Photography Guiltless racconta le muse di Tarin
Photographyblack and white

Guiltless racconta le muse di Tarin

Anna Frattini

«Entrare in relazione con il paesaggio è un’operazione intima, che evita facili suggestioni, mostrando il paesaggio, per così dire, nella sua nudità» racconta Tarin in occasione dell’inaugurazione di Guiltless, la sua personale da Contemporary Cluster in collaborazione con NFC Edizioni. Affianco a questa mostra c’è anche il progetto di un calendario prodotto in tiratura limitata con sedici immagini inedite dallo stile inconfondibile. Sono dodici gli scatti mai visti delle sue muse, più quattro di paesaggio a intervallare le quattro stagioni di questo anno. In mostra – fino al 22 giugno – ci saranno opere in grande formato, provini unici e disegni inediti.

tarin

Chi è Tarin?

Tarin è una fotografa nata a Rimini che nel corso degli anni si è dedicata alla rivelazione della componente sensuale e psicologica del nudo femminile. In più ci sono state le collaborazioni importantissime con Xiaomi, Alessandra Rich, Giorgio Armani e Seletti per citarne solo alcuni.

tarin
001

Gli scatti di Tarin sono intimi, sensuali e raccontano una femminilità estremamente sicura di sé, che non ha bisogno di nascondersi. Al contrario, si mostra senza paura con gli occhi puntati verso l’obbiettivo fotografico in alcuni scatti mentre in altri i soggetti rimangono assorti o sono impegnati a dialogare con un altro corpo. I paesaggi, a far da intervallo, sono al tempo stesso bucolici e inquietanti, incolti e – se vogliamo – desolanti.

Photographyblack and white
Scritto da Anna Frattini
x
Ascolta su