Susanna Majuri – Imaginary Homeland

Susanna Majuri – Imaginary Homeland

Elena Fortunati · 7 anni fa · Art, Photography

Luoghi onirici, affetti, la natura del Nord, sentimenti sospesi, giovani donne e l’acqua.

Susanna Majuri - Imaginary Homeland

Susanna Majuri, formatasi nella scuola di fotografia di Helsinki, casa di numerosi giovani talenti artistici, presenta le sue storie immaginarie in scatti in apnea, che con raffinatezza e romanticismo, ci immergono nel surreale grazie a un delicato gioco di luci e colori.

La MC2 Gallery Contemporary Art di Milano, ha presentato a novembre anche in Italia il suo progetto Imaginary Homeland.

I fondali che crea sono curati nei dettagli, panorami scandinavi dove le tracce dell’uomo sono minime. I suoi soggetti femminili, tra abbracci e movimenti danzanti, interagiscono in quest’atmosfera fluttuando nell’acqua, unico elemento che dona consistenza e concretezza agli scatti e ci riporta alla realtà.

Tutto ciò che stiamo osservando non è un sogno, è reale.

Susanna Majuri - Imaginary Homeland
Susanna Majuri - Imaginary Homeland
Susanna Majuri - Imaginary Homeland
Susanna Majuri - Imaginary Homeland
Susanna Majuri - Imaginary Homeland
Susanna Majuri - Imaginary Homeland
Susanna Majuri - Imaginary Homeland
Susanna Majuri - Imaginary Homeland
Susanna Majuri - Imaginary Homeland
Susanna Majuri - Imaginary Homeland
Susanna Majuri - Imaginary Homeland
Susanna Majuri - Imaginary Homeland
Susanna Majuri - Imaginary Homeland
Susanna Majuri - Imaginary Homeland

Susanna Majuri

Susanna Majuri – Imaginary Homeland
Art
Susanna Majuri – Imaginary Homeland
Susanna Majuri – Imaginary Homeland
1 · 17
2 · 17
3 · 17
4 · 17
5 · 17
6 · 17
7 · 17
8 · 17
9 · 17
10 · 17
11 · 17
12 · 17
13 · 17
14 · 17
15 · 17
16 · 17
17 · 17
STD – Circo delle Pulci e 55DSL Survivor Sale

STD – Circo delle Pulci e 55DSL Survivor Sale

Lucael · 7 anni fa · Art, Style

Ci sono mille modi e mille posti dove poter fare acquisti prima del Natale. 55DSL non poteva certo non suggerirvi il più unconventional delle esperienze di shopping, potrete quindi spendere la vostra ultima tredicesima nella location più bizzarra e mai vista: Il Circo delle Pulci.

STD - 55DSL - SURVIVOR SALE

(altro…)

STD – Circo delle Pulci e 55DSL Survivor Sale
Art
STD – Circo delle Pulci e 55DSL Survivor Sale
STD – Circo delle Pulci e 55DSL Survivor Sale
1 · 6
2 · 6
3 · 6
4 · 6
5 · 6
6 · 6
Bryan Lewis Saunders – Drugs Self-Portraits

Bryan Lewis Saunders – Drugs Self-Portraits

Aurora Alma Bartiromo · 7 anni fa · Art

Dalla pagina Wikipedia di Bryan Lewis Saunders: “B.L.S. (born 1969, in Washington, D.C.) is a performance artist, videographer, and performance poet known for his disturbing spoken word rants, tragic art performances and stand up tragedy“.

Sì, a quanto pare Mister Saunders fa tutte queste cose, ma ad averlo reso celebre non sono né le sue performance né i suoi video.

Bryan Lewis Saunders - Drugs Self-Portraits

(altro…)

Bryan Lewis Saunders – Drugs Self-Portraits
Art
Bryan Lewis Saunders – Drugs Self-Portraits
Bryan Lewis Saunders – Drugs Self-Portraits
1 · 31
2 · 31
3 · 31
4 · 31
5 · 31
6 · 31
7 · 31
8 · 31
9 · 31
10 · 31
11 · 31
12 · 31
13 · 31
14 · 31
15 · 31
16 · 31
17 · 31
18 · 31
19 · 31
20 · 31
21 · 31
22 · 31
23 · 31
24 · 31
25 · 31
26 · 31
27 · 31
28 · 31
29 · 31
30 · 31
31 · 31
Kevin Van Aelst – Fingerprints

Kevin Van Aelst – Fingerprints

Fontastiko · 7 anni fa · Art, Photography

Come già fatto per Koen Demuynck in Branchi, dove ho focalizzato la mia attenzione solo su alcuni scatti del fotografo belga, stessa cosa faccio per Kevin Van Aelst e i suoi “Fingerprints”: impronte digitali realizzate con elementi e materiali di uso comune come fili di lana, pasta sfoglia o senape.

Fingerprints - Impronte digitali realizzate con svariati materiali

(altro…)

Kevin Van Aelst – Fingerprints
Art
Kevin Van Aelst – Fingerprints
Kevin Van Aelst – Fingerprints
1 · 10
2 · 10
3 · 10
4 · 10
5 · 10
6 · 10
7 · 10
8 · 10
9 · 10
10 · 10
La Bara #4 – Ogni tragedia è sua

La Bara #4 – Ogni tragedia è sua

La Bara · 7 anni fa · Art

Avevo scritto un pezzo su Barbara D’Urso. Dovevo consegnarlo la settimana scorsa, ma non l’ho fatto. Mi sono perso nei miei tredici lavori. Sono spesso in ritardo. Ma come si fa? Qui, per mantenersi, è necessario variare. Per campare come freelance si devono fare i salti mortali. Realmente. La gente paga male, scappa, non fa contratti e quasi pretende che sia tu a pagare per lavorare. Ma è cosa nota e non mi ripeterò, c’’è chi l’’ha raccontato e ne parla molto meglio di quanto possa fare io. Ad ogni modo, oltre a ritardare, ultimamente mi è capitato di lavorare da casa. Fedele a farmi compagnia, la televisione.

La Bara #4 - Ogni tragedia è sua

(altro…)

La Bara #4 – Ogni tragedia è sua
Art
La Bara #4 – Ogni tragedia è sua
La Bara #4 – Ogni tragedia è sua
1 · 4
2 · 4
3 · 4
4 · 4