Londra in lockdown, le foto di Jan Enkelmann

Londra in lockdown, le foto di Jan Enkelmann

Emanuele D'Angelo · 1 settimana fa · Photography

Quando pensiamo a Londra, pensiamo a una città dai ritmi caotici, frenetica e instancabile, come ogni capitale moderna che si rispetti. A causa della pandemia però tutto si è fermato di colpo, improvvisamente.
Il primo ministro Boris Johnson, seguendo le orme dei suoi illustri colleghi in tutto il mondo ha congelato, ha bloccato l’intera città almeno fino a giugno, in attesa che la curva di contagio decresca.

Il fotografo inglese Jan Enkelmann ha deciso di documentare l’assordante silenzio della sua città, mai visto prima d’ora.
Così il 23 marzo, la sera in cui è stato annunciato il lockdown, il fotografo è salito in sella alla sua bici per ammirare Londra deserta, mai vista così in 20 anni della sua vita. Qualche settimana dopo, ha portato con sé la sua macchina fotografica e ha deciso di immortalare tutto.

Come molti altri mi sono sentito obbligato a documentare la mancanza di persone in luoghi solitamente affollati. Ma guardando il set di immagini che ho realizzato nelle ultime settimane, sento che questo progetto ha preso vita. Forse queste foto non riguardano tanto la mancanza di presenza umana quanto piuttosto la quiete di una città che si lascia respirare per rivelare una bellezza che spesso passa inosservata.

Londra in lockdown, le foto di Jan Enkelmann
Photography
Londra in lockdown, le foto di Jan Enkelmann
Londra in lockdown, le foto di Jan Enkelmann
1 · 10
2 · 10
3 · 10
4 · 10
5 · 10
6 · 10
7 · 10
8 · 10
9 · 10
10 · 10
L’estro in stile anni ’60 di Richard Quinn x Moncler Genius

L’estro in stile anni ’60 di Richard Quinn x Moncler Genius

Andrea Tuzio · 2 giorni fa · Style

Il visionario designer londinese Richard Quinn, ha messo a disposizione la sua visione audace ed eccentrica per questa sua seconda collaborazione con Moncler.

La collezione 8 Moncler Richard Quinn, presentata alla Milano Fashion Week dello scorso febbraio, è caratterizzata da un’estrema sensibilità creativa, declinata per Moncler Genius con un’elegante linea prêt-à-porter e una Haute Couture. 

I capi traboccano di preziosi ricami, dettagli gioiello e stampe dal forte impatto estetico – tratto distintivo delle proposte di Quinn – che arricchiscono silhouette geometriche, abiti corti a trapezio e cappotti con bottoni decorati, un’omaggio all’estetica e all’eleganza degli anni ’60.

Per questa collezione sono state create dodici fantasie diverse: si va dai motivi floreali fino allo zebrato passando per scacchi e arcobaleni. Tutto viene mixato utilizzando materiali come il nylon laqué, la gabardine resinata, la duchesse e il twill di nylon tecnico.

Ad arricchire i tratti della collezione troviamo una proposta di abiti Haute Couture con ricami e gonne in stile soirée che esprimono al meglio la raffinata sensibilità creativa di Richard Quin.

L’estro in stile anni ’60 di Richard Quinn x Moncler Genius
Style
L’estro in stile anni ’60 di Richard Quinn x Moncler Genius
L’estro in stile anni ’60 di Richard Quinn x Moncler Genius
1 · 10
2 · 10
3 · 10
4 · 10
5 · 10
6 · 10
7 · 10
8 · 10
9 · 10
10 · 10
La Paris Couture Week 2020 si svolgerà a luglio e sarà digitale

La Paris Couture Week 2020 si svolgerà a luglio e sarà digitale

Andrea Tuzio · 1 giorno fa · Style

La Fédération de la Haute Couture et de la Mode ha dichiarato che la Paris Couture Week si svolgerà dal 6 al 18 luglio ma per la prima volta sarà in versione digitale, così come è stato programmato per le collezioni maschili.
La piattaforma online dedicata sarà incentrata su video e filmati attraverso i quali ogni maison potrà presentare le proprie collezioni.

Ci sarà la possibilità ulteriore di arricchire la propria presentazione inserendo contenuti aggiuntivi in una sezione ad hoc della piattaforma.
Naturalmente la Fédération si avvalerà dell’aiuto di diversi partner hi-tech per massimizzare la portata dell’evento ma non sono ancora stati ufficializzati.

Le difficoltà del momento hanno portato però moti brand a posticipare le uscite di luglio: era prevista la presentazione della collaborazione tra Chitose Abe di sacai e la maison di Jean Paul Gaultier, dopo il ritiro dello stilista francese avvenuto a gennaio, che è stata rinviata all’inizio del prossimo anno. Balenciaga, che sarebbe ritornata nel calendario couture dopo 52 anni di assenza, ha spostato il lancio dell’haute couture a gennaio 2021. 

Giorgio Armani ha già fatto sapere che la sfilata Armani Privé non si terrà a Parigi, dove lo stilista aveva presentato le sue collezioni couture negli ultimi anni, ma a Milano, la sua città e precisamente a Palazzo Orsini in via Borgonuovo. La collezione non avrà stagionalità e sarà composta sia dall’invernale che dall’estivo.

Pierpaolo Piccioli, Direttore Creativo di Valentino, ha fatto sapere che sta lavorando a un progetto speciale ma non è ancora chiaro se verrà presentato a Parigi oppure no. 

La scelta della Fédération de la Haute Couture et de la Mode va di pari passo a quella presa poco tempo fa del British Fashion Council di Londra e della Camera Nazionale della Moda Italiana prefigurando una tendenza che sembra essere la soluzione migliore per fronteggiare la complessa situazione che il mondo della moda, ma non solo, sta affrontando.

La Paris Couture Week 2020 si svolgerà a luglio e sarà digitale
Style
La Paris Couture Week 2020 si svolgerà a luglio e sarà digitale
La Paris Couture Week 2020 si svolgerà a luglio e sarà digitale
1 · 5
2 · 5
3 · 5
4 · 5
5 · 5
La quarta edizione del Vibram Sneaker Forum

La quarta edizione del Vibram Sneaker Forum

Andrea Tuzio · 3 giorni fa · Style

Anche in questo momento complesso e difficile, Vibram, azienda italiana leader mondiale nello sviluppo e nella produzione di suole in gomma ad alte prestazioni per l’uotdoor, il workwear, il mondo della moda, non ha voluto interrompere un cammino che porta avanti da tempo.

Infatti oggi, 28 maggio, alle ore 23:00 italiane, si terrà il quarto Vibram Sneaker Forum – Empowering The Next Generation of Shoemakers nel quale interverranno figure di rilievo del mondo del footwear e non solo.
Una discussione a proposito del processo di progettazione e produzione che fornisce informazioni sui prodotti e che aiuta i giovani che vogliono iniziare il loro cammino nel mondo del footwear. La volontà è quella di coinvolgere il più possibile e in modo significativo consumatori e partner commerciali (oltre 1200 brand in tutto il mondo) su temi importanti come il design e la produzione, la sostenibilità e le tendenze.

Solitamente il Vibram Sneaker Forum si tiene all’interno dello Store Vibram di Boston ma in un momento come questo è necessario ripensare le modalità, proprio per questo motivo quest’anno si svolgerà online, una live stream in cui gli ospiti saranno D’Wayne Edwards Founder di PENSOLE Design Academy, Kyle Riggle Vice President di Garrixon, Sophia Chang, Illustrator & Designer Co-Founder di Common Ace mentre a fare da moderatore ci sarà David Filar Design & Development Manager di Vibram USA.  

Per partecipare al quarto Vibram Sneaker Forum potete iscrivervi qui.

La quarta edizione del Vibram Sneaker Forum
Style
La quarta edizione del Vibram Sneaker Forum
La quarta edizione del Vibram Sneaker Forum
1 · 3
2 · 3
3 · 3
Gli anelli handmade in argento di Brain Dead

Gli anelli handmade in argento di Brain Dead

Andrea Tuzio · 4 giorni fa · Style

Dopo aver lanciato un puzzle, una marmellata al rabarbaro di Kong, mandarino cinese e lime e del caffè tostato, Brain Dead, brand Los Angeles based fondato da Kyle Ng, ha presentato un set di tre anelli in argento 925 handmade da Jason Le Compte, gioielliere che opera anche lui nella città degli angeli.

Ogni anello è caratterizzato dal logo del brand: il primo del trittico è impreziosito dal marmo smaltato nei colori dell’arancio e del blu, il secondo invece è contraddistinto dal nero e dal grigio canna di fucile, mentre il terzo ha un aspetto più minimal, il volto stilizzato di Brain Dead è monocromatico, pulito e semplice. 

La serie di anelli è stata realizzata a Venice, in California ed è disponibile online.

View this post on Instagram

@jasonlecompte

A post shared by BRAIN DEAD (@wearebraindead) on

Gli anelli handmade in argento di Brain Dead
Style
Gli anelli handmade in argento di Brain Dead
Gli anelli handmade in argento di Brain Dead
1 · 10
2 · 10
3 · 10
4 · 10
5 · 10
6 · 10
7 · 10
8 · 10
9 · 10
10 · 10
Altri articoli che consigliamo