Sei artisti interpreteranno la collezione AW18 di Vivienne Westwood

avatar
12 ottobre 2018

Vivienne Westwood ha chiesto a sei artisti di interpretare la nuova collezione AW18. Scopri con noi chi sono i #ViviennesCreatives su Instagram.

Innovazione, freschezza e creatività sono il marchio di fabbrica della fashion designer Vivienne Westwood, che ha chiesto a sei artisti di interpretare la sua nuova collezione AW18. Il progetto si trova su Instagram sotto l’hashtag #ViviennesCreatives e comprende nomi come Emma Breschi, Jesus Diaz, Joe Sweeney, Orla Carolin, Johan Zoo e Josh Quinton.

L’approccio di ogni artista è strettamente personale, ma sempre coerente all’estetica del brand; Joe Sweeney commenta il mondo del consumismo, Emma Breschi, con il suo Kissing Booth, spiega come l’amore sia tutto quello che ci unisce nel mondo post-Brexit e post-Trump.
#ViviennesCreatives continuerà fino al 14 ottobre con le iniziative di Carolin, Zoo e Josh Quinton.

Per conoscere l’intero progetto dovremmo aspettare ma, nel frattempo, date un’occhiata alle prime immagini che trovate qui sotto.

Sei artisti interpreteranno la collezione AW18 di Vivienne Westwood | Collater.al

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Vivienne Westwood (@viviennewestwood) in data:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Vivienne Westwood (@viviennewestwood) in data:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Vivienne Westwood (@viviennewestwood) in data:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Vivienne Westwood (@viviennewestwood) in data:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Vivienne Westwood (@viviennewestwood) in data:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Vivienne Westwood (@viviennewestwood) in data:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da 🌹 Emmerz 🌹 (@emmabreschi) in data:

Newsletter

Keep up to date!
Receive the latest news about art, music, design, creativity and street culture.
Share