Style La prima campagna di Prada curata da Miuccia e Raf Simons
Stylestyle

La prima campagna di Prada curata da Miuccia e Raf Simons

-
Andrea Tuzio

Dopo lo show digitale andato in scena a settembre con l’esordio di Raf Simons come co-direttore creativo di Prada, la maison italiana ha svelato la campagna SS21, la prima da quando lo stilista belga ha iniziato a lavorare braccio a braccio con Miuccia Prada

La campagna SS21 di Prada, sotto la direzione creativa di Ferdinando Verderi, segue lo schema impostato con il Q&A post-sfilata e affronta il tema della contemporaneità ormai forgiata dall’imperante e insostituibile uso della tecnologia. 

Le immagini della campagna sono il frutto di centinaia di obiettivi che ruotando a 360 gradi attorno ai modelli e modelle sono rusciti a immortalare una quantità enorme di punti di vista diversi. Sguardi e inquadrature che sembrano determinare un nuovo dialogo tra l’essere umano e la tecnologia. 


Questo dialogo, vero fulcro attorno al quale è stata costruita la collezione SS21, supera il concetto e diventa colloquio diretto con lo spettatore attraverso una serie di domande che accompagnano gli scatti. Queste domande spaziano dalla percezione che abbiamo di noi stessi, dell’umanità, della tecnologia, del concetto di diversità, di sostenibilità e inclusione.

Lo spettatore potrà rispondere a queste domande sul sito di Prada e diventeranno parte integrante della campagna in uno scambio costante e continuo nel tempo.

Stylestyle
Scritto da Andrea Tuzio
x
Ascolta su