Art Gli hotel volanti di Matthias Jung
Artgraphic design

Gli hotel volanti di Matthias Jung

-
Giulia Guido

Circa tre anni fa parlavamo per la prima volta di Matthias Jung, quando siamo rimasti affascinati dalla sua serie di lavori in cui diverse costruzioni galleggiano nel cielo sorvolando ambienti abbandonati. Oggi torniamo a parlarne perché, come ha già fatto, la sua ultima serie di lavori ci ha rubato il cuore. 

Si intitola The Flying Hotels e questa volta a prendere il volo sono dei piccoli e caratteristici alberghi. Usciti direttamente dalla mente di Matthias e costruiti come sempre con la tecnica del collage, gli edifici ricordano degli aerostati. 

Questa volta il focus è tutto su queste strane architetture volanti che spiccano su sfondi dai colori accesi. É come se Matthias Jung non volesse dirci dove gli hotel sono diretti, lasciandoci la liberà di viaggiare ovunque vogliamo. 

Inoltre, come lo stesso artista racconta sul suo sito, ogni hotel è stato pensato per persone differenti. Il Rosy Dream Hotel, per esempio, è uno stabilimento cool per un pubblico giovane, mentre il Green Pasture Hotel attirerà una clientela borghese piuttosto anziana. L’Orange Cake Bar è un luogo dove si incontrano artisti e spiriti liberi. Il Blue Noon Hotel, invece, è per i viaggiatori che danno più valore al comfort materiale.

Quello che è certo è che per riservare una camera serve solo una cosa, molta fantasia. Voi siete pronti per viaggiare? 

Matthias Jung | Collater.al
Matthias Jung | Collater.al
Matthias Jung | Collater.al
Artgraphic design
Scritto da Giulia Guido
x
Ascolta su