Art “Flatten The Curve”, una serie animata nata in lockdown
Artanimationcreativeseries

“Flatten The Curve”, una serie animata nata in lockdown

-
Federica Cimorelli
flatten-the-curve-serie-animata-lockdown

L’anno scorso l’Italia chiudeva per far fonte all’emergenza sanitaria. Il resto del mondo avrebbe seguito i suoi passi a distanza in pochissimo tempo.
A Londra intanto nasceva Studio Desk – una nuova agenzia di animazione – e con lei anche “Flatten The Curve”, un progetto collaborativo, incoraggiante e positivo. 
A distanza di un anno sono cambiate molte cose, altre sono rimaste invariate, ma intanto Kathrin Steinbacher e Emily Downe hanno finalmente portato a termine l’idea nata durante il lockdown. 

Circa un anno fa, lo Studio Desk ha inviato un appello agli animatori di tutto il mondo: realizzare un’animazione di 15 secondi capace di mostrare a tutti uno squarcio unico della propria vita in isolamento.
In pochissimo tempo l’invito ha accolto numerosi riscontri, contando oltre 90 risposte. Messi insieme in una serie di tre video, oggi i diversi contributi hanno dato vita a “Flatten The Curve”, un progetto creativo, divertente e rilevante.

Ogni artista coinvolto ha raccontato il proprio punto di vista e ha incoraggiato gli altri a rimanere a casa. Trovare i lati positivi della situazione non era facile, ma la sfida era anche sostenersi a vicenda

– Leggi anche: “Design Trends” lo Studio Desk immagina il mondo del futuro

Flatten The Curve” unisce le voci, gli stili, i ritmi e le tecniche di tantissimi artisti di tutto il mondo, è una serie nostalgica che celebra l’industria dell’animazione e ci fa vedere la positività nell’ambiente circostante. 

Guarda qui i tre cortometraggi e condividili con tutti usando l’hashtag #FlattenTheCurve.

Artanimationcreativeseries
Scritto da Federica Cimorelli
x
Ascolta su