Style Cinque artisti per la nuova campagna di Valentino Collezione Milano
ArtStylecampaignpaintingstyle

Cinque artisti per la nuova campagna di Valentino Collezione Milano

-
Giulia Guido
valentino collezione milano

Da sempre Maison Valentino e il suo direttore Pierpaolo Piccioli puntano a non circoscrivere il proprio lavoro al mondo dell’arte, anzi, ogni spunto è buono per dar vita e intensificare legami con il mondo dell’arte e della cultura. 

Lo abbiamo già visto con la collaborazione tra Valentino e la scrittrice Tomi Adeyemi che aveva l’obiettivo di sostenere e scovare i giovani scrittori emergenti e ancora con la realizzazione del libro “The Alphabet for Kids & Adults” insieme alla scrittrice, comica e attrice Elsa Majimbo. 

Per la nuova campagna di Valentino Collezione Milano, però, la Maison si è proprio superata, dando vita a una campagna che si affida totalmente all’arte. 

Per la campagna “Painters ADV” sono stati chiamati 5 giovani pittori a cui è stato chiesto di realizzare un’opera a loro scelta includendo un accessorio di Valentino Collezione Milano. 

Louise Giovanelli

La giovane pittrice inglese Louise Giovanelli ha realizzato “Dominion” partendo dalla Valentino Garavani Roman Stud Top Handle e concentrandosi sui volumi della borsa e giocando con le cuciture e le forme creando quasi una griglia. Per arrivare a un nero così intenso l’artista ha lavorato sovrapponendo strati quasi trasparenti di colore e pigmento. Anche in quest’opera, come in tutto il suo lavoro, un elemento fondamentale è la texture che si ottiene una volta completato il dipinto. 

«Il mio processo per ‘Dominion’ è stato quello di ingrandire, isolare, ritagliare e ricontestualizzare gli elementi della borsa di Valentino che ho trovato visivamente più interessanti e che ho considerato avere un ulteriore potenziale pittorico.»

photo credits: Michael Pollard

Alexis Ralaivao 

valentino collezione milano

La stessa borsa di Valentino Collezione Milano dipinta da Louise torna in “La Clef”, opera del pittore francese Alexis Ralaivao. L’artista è conosciuto per i suoi lavori dai toni caldi e che trasmettono serenità e tenerezza. La texture dei suoi dipinti è levigata, come se ci fosse un filtro, talmente perfetta da volerla sfiorare con le dita.

«Subito ho avuto un’idea su come doveva essere il dipinto. Me lo immaginavo all’aperto, nella campagna profonda, con questa donna che prende la borsa mentre cammina. Volevo che la borsa fosse come bloccata, tenuta tra le sue braccia.»

photo credits: Laurent Grivet

Iori Nagashima

valentino collezione milano

Classe 1997, Iori Nagashima è nato a Osaka e ha studiato alla Musashino Art University. Per i suoi dipinti prende ispirazione da ciò che lo circonda, da ciò che vede camminando per strada, da fotografie, o anche da quello che trova su internet. Per la campagna “Painters ADV” ha realizzato 青い雨, ispirandosi alla borsa Valentino Garavani Roman Stud Crochet e a un giorno di pioggia. 

«La borsa era il motivo principale, volevo disegnarla con un senso di realtà, e ho cercato di esprimerla naturalmente nella scena. Volevo dare una storia al disegno come un romanzo o un film, cercando di catturare un momento singolare.
Il colore della borsetta è un bellissimo avorio, che risalta molto nel buio.»

photo credits: Naoto Kobayashi

Nahum Kim

La borsa Valentino Garavani Roman Stud Top Handle invece è la protagonista dell’opera dell’artista coreano  Nahum Kim intitolata “Roman Stud Space”. Nahum Kim lavora partendo da schizzi fatti in digitale per poi realizzare l’opera mixando diverse teciniche come la pittura ad olio o i colori acrilici. Ispirandosi soprattutto alla natura, nei suoi lavori dà vita a scene al limite del surreale. 

«Quando ho visto per la prima volta la Valentino Garavani Roman Stud Bag, ho pensato che i dettagli delle borchie evocassero una varietà di emozioni come se stessi fissando le stelle. Ho voluto esprimere il misterioso, ordinato, ma fantasioso dettaglio delle borchie come una stella.»

Zhang Zihao

Il pittore cinese Zhang Zihao ha scelto di dipingere due quadri. In entrambe le opere due figure sono vestite con gli stessi colori degli sfondi, nero e rosso. Gli unici dettagli che spiccano sono i volti e le sneaker Valentino Garavani Crochet che indossano ai piedi. 

«Parlando di Valentino, penso al colore rosso, e naturalmente il nero è l’abbinamento perfetto. Ho dato a ciascun volto – sono persone che ho già incontrato – un vestito che nella mia immaginazione si adatta al loro temperamento. Poiché gran parte del dipinto è monocromatico, si può facilmente percepire la tranquillità e un flusso di vitalità, facendo emergere la texture delle scarpe da ginnastica all’uncinetto – mi trasmettono un senso di comfort.»

photo credits: Hogan

ArtStylecampaignpaintingstyle
Scritto da Giulia Guido
x
Ascolta su