Gracie Hagen – Illusions of the body

avatar scritto da il 29/05/2014 24 commenti
Gracie Hagen - Illusions of the body

Il nostro corpo deve essere bello. Questo è quello che ci dice la pubblicità, che ci mostrano i media, che ci impongono gli stilisti.

Gracie Hagen - Illusions of the body

Ma la bellezza è un’illusione, è un insieme di luci, angolature scelte bene e un tocco, o palate, di photoshop.

Questo è quello che vuole mostrarci Gracie Hagen con il suo progetto fotografico Illusions of the body.

Che il corpo è il più strano e meraviglioso dono che abbiamo. Che non ci sono limiti di età, genere o etnia. Che siamo tutti bellissimi e orrendi, allo stesso tempo.

Gracie Hagen - Illusions of the body
Gracie Hagen - Illusions of the body
Gracie Hagen - Illusions of the body
Gracie Hagen - Illusions of the body
Gracie Hagen - Illusions of the body
Gracie Hagen - Illusions of the body
Gracie Hagen - Illusions of the body
Gracie Hagen - Illusions of the body
Gracie Hagen - Illusions of the body
Gracie Hagen - Illusions of the body
Gracie Hagen - Illusions of the body
Gracie Hagen - Illusions of the body
Gracie Hagen - Illusions of the body
Gracie Hagen - Illusions of the body
Gracie Hagen - Illusions of the body
Gracie Hagen - Illusions of the body
Gracie Hagen - Illusions of the body

TAG·

avatar
Autore: Aurora Alma Bartiromo
Aurora Alma Bartiromo nasce casualmente ad Ancona il 26 Gennaio del 1991 e già in tenera età si rende conto della sua totale incapacità di mettere radici e del suo assente senso di appartenenza a qualsivoglia luogo che la porterà ad un breve ma intenso vagabondare al momento interrotto da una lunga sosta nella Capitale dove si è laureata in progettazione artistica per l'impresa. Appassionata di cinema, arte contemporanea, fotografia, letteratura e poesia, vi si dedica incessantemente privilegiando l'una o l'altra a fasi alterne per far sì che nessuna di esse possa sentirsi offesa. Collabora con Collater.al da Ottobre 2012. Puoi seguirla anche qui
Ha scritto 113 post

Commenti per "Gracie Hagen – Illusions of the body"