Design “Emotional Landscape”, il progetto che fonde architettura e corpo umano
Designvisual design

“Emotional Landscape”, il progetto che fonde architettura e corpo umano

-
Giulia Guido

Sembrano fotografie, ma non lo sono. Stiamo parlando delle immagini di “Emotional Landscape”, il nuovo progetto personale di Terzo Piano, studio multidisciplinare il cui lavoro si posiziona a cavallo tra il design e la visual communication. 

Il progetto, che si discosta da tutti i precedenti lavori dello studio, è stato definito “un affresco contemporaneo, in cui le forme e la sinuosità del copro umano irrompono nell’immagine come elemento di congiunzione tra scelte cromatiche e rimandi architettonici”.

“Emotional Landscape”

“Emotional Landscape” parte dalle stupende sculture in ceramica dello studio CuoreCarpenito e sviluppa attorno ad esse un contesto in cui gli elementi architettonici si fondono con il corpo.
Ai più attenti di voi e agli amanti della fotografia le immagini ricorderanno sicuramente gli scatti della fotografa cinese Ziqian Liu. Però, mentre Ziqian Liu costruisce dei set che utilizza come sfondi dei suoi autoritratti, i designer di Terzo Piano hanno realizzato il tutto completamente in 3D rendering. 

L’attenzione per i dettagli, come la resa delle superfici e degli oggetti, inganna il nostro occhio e ci fa credere che ciò che stiamo guardando è reale: abbiamo la sensazione di poter toccare i fiori con un dito o di spostare le soffici stoffe che fanno da sfondo. 

“Emotional Landscape”
“Emotional Landscape”
Designvisual design
Scritto da Giulia Guido
x
Ascolta su