L’effetto YEEZY Gap

L’effetto YEEZY Gap

Andrea Tuzio · 3 giorni fa · Style

Gli effetti dopo l’inaspettata notizia diffusa venerdì, e cioè che Kanye West e Gap hanno stretto un’accordo di partnership per i prossimi 10 anni, non si sono fatti attendere.
Il primo e il più eclatante è stato che le azioni dell’azienda fondata nel 1969 dai coniugi Donald e Doris Fisher hanno avuto un incremento del 42% a Wall Street in soli 3 giorni. Questo risvolto era più o meno prevedibile visto il debordante impatto che Mr. West ha su qualsiasi cosa venga associata al suo nome, quello che non ci si aspettava invece è ciò che è successo al 555 di Michigan Avenue a Chicago, Illinois.

L’indirizzo è quello dello store Gap nella città natale di West ed è stato completamente coperto da un gigantesco e misterioso lenzuolo bianco sul quale, da un lato troviamo il logo Gap rivisitato per la collaborazione con le lettere “YZY”, mentre dall’altro, scritto “a mano” dallo stesso Kanye, c’è un messaggio più o meno criptico che recita così:

Grazie Dio 
Ciao Chicago sono io
Questo è [il] Gap store
Dove facevo compere quando
Guidavo la mia Nissan
da southside
Sono così fortunato
Ringrazio Dio 
e colgo umilmente l’opportunità di rendermi utile 
Ho messo il mio cuore nella
palette di colori e in ogni
dettaglio Amo Tron l’originale
Vi piacciono le cose
(materiali ndr)
Non riesco a starmene con le mani in mano
Con Amore YEEZY

In questa sorta di dichiarazione di intenti e d’amore c’è un ulteriore riferimento enigmatico, quello al film Tron del 1982 (quello originale e non il sequel del 2010). Per i non appassionati del genere stiamo parlando di un cult assoluto con un giovane Jeff Bridges (premio Oscar nel 2010 come miglior attore protagonista per Crazy Heart), il primo film di fantascienza a focalizzarsi sulla realtà virtuale. 

Tron è un viaggio psichedelico all’interno di un videogioco-trappola e vede i protagonisti sfidarsi in suggestive e mortali gare tra motociclette virtuali, le Light Cycle, per combattere un diabolico e tirannico software di intelligenza artificiale. 

Il cenno che Kanye fa al film spariglia un po’ le prime idee a proposito della prima collezione in collaborazione tra Gap e Ye, che si chiamerà YEEZY Gap, e che dovrebbe vedere la luce nella prima metà del 2021.
La volontà di Kanye di realizzare una collezione “democratica” aveva fatto pensare a una scelta stilistica minimale, sulla falsa riga del merch di Jesus Is King, ma questo accenno a Tron potrebbe essere un indizio a qualcosa che nessuno aveva preso in cosiderazione.
Non sono state fornite date o altre informazioni al riguardo ma siamo sicuri che a breve qualcosa si muoverà e sarà di sicuro qualcosa a cui non avevamo pensato.

L’effetto YEEZY Gap
Style
L’effetto YEEZY Gap
L’effetto YEEZY Gap
1 · 4
2 · 4
3 · 4
4 · 4
In arrivo una nuova collaborazione tra Nike e Kim Jones

In arrivo una nuova collaborazione tra Nike e Kim Jones

Andrea Tuzio · 3 giorni fa · Style

Dopo il lancio ufficiale della collaborazione più chiacchierata dell’anno, Dior x Air Jordan 1, della scorsa settimana, l’account twitter specializzato nei leak sulle sneaker @PY_LEAKS ha annunciato che il prossimo anno il Direttore Creativo di Dior Homme Kim Jones potrebbe lavorare di nuovo con l’azienda di Beaverton.
Questa volta la silhouette oggetto della collabo sarebbe l’iconica Air Max 95 in due colorway differenti (Black/Volt e Black/Total Orange).

Se consideriamo il fatto che il prezzo retail delle Air Jordan 1 Retro High Dior è di €1.900 (le Low hanno un retail price di €1.700) e le 8.500 paia messe in commercio, è presumibile immaginare che anche per le Air Max 95 in collaborazione con Jones le cose potrebbero essere simili.

Non ci sono ulteriori informazioni al riguardo ma è probabile che le Air Max 95 per Dior vedano la luce alla fine del 2021.

In arrivo una nuova collaborazione tra Nike e Kim Jones
Style
In arrivo una nuova collaborazione tra Nike e Kim Jones
In arrivo una nuova collaborazione tra Nike e Kim Jones
1 · 1
Svelato il calendario della Milano Digital Fashion Week

Svelato il calendario della Milano Digital Fashion Week

Andrea Tuzio · 2 giorni fa · Style

La Camera Nazionale della Moda Italiana ha reso noto il calendario ufficiale della prima edizione della Milano Digital Fashion Week che si svolgerà dal 14 al 17 luglio.

Il programma completo prevede la presentazione delle collezioni uomo SS2021 e di quelle Cruise 2021 sia uomo che donna, i brand presenti saranno 37 tra cui Prada, Gucci, Salvatore Ferragamo, Ermenegildo Zegna, Salvatore Ferragamo, Missoni, etc.

Spiccano anche due eventi fisici: dopo oltre 20 anni Dolce & Gabbana tornano a Milano e lo faranno con una sfilata in programma il 15 luglio nei giardini del Campus University dell’Ospedale Humanitas, uno show vero e proprio che verrà ovviamente trasmesso live dalla piattaforma della Digital Fashion Week; anche Etro ha fatto sapere che mercoledì 15 luglio sfilerà al Four Season Hotel di Via Gesù per un ristrettissimo numero di ospiti selezionati. Anche lo show della maison fondata da Gerolamo Etro sarà trasmesso live in streaming sulla piattaforma dedicata. 

Prada e Gucci hanno scelto di presentare le loro collezioni Cruise 2021 con degli show esclusivamente virtuali, non ci saranno invitati e non ci sarà pubblico, che si svolgeranno rispettivamente il 14 luglio alle 14:00 e il 17 luglio sempre alle 14:00

“Il palinsesto prevede un calendario vero e proprio che garantirà degli slot in cui a ciascuno dei brand partecipanti verrà assegnato il tempo necessario a esprimere la propria creatività e le novità di collezione, da utilizzare in completa libertà”, spiega una nota della Cnmi.

La piattaforma sarà attiva 24 ore su 24 nel corso dei quattro giorni, l’amplificazione sarà massima grazie anche al New York Times, streaming-partner della settimana della moda.

Il calendario completo della Milano Digital Fashion Week è consultabile e scaricabile sul sito della Camera Nazionale della Moda Italiana

Svelato il calendario della Milano Digital Fashion Week
Style
Svelato il calendario della Milano Digital Fashion Week
Svelato il calendario della Milano Digital Fashion Week
1 · 3
2 · 3
3 · 3
Una nuova collezione Uniqlo UT dedicata ai manga

Una nuova collezione Uniqlo UT dedicata ai manga

Andrea Tuzio · 2 giorni fa · Style

Dopo la collezione dedicata a Doraemon e al suo 50° anniversario, Uniqlo ha presentato una nuova capsule collection UT dedicata al mondo dei manga.
La collezione per la Summer 2020 è composta da 8 T-shirt, ciascuna caratterizzata con una grafica dedicata a un manga sportivo (spokon) come Captain Tsubasa, Ashita No Joe e Ping Pong.

Uno dei manga più conosciuti e di maggior successo internazionale è di sicuro Captain Tsubasa, in Italia conosciuto come Holly e Benji – Due fuoriclasse, è il protagonista assoluto di questa capsule. 

Su una tee è raffigurato il famoso twin shot di Oliver “Holly” Hutton (Tsubasa Ozora) e Tom Becker (Taro Misaki), su un’altra lo “skylab huuricane” (in italiano l’iconica “catapulta infernale”) dei gemelli James e Jason Derrick (Kazuo e Masao Tachibana), Marc Lenders (Hyūga Kojirō) è raffigurato mentre effettua il suo “tiro della tigre” con il felino al suo fianco e infine l’ultima T-shirt dedicata al manga ideato da Yōichi Takahashi nel 1981, è un omaggio al portiere Benjamin “Benji” Price (Wakabayashi Genzō) con l’acronimo SGGK (Super Great Goal Keeper).

Gli altri manga spokon oggetto della capsule sono Ahista No Joe (Rocky Joe) con i boxeur Joe Yabuki e Toru Rikiishi e Ping Pong con la squadra della Katase High School. 

La capsule collection per la Summer 2020 dedicata a Captain Tsubasa, Ashita No Joe e Ping Pong è disponibile online e negli store Uniqlo.

Qui di seguito potete dare un’occhiata all’intera collezione.

Una nuova collezione Uniqlo UT dedicata ai manga
Style
Una nuova collezione Uniqlo UT dedicata ai manga
Una nuova collezione Uniqlo UT dedicata ai manga
1 · 12
2 · 12
3 · 12
4 · 12
5 · 12
6 · 12
7 · 12
8 · 12
9 · 12
10 · 12
11 · 12
12 · 12
Supreme omaggia il leggendario regista Takashi Miike

Supreme omaggia il leggendario regista Takashi Miike

Andrea Tuzio · 1 giorno fa · Style

Supreme ha da poco presentato le T-shirt della collezione Summer 2020.
La collezione presenta una serie di tee che reinterpretano in vari modi il logo Supreme, torna il classico “motion logo”, troviamo slogan come “Never Mind the F*cking Bullshit”, “Politics as Usual” e altre grafiche che rappresentano animali come un cane e una rana.

Due delle T-shirt della collezione Summer 2020 di Supreme sono invece un omaggio a uno dei più controversi, eclettici, prolifici e talentuosi cineasti del panorama cinematografico giapponese e non solo, Takashi Miike.

“Durante le riprese, la violenza significa amore e armonia. Durante le riprese dei miei film, nessuno si è ferito gravemente. La cosa curiosa è che più l’amore è grande, più aumenta la violenza. Ultimamente ho il dubbio che proprio dall’amore nasca la violenza. In altre parole, sono la stessa cosa”.

Figlio di un saldatore e di una sarta, entrambi dei nikkei, al liceo sognava di diventare un motociclista ed era un assiduo giocatore di pachinko. Dopo essersi diplomato si iscrisse alla Yokohama Eiga Senmon Gakkō, la prestigiosa scuola di cinema e televisione di Yokohama ma non si sa se si sia mai diplomato, le notizie al riguardo non sono chiare; a prescindere dal diploma pare abbia abbandonato la scuola molto presto per iniziare a lavorare in un night club.
La sua esperienza in ambito cinematografico iniziò come assistente volontario per una serie televisiva, lavorò per la televisione per 10 anni fino a diventare aiuto regista. 
Il primo lavoro legato al cinema vero e proprio arrivò nel 1987, da lì in poi la carriera di Takashi Miike sarà un’escalation di produzioni, successi, controversie e censure.

I suoi film, pervasi di violenza a tutti i livelli, inquietudine, sequenze splatter e perversioni sessuali fuori controllo, risultano disturbanti e scioccanti. La yakuza, l’amicizia virile e la famiglia tradizionale giapponese sono i mondi nei quali sono ambientate le storie di Miike, la mancanza di radici è una tematica ricorrente (i suoi genitori, come già detto, erano dei nikkei), non c’è mai un lieto fine e i protagonisti tendono a diventare dei reietti della società a causa proprio della loro condizione.

Il rapporto strettissimo tra violenza, dolore e amore, le limitanti tradizioni giapponesi, la ciclicità della vita, la ricerca della felicità, l’inesistenza di un bene e di un male assoluti sono temi costanti del cinema di Takashi Miike oltre ai continui riferimenti ti al cinema d’exploitation e alla pop culture. I tagli veloci mischiati a piani sequenza che precedono e in alcuni casi seguono le scene iperviolente sono un marchio di fabbrica, il montaggio veloce, simile a un videoclip descrive a pieno l’andamento emozionale dei film del regista giapponese. 
Eccessivo, leggendario, regista di culto, Quentin Tarantino lo ha definito: “uno dei più grandi registi viventi”, Takashi Miike è il padre del cinema mash-up, samurai-western e drammi familiari che si mischiano al sci-fi e film sulla yakuza che vedono come protagonisti dei vampiri.
Un viaggio dell’assurdo attraverso il quale la pace non esiste se non sottoforma definitiva.

Supreme ha scelto di omaggiare il regista dedicandogli due tee della collezione Summer 2020 e precisamente al film del 2001, Ichi The Killer, tratto dall’omonimo manga di Hideo Yamamoto.
Il film in questione è un storia punk, estrema, violenta, sessualmente deviata e disturbante di un serial killer psicopatico e completamente sadico, Ichi, che si troverà contro dei personaggi della yakuza amanti del dolore e sadomasochisti.
Uscito in DVD nel 2008, non è mai stato proiettato al cinema ed è quindi privo di visto censura. 

Le due tee in questione sono una (longsleeve) con la stampa del viso di Ichi, mentre l’altra è una photo-tee che raffigura il protettore della prostituta che il protagonista è solito frequentare, tagliato in due verticalmente proprio da Ichi, per le violenze che la prostituta subisce.

L’intera collezione delle T-shirt Summer 2020 saranno disponibili online e negli store fisici Supreme a partire dal 2 luglio, mentre in Giappone dal 4.

Supreme omaggia il leggendario regista Takashi Miike
Style
Supreme omaggia il leggendario regista Takashi Miike
Supreme omaggia il leggendario regista Takashi Miike
1 · 12
2 · 12
3 · 12
4 · 12
5 · 12
6 · 12
7 · 12
8 · 12
9 · 12
10 · 12
11 · 12
12 · 12