Art Daniela Contreras – Desaparecidas
ArtPhotography

Daniela Contreras – Desaparecidas

-
Carlotta Marelli
Daniela Contreras - Desaparecidas - Foto di donne dai volti cancellati

É una fotografia impura quella da cui nasce “Desaparecidas [missing women]”, il progetto della fotografa e video-artist cilena Daniela Contreras: sei fotografie di donne ritrovate sfogliando vecchi album di famiglia degli anni Settanta, a cui sono stati cancellati i volti con acidi e prodotti chimici.

Daniela Contreras - Desaparecidas - Foto di donne dai volti cancellati

Diversi i colori e gli effetti ottenuti, tutti accomunati da una spettralità incompleta, un sottile equilibrio tra assenza a presenza, tra riconoscibilità e rarefazione. Le immagini tornano poi ad essere contemporanee, con il processo di digitalizzazione che fissa indelebilmente quel gesto capace di mettere in discussione la memoria collettiva e l’identità, svelandone tutta la fragilità.

La fragilità della memoria, la ricerca continua del punto di collisione tra arte e fotografia, la ricerca e la costruzione del passato e del presente sono i temi che ritroviamo anche in “Identidades”, una riflessione sui ritratti di famiglia come processo di oggettivazione della memoria.

Qui i volti sono cancellati, meccanicamente, negando alle donne ritratte la propria identità e mostrando tutta la fragilità, emotiva e simbolica, di un ricordo.

Daniela Contreras - Desaparecidas - Foto di donne dai volti cancellati
Daniela Contreras - Desaparecidas - Foto di donne dai volti cancellati
Daniela Contreras - Desaparecidas - Foto di donne dai volti cancellati
Daniela Contreras - Desaparecidas - Foto di donne dai volti cancellati
Daniela Contreras - Desaparecidas - Foto di donne dai volti cancellati

Daniela Contreras

ArtPhotography
Scritto da Carlotta Marelli
x
Ascolta su