Style Benvenuti nell’Età della Cheap Crap
Styledocumentary

Benvenuti nell’Età della Cheap Crap

Anna Frattini

Patagonia non ha bisogno di presentazioni e questa volta il team della comunicazione si è inventato un nuovo modo per parlare dei temi che stanno a cuore all’azienda. Il risultato è un documentario, uno dei migliori visti ultimamente sulla sostenibilità, a dire il vero. La chiave del successo di questo progetto sono sicuramente state il tono estremamente umoristico e provocatorio, i riferimenti alla pop culture ma anche alla storia della moda grazie all’intervento di esperti del settore come Sofi Thaunhauser.

Secondo Patagonia siamo – già da un pò – entrati nell’età del Shittropocene, l’epoca della cheap crap dove tutto fa schifo, sopratutto i nostri vestiti e la qualità dei capi che compriamo. Nella sezione commenti del video ci sono alcuni commenti davvero on point che valgono qualche minuto del vostro tempo. Qui sotto vi lasciamo uno dei nostri preferiti.

«Bel modo di spiegare un problema globale e il ragionamento di una soluzione. È davvero bello vedere un video che è fatto per rimanere nel tuo subconscio. Grazie.» scrive un utente sotto al documentario pubblicato da Patagonia su Youtube.

La causa di questo disastro epocale che ci siamo auto inflitti – sempre secondo il team che ha lavorato alla realizzazione di questo documentario – non è altro che il caro vecchio capitalismo. Ci ritroviamo oggi con un’industria della moda impegnata a produrre il 10% delle emissioni di carbonio e Patagonia sembra una delle uniche aziende in grado di scherzarci su, al netto di un’auto-analisi che racconta anche un pò delle dinamiche aziendale dietro a molte decisioni prese nel corso degli anni. Yvon Chouinard, il founder di Patagonia, è da sempre un ottimo comunicatore e questo abbiamo avuto già modo di scoprirlo in occasione del suo Guest Essay per il New York Times, tutto da leggere sulla stessa scia dello spirito del documentario.

Styledocumentary
Scritto da Anna Frattini
x
Ascolta su