I murales naturalistici di Mona Caron

avatar
08 febbraio 2018

Erbacce e fiori raccontano sulle facciate di edifici storie di resilienza e un futuro migliore grazie ai murales dell'artista Mona Caron.

Se una cosa non esiste, nel campo artistico, l’opzione è solo una: crearla.

Seguendo una passione per il mondo naturale, l’artista Mona Caron lo ha portato nel grigiore della città attraverso i suoi murales in un progetto che va avanti da anni e che ha il nome di Weeds.

Dalla Svizzera all’America, dalla Spagna al Brasile, sulle facciate di palazzi erbacce e fiori che solitamente vengono estirpati trovano invece modo di essere, di crescere, di splendere. Mona pensa a chi conosce la resilienza, a quelli che non rientrano nei canoni della società ma che riescono comunque ad andare avanti e ricorda loro con i suoi murales della propria forza.

Alcuni di questi magnifici disegni, se osservati da vicino, svelano dettagli non prima visibili: raccontano del luogo in cui sono stati creati, della vita sociale che li circonda, delle possibilità di un futuro che non strappi via nulla, ma che trovi posto per tutto.

Newsletter

Keep up to date!
Receive the latest news about art, music, design, creativity and street culture.
Share