Cherish, l’installazione floreale di Veronica Hodges

avatar
21 Gennaio 2019

L'artista danese Veronica Hodges ricrea un'ambiente naturale primaverile all'interno di una chiesa con la sua installazione Cherish.

Senza voler cadere nel blasfemo, per così dire, ricordo poco volentieri la prima volta che ho messo piede in una chiesa: avrò avuto 5 anni, circa, e mi trovavo a San Pietro. Vi basti pensare che mi sono bastati pochi secondi per rendermi conto che c’erano dei corpi imbalsamati in bella vista e uscire alla velocità della luce da quel luogo. Dunque non chiedetemi come sia San Pietro, chiedetemi piuttosto come vorreste che fosse la mia chiesa ideale.

In questo caso lascio che sia Veronica Hodges a parlare con la sua installazione Cherish. L’artista ha infatti dato vita all’interno della celebre Marmorkirken di Copenaghen un’aria a dir poco primaverile: 16,000 fiori di ciliegio in carta pendono dal soffitto della chiesa portando una delle stagioni più belle alla portata di tutti i suoi spettatori. Mentre ci si riprende dall’ondata di bellezza, l’opera vuole ricordarci dell’importanza della natura, del suo contributo ai nostri occhi e alle nostre vite, ma soprattutto del suo valore, un concetto che i cambiamenti climatici stanno lentamente distruggendo. È qualcosa che senti di dover condividere presto con altri e discuterne al riguardo, perchè parlarne è uno dei poteri più grandi che abbiamo per rispettare la natura.

Insomma, io da una chiesa così non sarei decisamente scappata.

Credits – https://www.rudolphcare.dk/en
Credits – https://www.rudolphcare.dk/en
Credits – http://veronicahodges.dk/
Credits – Henrik Dons Christensen
Credits – http://veronicahodges.dk/

 

Newsletter

Keep up to date!
Receive the latest news about art, music, design, creativity and street culture.
Share