato pensato per “nutrire la creatività” di chi andrà a visitarlo. Oltre a quelli di Camille Walala, all’interno si potranno trovare prodotti confezionati e realizzati da: Charlotte Edey, Holly Warburton, Isadora Lima, Jess Warby, Joey Yu, Katherine Plumb, Katie Kimmel, Kentaro Okawara, e Michaela Yearwood-Dan.

Ogni artista ha disegnato un prodotto diverso, tra cui tè, rotoli di carta igienica, salsa per la pasta, detersivo, riso, tonico e bottiglie di gin, la loro creatività ha superato davvero ogni limite, trasformando un qualsiasi prodotto in qualcosa di unico.

“Supermarket è un ottimo modo non solo per sostenere il Design Museum, ma anche per accendere un riflettore sui dieci giovani artisti brillanti che attraverso questo progetto hanno una nuova piattaforma per il loro lavoro”.

Gli articoli in edizione limitata saranno normalmente venduti in negozio come in un qualsiasi Supermarket e online dal 21 aprile fino ad esaurimento. Tutto il ricavato che andrà al nuovo Emerging Designer Access Fund del museo, che dà biglietti gratuiti per il museo del design ai designer emergenti.

Leggi anche: Oxford Street pedonale, il progetto di Camille Walala

Camille Walala
Camille Walala
Camille Walala
Camille Walala

Designproduct design
Scritto da Emanuele D'Angelo
x
Ascolta su