Art Ron Zacapa
Arteditorialfood e beverage

Ron Zacapa

-
Fontastiko

Una delle regole fondamentali del marketing non è una regola di marketing, ossia se il prodotto che promuovi è un ottimo prodotto non servirà nessuna storiella da dare a bere ai tuoi prospect, ma basterà semplicemente riempirgli il bicchiere e chiedergli di brindare con te.

Schermata 04-2456772 alle 15.13.07

Esattamente ciò che può permettersi di fare Zacapa, il rum nato nel 1976, prodotto dalla fermentazione e distillazione del “miel virgen”: puro succo di canna. Al di là infatti del cofanetto – con dentro cuffie, mascherina, rum e bicchiere – che mi sono visto recapitare a casa in nome della tanto apprezzata brand experience, il Ron Zacapa parla decisamente un’altra lingua.

Per l’esattezza quella di Quetzaltenango, comune del Guatemala a 2300 metri di altitudine, dove lo Zacapa viene invecchiato secondo il sistema Solera, metodo che prevede la miscelazione di rum con diverso grado di invecchiamento in più botti di rovere che precedentemente ospitavano bourbon, sherry e porto.

Roba in grado di dare facilmente alla testa, e non solo per il suo sapore pieno e il profumo avvolgente, ma perché gustare un rum che dal 1998 al 2001 vince l’International Rum Festival Tasting Competition e ottiene un punteggio di 98/100 dal Beverage Tasting Institute di Chicago è un’esperienza più unica che rara.

Rara come la possibilità che dopo averlo assaggiato ritorniate a farvi allungare la cola con le solite schifezze con cui cercare di sentirvi delle persone corrette.

535941_539899176031667_1409339530_n
Schermata 04-2456772 alle 15.29.30
Schermata 04-2456772 alle 15.33.35
537337_567963669891884_1744510220_n
[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=BqY4z3lX8jY[/youtube]

Arteditorialfood e beverage
Scritto da Fontastiko
x
Ascolta su