Art

Le persone senza volto nei dipinti di Gideon Rubin

avatar
10 Settembre 2019

L’artista israeliano Gideon Rubin prende spunto da vecchie foto per dipingere scene quotidiane con persone che non hanno un volto.

Classe 1973, Gideon Rubin è un artista israeliano, nato a Tel Aviv, famoso per i suoi dipinti in cui le persone ritratte non hanno un volto e per questo non sono riconoscibili. 

Gideon Rubin prende spunto sia da vecchie foto d’epoca, sia da ricordi legati alla sua famiglia. Per questo motivo, l’artista israeliano dipinge momenti di quotidianità: due coniugi che si fanno fotografare, una ragazza in piscina, ma anche più intimi, come togliersi la maglietta dopo essersi chiusi in camera, leggere qualcosa sdraiati sul letto, indossando solo la biancheria intima. 

Le large e dense pennellate, combinate con una palette di colori tenui che vira dal bianco, al beige, al rosa cipria mostrano un mondo all’apparenza piatto, ma non molto diverso da quello di tutti i giorni, dai momenti di pace che ci ritagliamo tra mille impegni. 

Ritraendo la quotidianità e decidendo volontariamente di non svelare troppo, senza mostrare nessun dettaglio specifico e, soprattutto, i volti dei suoi soggetti, il protagonista dei suoi quadri potrebbe essere chiunque, potremmo essere noi. 

Nella nostra gallery trovi una selezione dei dipinti di Gideon Rubin, per scoprirne di più andate sul suo sito.

Gideon Rubin | Collater.al
Gideon Rubin | Collater.al
Gideon Rubin | Collater.al
Gideon Rubin | Collater.al
Gideon Rubin | Collater.al
Gideon Rubin | Collater.al
Gideon Rubin | Collater.al
Gideon Rubin | Collater.al
Gideon Rubin | Collater.al
Gideon Rubin | Collater.al
Gideon Rubin | Collater.al
Gideon Rubin | Collater.al

Newsletter

Keep up to date!
Receive the latest news about art, music, design, creativity and street culture.
Share