This or That – Pamcoc

This or That – Pamcoc

admin · 4 settimane fa · Art

Pamela Cocconi, in arte PAMCOC, disegna da quando ne ha memoria: la sua passione per l’illustrazione è nata alle elementari, sfogliando l’enciclopedia ereditata dal suo babbo. 

L’analogico è da sempre la sua forma d’espressione preferita e le sue composizioni (esclusivamente materiche) sono riprodotte con un tratto bianco e nero, diretto e spontaneo proprio come lei. “Quando desideriamo fortemente qualcosa siamo più aperti a metterci in gioco, vulnerabili, ma allo stesso tempo spavaldi. Ed è grazie ai nostri desideri che si aprono mondi tutti da scoprire.” dice l’artista per raccontare la sua arte.
Le illustrazioni di Pamcoc sembrano uscire direttamente dai suoi pensieri: senza filtri ma con un messaggio ben preciso. Una serie di tematiche sulle quali ci si ritrova poi inevitabilmente a riflettere, soffermandosi all’esaltazione dello sbaglio. Ingenuità, gaffe e verità sono quindi i tre ingredienti distintivi ed imprescindibili che fanno parte della sua essenza urlante e senza freni. Un’instabile e piacevole creatività riversata in tutti i suoi inarrestabili disegni e testi contraddistinti da una padronanza linguistica disarmante. (Merito della settimana enigmistica? Chi lo sa!)

Il lavoro di Pamcoc è quindi un perenne flusso di coscienza visivo spontaneo che porta alla luce qualsiasi cosa, dai pensieri più complessi alle cose più spicciole. “Da grandi mettiamo da parte gli aspetti ludici dell’esistenza e ci prendiamo troppo sul serio. Proprio per questo io preferisco trattare i progetti creativi senza filtri, combinando testi e illustrazioni con la stesso brio di quando ero ancora una bimba.” La sua recente installazione “BUCATO” si rifà a una celebre poesia di Ungaretti, da interpretare in modo personale. Siamo appesi ad un filo? Stiamo aspettando qualcuno o qualcosa? Stiamo prendendo il sole? Stiamo profumando l’aria di sapone di Marsiglia? Ci facciamo cullare dal vento?
Non c’è una risposta giusta, ma nel frattempo il filo del bucato diventa la metafora di un flusso di coscienza visivo spontaneo.”

BUCATO
Si sta come
d’estate
sui fili
i panni stesi
.

Collater.al, insieme a BRILLO Magazine ha intervistato Pamcoc, chiedendole di schierarsi in quello che è utopicamente un mondo in cui sembra sempre ci siano solo due elementi in contrasto tra i quali scegliere. This or That?

Mezzogiorno o mezzanotte?
Mezzanotte

Biennale o musei vaticani?
Biennale

Coca Cola o Pepsi?
Coca Cola

Easy Rider o Fast and Furious?
Easy Rider

Batman o Spiderman?
Batman

Invasione zombie o invasione aliena?
Invasione aliena

Chiamata o messaggio?
Messaggio

Nostalgia o immaginazione?
Immaginazione

Biro blu o biro nera?
Nera

Foglio da disegno o pezzo di carta trovato per caso?
Pezzo di carta trovato per caso

Corsivo o stampatello?
Stampatello

Urlare o sussurrare?
Urlare

Essere mangiati da uno squalo o da una tigre?
Tigre

Volare o leggere nella mente?
Volare

Pieno o vuoto?
Vuoto

NY o LA?
NY

00s o ’10?
00

Gen Z o Millennials?
Millennials

Instagram o TikTok?
Instagram

Apple o Samsung?
Apple

Bates Motel o Overlook Hotel?
Overlook Hotel

Pietra o ferro?
Ferro

Mozart o Metallica?
Metallica

Angelo o diavolo?
Diavolo

Federer o Nadal?
Federer

Legge o anarchia?
Anarchia

’70s or ’90s?
90s

Casa d’asta o crypto art?
Casa d’asta

Vincere un Oscar o un Grammy?
Grammy

Partecipare a Squid Game o agli Hunger Games?
Hunger Games

Avere un sosia o un cane parlante?
Cane parlante

Tè o caffè?
Caffè

Inverno o estate?
Estate

Suv o macchina sportiva?
Suv

Viaggio con van VolksWagen o hotel all inclusive?
Van

Cucina o Deliveroo?
Cucina

Svegliarsi presto o andare a letto tardi?
Andare a letto tardi

Testo Collater.al e BRILLO Magazine

This or That – Pamcoc
Art
This or That – Pamcoc
This or That – Pamcoc
1 · 11
2 · 11
3 · 11
4 · 11
5 · 11
6 · 11
7 · 11
8 · 11
9 · 11
10 · 11
11 · 11
Tatiana Cardellicchio ferma il moto della natura

Tatiana Cardellicchio ferma il moto della natura

Tommaso Berra · 2 settimane fa · Photography

La fotografia, quando vuole trasmettere emozioni universali, ha più forza quando è condivisa con altre persone fin dalle sue prime fasi. Tatiana Cardellicchio deve molto all’incontro e alla collaborazione con altri creativi, che l’hanno ispirata, rafforzando un’idea di arte già chiara che si valorizza se vista nel suo insieme e non come singoli scatti.
C’è spesso una figura umana nelle foto di Tatiana Cardellicchio, isolata nel mondo in momento di pausa, in cui sembra sia stato interrotto il moto perpetuo della vita a favore di un rapporto più meditativo con la natura e con gli elementi che la compongono.

Il mare diventa una sorta di acqua battesimale, i fili d’erba del prato invece la superficie perfetta nella quale abbandonare il corpo, spesso di una giovane donna, che non impone la sua sagoma nel paesaggio ma si adatta alle rocce o allo sgabello lasciato in un angolo della stanza.
Con una carriera come photo retoucher e photo editing, gli scatti sul profilo Instagram della fotografa mostrano uno sguardo più intimo in cui esaltare la plasticità del corpo è una missione, così come quella di confondere i bordi tra figura umana e natura, in un gioco di partecipazione al ciclo naturale di cui è facile voler far parte.

Tatiana Cardellicchio | Collater.al
Tatiana Cardellicchio | Collater.al
Tatiana Cardellicchio | Collater.al
Tatiana Cardellicchio | Collater.al
Tatiana Cardellicchio | Collater.al
Tatiana Cardellicchio | Collater.al

Uno scatto di Tatiana Cardellicchio sarà in mostra a Collater.al Photography 2022.

Tatiana Cardellicchio ferma il moto della natura
Photography
Tatiana Cardellicchio ferma il moto della natura
Tatiana Cardellicchio ferma il moto della natura
1 · 8
2 · 8
3 · 8
4 · 8
5 · 8
6 · 8
7 · 8
8 · 8
InstHunt – Le 10 migliori foto della settimana su Instagram

InstHunt – Le 10 migliori foto della settimana su Instagram

Tommaso Berra · 2 settimane fa · Photography

Ogni giorno, sul nostro profilo Instagram, vi chiediamo di condividere con noi le vostre immagini e fotografie più belle.
Per la raccolta InstHunt di questa settimana abbiamo selezionato le vostre 10 migliori proposte: @eli_rmn, @erre62, @sara_gram._, @saraperacchia, @defalcotina, @giulia.pissagroia, @teresa_scafa, @izya777, @marco.pasini.photo, @marcocarta87.

Tagga @collateral.photo per essere selezionato e pubblicato nel prossimo numero di InstHunt.

InstHunt – Le 10 migliori foto della settimana su Instagram
Photography
InstHunt – Le 10 migliori foto della settimana su Instagram
InstHunt – Le 10 migliori foto della settimana su Instagram
1 · 1
Martina Matencio, storie di fragilità e bellezza

Martina Matencio, storie di fragilità e bellezza

Claudia Fuggetti · 2 settimane fa · Photography

Martina Matencio è una fotografa con base a Barcellona che si è fatta conoscere tramite il suo account Instagram di grande successo chiamato lalovenenoso, che conta più di 223K followers.

Sin dall’età di sedici anni, Martina si è interessata alle immagini diventando una fotografa molto popolare anche per via della sua passione per la moda che l’ha portata a creare la sua linea di abbigliamento Luna de Marte.

Nelle sue immagini i soggetti principali sono donne belle, eteree, fragili e sensuali che vengono ritratte sempre con una palette di toni prevalentemente neutri che esaltano l’illuminazione della luce naturale.

Un focus particolare è quello che l’artista pone sugli occhi delle protagoniste, spesso esaltati da fasci di luce che ne evidenziano i colori e l’espressività dei volti; queste donne un po’ malinconiche hanno fatto della loro debolezza il loro punto di forza.

Martina Matencio, aka lalovenenoso, fotografa spagnola | Collater.al
Martina Matencio, aka lalovenenoso, fotografa spagnola | Collater.al
Martina Matencio, aka lalovenenoso, fotografa spagnola | Collater.al
Martina Matencio, storie di fragilità e bellezza | Collater.al
Martina Matencio, storie di fragilità e bellezza | Collater.al
Martina Matencio, storie di fragilità e bellezza | Collater.al
Martina Matencio, storie di fragilità e bellezza | Collater.al
Martina Matencio, storie di fragilità e bellezza | Collater.al
Martina Matencio, storie di fragilità e bellezza | Collater.al
Martina Matencio, storie di fragilità e bellezza | Collater.al
Martina Matencio, storie di fragilità e bellezza | Collater.al
Martina Matencio, storie di fragilità e bellezza | Collater.al
Martina Matencio, storie di fragilità e bellezza | Collater.al
Martina Matencio, storie di fragilità e bellezza | Collater.al
Martina Matencio, storie di fragilità e bellezza | Collater.al
Martina Matencio, storie di fragilità e bellezza | Collater.al
Martina Matencio, storie di fragilità e bellezza | Collater.al
Martina Matencio, storie di fragilità e bellezza | Collater.al

Uno scatto di Martina Matencio sarà in mostra a Collater.al Photography 2022.

Martina Matencio, storie di fragilità e bellezza
Photography
Martina Matencio, storie di fragilità e bellezza
Martina Matencio, storie di fragilità e bellezza
1 · 23
2 · 23
3 · 23
4 · 23
5 · 23
6 · 23
7 · 23
8 · 23
9 · 23
10 · 23
11 · 23
12 · 23
13 · 23
14 · 23
15 · 23
16 · 23
17 · 23
18 · 23
19 · 23
20 · 23
21 · 23
22 · 23
23 · 23
Le migliori foto astronomiche del 2022

Le migliori foto astronomiche del 2022

Tommaso Berra · 2 settimane fa · Photography

Lo spazio è territorio misterioso e spaventoso, osserviamo dalla Terra fenomeni che il più delle volte, tranne nel caso che siate astronomi o molto appassionati, non si riescono a spiegare fino in fondo. Rimane sono il fascino di vederli da lontano, osservando corpi celesti, cieli notturni e tutto ciò che ispira racconti fantastici e fa immaginare la presenza di altri mondi distanti anni luce da noi.
Certi fenomeni richiedono pazienza perché molto lenti, ad altri è difficile assistere in quanto estemporanei, tutto ciò fa si che fotografare i fenomeni astronomici sia un compito molto difficile e ogni anno i migliori scatti vengono premiati in occasione dell’Astronomy Photographer of the Year.

3000 foto iscritte nel 2022, realizzate da fotografi provenienti da 67 Paesi, tra le quali ha vinto quella del fotografo Gerald Rhemann, riuscito a catturare un evento raro che ha fatto guardare molti in cielo lo scorso dicembre. Era il giorno di Natale quando la cometa Leonard ha attraversato il cielo di Tivoli, in Namibia. Rhemann è riuscito a catturare il momento prima che il corpo celeste venisse spazzato via dal vento solare, e lo scatto, carico di energia, è valso il primo posto del concorso.
Per i prossimi 12 mesi lo scatto sarà esposto a Londra, al National Maritime Museum, insieme alle altre opere candidate e divise in categorie tematiche (galassie, sole, luna, paesaggi…).

Foto astronimiche | Collater.al
Foto astronimiche | Collater.al
Foto astronimiche | Collater.al
Foto astronimiche | Collater.al
Foto astronimiche | Collater.al
Foto astronimiche | Collater.al
Foto astronimiche | Collater.al
Le migliori foto astronomiche del 2022
Photography
Le migliori foto astronomiche del 2022
Le migliori foto astronomiche del 2022
1 · 8
2 · 8
3 · 8
4 · 8
5 · 8
6 · 8
7 · 8
8 · 8