Mitch Griffith

avatar
19 giugno 2014

L'opera dell'artista britannico Mitch Griffith mescola una tecnica pittorica e composizioni dell'arte classica a scene che riguardano la cultura moderna.

Il lavoro del pittore contemporaneo Mitch Griffith mostra allo spettatore una dissezione degli ultimi vent’anni del nostro secolo.

Stratificate visceralmente, le sue tele esaminano vizi, debolezze e patologie sociologiche del nostro tempo. Il senso di colpa, la celebrazione dell’immagine e della vacuità esistenziale di una società intrisa di mass media e consumata dal consumo stesso.

Griffith racconta tutto questo con un realismo risoluto e una tecnica ispirata ai canoni della pittura figurativa del ‘600, adattando un mezzo antico per un’analisi del mondo contemporaneo. Le composizione, la luce, le pose, influenzate dai suoi studi classici, vengono mescolate con immagini potenti e critiche che raccontano la fragilità, le futilità e la vanità della nostra società.

Come si trattasse della decadenza e della rovina di un nuovo Impero Romano.

Mitch Griffith - Pittura classica e cultura contemporanea | Collater.al

Mitch Griffith - Pittura classica e cultura contemporanea

Mitch Griffith - Pittura classica e cultura contemporanea

Mitch Griffith - Pittura classica e cultura contemporanea

Mitch Griffith - Pittura classica e cultura contemporanea

Mitch Griffith - Pittura classica e cultura contemporanea

Mitch Griffith - Pittura classica e cultura contemporanea

Mitch Griffith - Pittura classica e cultura contemporanea

Mitch Griffith - Pittura classica e cultura contemporanea

Mitch Griffith - Pittura classica e cultura contemporanea | Collater.al

Mitch Griffith - Pittura classica e cultura contemporanea | Collater.al

Mitch Griffith - Pittura classica e cultura contemporanea | Collater.al

Mitch Griffith - Pittura classica e cultura contemporanea | Collater.al

Mitch Griffith - Pittura classica e cultura contemporanea | Collater.al

Newsletter

Keep up to date!
Receive the latest news about art, music, design, creativity and street culture.