Nick Prideaux cattura la bellezza delle piccole cose

Nick Prideaux cattura la bellezza delle piccole cose

Claudia Fuggetti · 1 anno fa · Photography

Nick Prideaux è un fotografo documentarista australiano con sede a Bangkok, in Tailandia. Le sue fotografie sono un viaggio intenso attraverso l’attimo fuggente: la luce è fugace, esattamente come i momenti della vita, in continua evoluzione e mai uguali. Il suo sguardo è selettivo: la scena viene spogliata da tutto il superfluo per lasciare soltanto le cose importanti, le piccole cose, come lui stesso afferma.

“My photography is about subtraction. I approach it with a simple process, focusing on the smaller details, the beauty of the little things. I love light and color. “

Quando si sceglie di scattare in questo modo, si sceglie di vivere in questo modo.

La sua fotografia emozionale mostra una velata delicatezza, ogni piccolo gesto viene amplificato dal sapiente uso della luce ed impresso sulla pellicola (35mm). Un braccio proteso verso il nulla o l’infinito, dei volti nascosti e dei piedi che sbucano dalle lenzuola: qui assumono una forza tutta nuova.

I gesti che si ripetono ogni giorno ed i preziosi dettagli sono valorizzati dalla sensibilità di questo artista: in un mondo che corre frenetico e non ha il tempo di guardare, Nick ci offre uno sguardo ravvicinato del mondo e della sua fragile bellezza.

Nick Prideaux cattura la bellezza delle piccole cose | Collater.al Nick Prideaux cattura la bellezza delle piccole cose | Collater.al 1 Nick Prideaux cattura la bellezza delle piccole cose | Collater.al 4 Nick Prideaux cattura la bellezza delle piccole cose | Collater.al 3 Nick Prideaux cattura la bellezza delle piccole cose | Collater.al 5 Nick Prideaux cattura la bellezza delle piccole cose | Collater.al 6 Nick Prideaux cattura la bellezza delle piccole cose | Collater.al 7 Nick Prideaux cattura la bellezza delle piccole cose | Collater.al 8 Nick Prideaux cattura la bellezza delle piccole cose | Collater.al 9 Nick Prideaux cattura la bellezza delle piccole cose | Collater.al 10 Nick Prideaux cattura la bellezza delle piccole cose | Collater.al 11 Nick Prideaux cattura la bellezza delle piccole cose | Collater.al 12 Nick Prideaux cattura la bellezza delle piccole cose | Collater.al 13 Nick Prideaux cattura la bellezza delle piccole cose | Collater.al 14 Nick Prideaux cattura la bellezza delle piccole cose | Collater.al 16  Nick Prideaux cattura la bellezza delle piccole cose | Collater.al 17 Nick Prideaux cattura la bellezza delle piccole cose | Collater.al 18 Nick Prideaux cattura la bellezza delle piccole cose | Collater.al 19 Nick Prideaux cattura la bellezza delle piccole cose | Collater.al 20

 

 

 

 

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

Nick Prideaux cattura la bellezza delle piccole cose
Photography
Nick Prideaux cattura la bellezza delle piccole cose
Nick Prideaux cattura la bellezza delle piccole cose
1 · 20
2 · 20
3 · 20
4 · 20
5 · 20
6 · 20
7 · 20
8 · 20
9 · 20
10 · 20
11 · 20
12 · 20
13 · 20
14 · 20
15 · 20
16 · 20
17 · 20
18 · 20
19 · 20
20 · 20
Yener Torun fotografa una Istanbul arcobaleno

Yener Torun fotografa una Istanbul arcobaleno

Giulia Guido · 1 anno fa · Photography

Dimenticate la Istanbul delle moschee, dei mercati per le viuzze, dei luoghi storici. Gli scatti di Yener Torun, architetto e fotografo turco, mostrano un lato della città più colorato e slegato dalla cultura e dallo stile orientale che dominano la vita cittadina.

Il suo progetto fotografico portato avanti sul suo profilo Instagram ci porta nelle periferie delle città, in cui si possono incontrare edifici dalla struttura minimalista, dalle forme moderne e dai colori vibranti.

Questo paesaggio urbano dai mille colori non è facile da trovare, tanto che molti degli stessi abitanti delle città stentano a credere dell’esistenza di questi posti, poco lontani dal centro.

Yener Torun fotografa una Istanbul arcobaleno | Collater.al Yener Torun fotografa una Istanbul arcobaleno | Collater.al Yener Torun fotografa una Istanbul arcobaleno | Collater.al Yener Torun fotografa una Istanbul arcobaleno | Collater.al Yener Torun fotografa una Istanbul arcobaleno | Collater.al Yener Torun fotografa una Istanbul arcobaleno | Collater.al Yener Torun fotografa una Istanbul arcobaleno | Collater.al Yener Torun fotografa una Istanbul arcobaleno | Collater.al Yener Torun fotografa una Istanbul arcobaleno | Collater.al Yener Torun fotografa una Istanbul arcobaleno | Collater.al Yener Torun fotografa una Istanbul arcobaleno | Collater.al Yener Torun fotografa una Istanbul arcobaleno | Collater.al Yener Torun fotografa una Istanbul arcobaleno | Collater.al Yener Torun fotografa una Istanbul arcobaleno | Collater.al Yener Torun fotografa una Istanbul arcobaleno | Collater.al Yener Torun fotografa una Istanbul arcobaleno | Collater.al

Yener Torun fotografa una Istanbul arcobaleno
Photography
Yener Torun fotografa una Istanbul arcobaleno
Yener Torun fotografa una Istanbul arcobaleno
1 · 16
2 · 16
3 · 16
4 · 16
5 · 16
6 · 16
7 · 16
8 · 16
9 · 16
10 · 16
11 · 16
12 · 16
13 · 16
14 · 16
15 · 16
16 · 16
Le foto minimaliste e colorate di Jaime Sánchez

Le foto minimaliste e colorate di Jaime Sánchez

Giulia Guido · 1 anno fa · Photography

Sfondi colorati, minimalismo e colori brillanti sono la firma di Jaime Sánchez.

Art director, visual artist e fotografo spagnolo Jaime e il suo stile che riprende molte caratteristiche della Pop Art hanno colpito brand internazionali per cui l’artista ha iniziato a creare campagne editoriali.

Costruisce le fotografie con pochi elementi, il più delle volte solo con uno, e gioca con i colori e gli oggetti a disposizione, creando delle creazioni simpatiche e soprattutto belle da vedere.

Potete seguire i lavori di Jaime Sánchez sul suo profilo Instagram e Behance.

Le foto minimaliste e colorate di Jaime Sanchez | Collater.al Le foto minimaliste e colorate di Jaime Sanchez | Collater.al Le foto minimaliste e colorate di Jaime Sanchez | Collater.al Le foto minimaliste e colorate di Jaime Sanchez | Collater.al Le foto minimaliste e colorate di Jaime Sanchez | Collater.al Le foto minimaliste e colorate di Jaime Sanchez | Collater.al Le foto minimaliste e colorate di Jaime Sanchez | Collater.al Le foto minimaliste e colorate di Jaime Sanchez | Collater.al Le foto minimaliste e colorate di Jaime Sanchez | Collater.al Le foto minimaliste e colorate di Jaime Sanchez | Collater.al

Le foto minimaliste e colorate di Jaime Sánchez
Photography
Le foto minimaliste e colorate di Jaime Sánchez
Le foto minimaliste e colorate di Jaime Sánchez
1 · 10
2 · 10
3 · 10
4 · 10
5 · 10
6 · 10
7 · 10
8 · 10
9 · 10
10 · 10
Nami di Yuan Yao è un poetico viaggio attraverso la maternità

Nami di Yuan Yao è un poetico viaggio attraverso la maternità

Claudia Fuggetti · 1 anno fa · Photography

Yuan Yao è un fotografo con sede a Shanghai che ha sempre voluto raccontare storie autentiche di persone che affrontano momenti importanti della loro vita.
Il progetto Nami, deve questo nome alla protagonista, conosciuta tramite un amico in comune e vuole narrare la storia del tortuoso percorso della maternità. Malinconia e gioia si fondono: Nami in quel momento non era incinta, ma aveva sempre desiderato dei bambini e sapeva di voler imprimere nella memoria questo incredibile momento. Dopo la perdita del loro amico comune, Nami rimase improvvisamente incinta e i due iniziarono a documentare la maternità scattando fotografie.

Il progetto è partito con molta spontaneità, a casa di Nami a Tokyo, successivamente i due hanno sviluppato una profonda connessine empatica, che ha permesso al fotografo di poter raccontare una storia con le immagini, attraverso diversi luoghi in giro per il Giappone. Uno dei luoghi più visitati è stato Fuji, città natale della futura mamma, come Yuan racconta:

“The whole process was marvelous, sometimes very spiritual. We once got lost and witnessed red Mount Fuji right in front us and a dairy cow giving birth and the calf standing up, it was on Nami’s birthday, oddly enough her Chinese zodiac sign is the ox. It was very uplifting experience and there were many like this.”

La magia che ha accompagnato questo progetto è un mix di fatalità e spiritualità, qualcuno la chiamerebbe destino.

Nami di Yuan Yao è un poetico viaggio attraverso la maternità | Collater.al Nami di Yuan Yao è un poetico viaggio attraverso la maternità | Collater.al 1 Nami di Yuan Yao è un poetico viaggio attraverso la maternità | Collater.al 2 Nami di Yuan Yao è un poetico viaggio attraverso la maternità | Collater.al 3 Nami di Yuan Yao è un poetico viaggio attraverso la maternità | Collater.al 4 Nami di Yuan Yao è un poetico viaggio attraverso la maternità | Collater.al 5 Nami di Yuan Yao è un poetico viaggio attraverso la maternità | Collater.al 6 Nami di Yuan Yao è un poetico viaggio attraverso la maternità | Collater.al 6 Nami di Yuan Yao è un poetico viaggio attraverso la maternità | Collater.al 8 Nami di Yuan Yao è un poetico viaggio attraverso la maternità | Collater.al 9 Nami di Yuan Yao è un poetico viaggio attraverso la maternità | Collater.al 18 Nami di Yuan Yao è un poetico viaggio attraverso la maternità | Collater.al 10 Nami di Yuan Yao è un poetico viaggio attraverso la maternità | Collater.al 11 Nami di Yuan Yao è un poetico viaggio attraverso la maternità | Collater.al 12 Nami di Yuan Yao è un poetico viaggio attraverso la maternità | Collater.al 13 Nami di Yuan Yao è un poetico viaggio attraverso la maternità | Collater.al 14 Nami di Yuan Yao è un poetico viaggio attraverso la maternità | Collater.al 15 Nami di Yuan Yao è un poetico viaggio attraverso la maternità | Collater.al 16 Nami di Yuan Yao è un poetico viaggio attraverso la maternità | Collater.al 17 Nami di Yuan Yao è un poetico viaggio attraverso la maternità | Collater.al 19

Nami di Yuan Yao è un poetico viaggio attraverso la maternità
Photography
Nami di Yuan Yao è un poetico viaggio attraverso la maternità
Nami di Yuan Yao è un poetico viaggio attraverso la maternità
1 · 20
2 · 20
3 · 20
4 · 20
5 · 20
6 · 20
7 · 20
8 · 20
9 · 20
10 · 20
11 · 20
12 · 20
13 · 20
14 · 20
15 · 20
16 · 20
17 · 20
18 · 20
19 · 20
20 · 20
La solitudine rappresentata dalla fotografa Linnnn

La solitudine rappresentata dalla fotografa Linnnn

Claudia Fuggetti · 1 anno fa · Photography

Cosa vuol dire sentirsi soli? Come si può rappresentare la solitudine?

La fotografa di Seoul Linnnn non vuole dare risposte, ma porre domande. Proprio per cercare di stimolare l’interesse del pubblico su questa tematica, ha deciso di realizzare la serie Blow, interamente dedicata alla solitudine.
Il suo stile è assolutamente personale e particolare: l’estetica può sembrare superficiale e spensierata, ma nasconde il profondo disagio di chi è consapevole della sofferenza che si prova ogni giorno.

Il suo è un universo paradossale e senza tempo, in cui i colori pastello stridono con la solitudine, rappresentata dal taglio delle immagini e dalle pose del soggetto principale, che non mostra mai il suo volto.  Il tutto viene avvolto da un’atmosfera di sterilità e minimalismo, che lascia affiorare emozioni che urlano in silenzio.

La solitudine rappresentata dalla fotografa Linnnn | Collater.al 1 La solitudine rappresentata dalla fotografa Linnnn | Collater.al 3 La solitudine rappresentata dalla fotografa Linnnn | Collater.al 4 La solitudine rappresentata dalla fotografa Linnnn | Collater.al 6 La solitudine rappresentata dalla fotografa Linnnn | Collater.al La solitudine rappresentata dalla fotografa Linnnn | Collater.al 5 La solitudine rappresentata dalla fotografa Linnnn | Collater.al 8 La solitudine rappresentata dalla fotografa Linnnn | Collater.al 11 La solitudine rappresentata dalla fotografa Linnnn | Collater.al 12 La solitudine rappresentata dalla fotografa Linnnn | Collater.al 13 La solitudine rappresentata dalla fotografa Linnnn | Collater.al 9

 

La solitudine rappresentata dalla fotografa Linnnn
Photography
La solitudine rappresentata dalla fotografa Linnnn
La solitudine rappresentata dalla fotografa Linnnn
1 · 12
2 · 12
3 · 12
4 · 12
5 · 12
6 · 12
7 · 12
8 · 12
9 · 12
10 · 12
11 · 12
12 · 12