Uğur Gallenkuş racconta la guerra con il nostro immaginario

avatar
22 Maggio 2019

Uğur Gallenkuş realizza immagini ibride che spiegano agli occidentali cosa vuol dire vivere in un paese colpito dalla guerra.

L’artista turco Uğur Gallenkuş realizza immagini ibride spezzate, per sottolineare le gravi differenze tra paesi dilaniati dalla guerra e società privilegiate e pacifiche. Servendosi dell’immaginario tipico della cultura occidentale e delle società capitalistiche, Uğur comunica efficacemente il suo messaggio: tu pensi ad un cono gelato, io ad un’esplosione, tu pensi a Gaga che vince l’Oscar, io ad un bambino che ha la fortuna di frequentare la scuola e così via.

In ogni scena, il benessere viene affiancato ad immagini accuratamente abbinate, che immortalano il dramma dei conflitti e della povertà. Questo ci deve far riflettere su cosa davvero occupi la nostra attenzione la maggior parte del tempo; cosa importa agli Occidentali?

L’artista spiega le motivazioni che lo portano a realizzare il suo lavoro così:

“Se vogliamo vivere in pace e in armonia, dobbiamo avere una sana conoscenza ed empatia. Informazioni sbagliate e parziali e l’odio rendono questi problemi ancora più gravi”.

Uğur ha impiegato diversi anni per realizzare questo progetto personale ed è riuscito a farsi notare anche sui social, infatti vanta quasi mezzo milione di seguaci su Instagram.

Uğur Gallenkuş racconta la guerra con il nostro immaginario | Collater.al
Uğur Gallenkuş racconta la guerra con il nostro immaginario | Collater.al
Uğur Gallenkuş racconta la guerra con il nostro immaginario | Collater.al

Newsletter

Keep up to date!
Receive the latest news about art, music, design, creativity and street culture.
Share