Cherish,  l’installazione floreale di Veronica Hodges

Cherish, l’installazione floreale di Veronica Hodges

Giulia Ficicchia · 1 anno fa · Art

Senza voler cadere nel blasfemo, per così dire, ricordo poco volentieri la prima volta che ho messo piede in una chiesa: avrò avuto 5 anni, circa, e mi trovavo a San Pietro. Vi basti pensare che mi sono bastati pochi secondi per rendermi conto che c’erano dei corpi imbalsamati in bella vista e uscire alla velocità della luce da quel luogo. Dunque non chiedetemi come sia San Pietro, chiedetemi piuttosto come vorreste che fosse la mia chiesa ideale.

In questo caso lascio che sia Veronica Hodges a parlare con la sua installazione Cherish. L’artista ha infatti dato vita all’interno della celebre Marmorkirken di Copenaghen un’aria a dir poco primaverile: 16,000 fiori di ciliegio in carta pendono dal soffitto della chiesa portando una delle stagioni più belle alla portata di tutti i suoi spettatori. Mentre ci si riprende dall’ondata di bellezza, l’opera vuole ricordarci dell’importanza della natura, del suo contributo ai nostri occhi e alle nostre vite, ma soprattutto del suo valore, un concetto che i cambiamenti climatici stanno lentamente distruggendo. È qualcosa che senti di dover condividere presto con altri e discuterne al riguardo, perchè parlarne è uno dei poteri più grandi che abbiamo per rispettare la natura.

Insomma, io da una chiesa così non sarei decisamente scappata.

Credits – https://www.rudolphcare.dk/en
Credits – https://www.rudolphcare.dk/en
Credits – http://veronicahodges.dk/
Credits – Henrik Dons Christensen
Credits – http://veronicahodges.dk/

 

Cherish, l’installazione floreale di Veronica Hodges
Art
Cherish, l’installazione floreale di Veronica Hodges
Cherish, l’installazione floreale di Veronica Hodges
1 · 5
2 · 5
3 · 5
4 · 5
5 · 5
Lo storytelling nelle illustrazioni di Tanguy Jestin

Lo storytelling nelle illustrazioni di Tanguy Jestin

Claudia Fuggetti · 1 anno fa · Art

Tanguy Jestin è un art director e brand designer francese che vive e lavora a Parigi, famoso per le sue illustrazioni fortemente incentrate sullo storytelling. Il suo profilo Instagram conta più di ventiduemila followers, dove ogni tavola è contraddistinta dai toni del blu, del lilla e del rosa, scaldati a loro volta dal rosso. Le scene raccontano una breve storia o, a seconda del punto di vista, il capitolo di una grande storia.

Solitudine, amore, sesso, paesaggi tropicali e viaggi nello spazio si susseguono in sequenza, talvolta interrotti da illustrazioni speciali dedicate a celebrità come A$AP Rocky e Drake. Anche lo stesso mondo social viene raccontato senza mezzi termini, molti dei suoi soggetti hanno il telefono a portata di mano, a sottolineare la loro dipendenza ossessiva.

Dai un’occhiata alla nostra gallery e prova a immaginare cosa si nasconde dietro ogni scena.

Lo storytelling nelle illustrazioni di Tanguy Jestin | Collater.al Lo storytelling nelle illustrazioni di Tanguy Jestin | Collater.al Lo storytelling nelle illustrazioni di Tanguy Jestin | Collater.al Lo storytelling nelle illustrazioni di Tanguy Jestin | Collater.al Lo storytelling nelle illustrazioni di Tanguy Jestin | Collater.al Lo storytelling nelle illustrazioni di Tanguy Jestin | Collater.al Lo storytelling nelle illustrazioni di Tanguy Jestin | Collater.al Lo storytelling nelle illustrazioni di Tanguy Jestin | Collater.al Lo storytelling nelle illustrazioni di Tanguy Jestin | Collater.al Lo storytelling nelle illustrazioni di Tanguy Jestin | Collater.al Lo storytelling nelle illustrazioni di Tanguy Jestin | Collater.al Lo storytelling nelle illustrazioni di Tanguy Jestin | Collater.al Lo storytelling nelle illustrazioni di Tanguy Jestin | Collater.al Lo storytelling nelle illustrazioni di Tanguy Jestin | Collater.al Lo storytelling nelle illustrazioni di Tanguy Jestin | Collater.alLo storytelling nelle illustrazioni di Tanguy Jestin | Collater.al Lo storytelling nelle illustrazioni di Tanguy Jestin | Collater.al Lo storytelling nelle illustrazioni di Tanguy Jestin | Collater.al Lo storytelling nelle illustrazioni di Tanguy Jestin | Collater.al

Lo storytelling nelle illustrazioni di Tanguy Jestin
Art
Lo storytelling nelle illustrazioni di Tanguy Jestin
Lo storytelling nelle illustrazioni di Tanguy Jestin
1 · 19
2 · 19
3 · 19
4 · 19
5 · 19
6 · 19
7 · 19
8 · 19
9 · 19
10 · 19
11 · 19
12 · 19
13 · 19
14 · 19
15 · 19
16 · 19
17 · 19
18 · 19
19 · 19
I murales di protesta del brasiliano Paulo Ito

I murales di protesta del brasiliano Paulo Ito

Claudia Fuggetti · 1 anno fa · Art

Paulo Ito è uno street artist brasiliano diventato famoso per il suo murale di protesta contro i Mondiali di calcio del 2014, dove compariva un ragazzino visibilmente affamato con un pallone dentro il piatto, al posto del cibo. Nato a São Paulo nel 1978, l’artista è famoso per il suo tono di voce critico e pungente per il quale è conosciuto a livello internazionale.

La sua produzione artistica ha attraversato diverse fasi: nella prima è stata molto sperimentale, nella seconda ha dipinto nudi femminili e dal 2009 ad oggi ha iniziato a dipingere temi legati alla critica e al comportamento sociale. Puoi trovare i suoi lavori in città come Buenos Aires, Montevideo, Lisbona, Barcellona, ​​Berlino, Cracovia, Rio de Janeiro, Fortaleza e soprattutto São Paulo. Se dovessimo pensare ad un corrispettivo italiano, probabilmente ci verrebbe in mente subito Blu, del quale abbiamo precedentemente parlato qui.

Dai un’occhiata alla nostra gallery e al suo sito.

I murales di protesta del brasiliano Paulo Ito | Collater.al I murales di protesta del brasiliano Paulo Ito | Collater.al I murales di protesta del brasiliano Paulo Ito | Collater.al I murales di protesta del brasiliano Paulo Ito | Collater.al I murales di protesta del brasiliano Paulo Ito | Collater.al I murales di protesta del brasiliano Paulo Ito | Collater.al I murales di protesta del brasiliano Paulo Ito | Collater.al I murales di protesta del brasiliano Paulo Ito | Collater.al

I murales di protesta del brasiliano Paulo Ito
Art
I murales di protesta del brasiliano Paulo Ito
I murales di protesta del brasiliano Paulo Ito
1 · 8
2 · 8
3 · 8
4 · 8
5 · 8
6 · 8
7 · 8
8 · 8
I tatuaggi minimal e con un tocco di colore di tattoo_joojoo

I tatuaggi minimal e con un tocco di colore di tattoo_joojoo

Giulia Guido · 1 anno fa · Art

Con il prossimo tattoo artist torniamo nella città dei tatuaggi per eccellenza, dove quest’arte, nonostante le leggi proibitive, riesce ad avere uno sviluppo originale, ovvero Seul.

La tatuatrice conosciuta su Instagram come @tattoo_joojoo offre ai suoi clienti, e anche ai suoi follower, dei lavori semplici, dallo stile minimale, ma senza dimenticare che esiste anche il colore. La sua scelta stilistica si sposa perfettamente con diversi soggetti, dai fiori agli animali, dai ritratti ai paesaggi.

Quel che la differenzia da tutti gli altri è il fatto che i suoi lavori sono realizzati con sottili linee nere, ma alla fine, come se fosse la sua firma, li “sporca” con una linea di colore. Sembra quasi un guizzo artistico che, nella sua semplicità, riesce a rendere originali i suoi lavori.

Scopri di più nella nostra gallery e sul suo profilo Instagram.

tattoo joojoo | Collater.al tattoo joojoo | Collater.al tattoo joojoo | Collater.al tattoo joojoo | Collater.al tattoo joojoo | Collater.al tattoo joojoo | Collater.al tattoo joojoo | Collater.al tattoo joojoo | Collater.al tattoo joojoo | Collater.al tattoo joojoo | Collater.al tattoo joojoo | Collater.al tattoo joojoo | Collater.al

I tatuaggi minimal e con un tocco di colore di tattoo_joojoo
Art
I tatuaggi minimal e con un tocco di colore di tattoo_joojoo
I tatuaggi minimal e con un tocco di colore di tattoo_joojoo
1 · 12
2 · 12
3 · 12
4 · 12
5 · 12
6 · 12
7 · 12
8 · 12
9 · 12
10 · 12
11 · 12
12 · 12
I fiori come fuochi d’artificio nello spot delle ferrovie francesi

I fiori come fuochi d’artificio nello spot delle ferrovie francesi

Giulia Guido · 1 anno fa · Art

È stato scientificamente provato che tra tutti i mezzi di trasporto il treno è il più “ecosostenibile”, emettendo il 30% in meno di CO2 delle automobili e il 20% in meno rispetto agli aerei. La Società Nazionale delle Ferrovie Francesi (SNCF) ha deciso quindi di ringraziare chi, ogni giorno, opta per un viaggio in treno, magari impiegando più tempo ad arrivare a destinazione, ma contribuendo a salvare, o almeno a preservare, il pianeta.

Per realizzare lo spot la SNCF si è affidata alle esperte mani dei creativi della TBWA/Paris, terza agenzia di comunicazione francese, che sono riusciti a realizzare un piccolo capolavoro.

Il video di un minuto mostra oltre 50 varietà di fiori schiudersi come se fossero dei fuochi d’artificio, catturando in tutta la sua bellezza lo spettacolo pirotecnico della natura.

La societa nazionale delle ferrovie francesi SNCF | Collater.al La societa nazionale delle ferrovie francesi SNCF | Collater.al La societa nazionale delle ferrovie francesi SNCF | Collater.al La societa nazionale delle ferrovie francesi SNCF | Collater.al La societa nazionale delle ferrovie francesi SNCF | Collater.al

I fiori come fuochi d’artificio nello spot delle ferrovie francesi
Art
I fiori come fuochi d’artificio nello spot delle ferrovie francesi
I fiori come fuochi d’artificio nello spot delle ferrovie francesi
1 · 5
2 · 5
3 · 5
4 · 5
5 · 5