Il 2021 è stato il cortocircuito delle collaborazioni

Il 2021 è stato il cortocircuito delle collaborazioni

Andrea Tuzio · 1 mese fa · Style

Senza paura di essere smentito mi sento di affermare che il mondo della moda nel 2021 è stato fortemente caratterizzato delle collaborazioni, per usare un eufemismo. Una quantità di joint venture senza precedenti hanno segnato un nuovo approccio, una nuova narrazione da parte anche delle maison dell’high fashion che a differenza del passato hanno spinto molto di più sulle partnership. Abbiamo anche assistito a un fenomeno che mai si era verificato prima: il mash up tra due player dell’alta moda. Ma andiamo per gradi. 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Gucci Official (@gucci)

Le collaborazioni di base sono sempre state viste come una possibilità di dare sfogo alla creatività, oltrepassando quei limiti in cui spesso i brand sono confinati. Chiaramente esiste anche il lato economico della faccenda, grazie al quale marchi più piccoli o che magari attraversano un periodo di calo – sia di vendite che di appeal – possono godere della luce riflessa del brand più grande con il quale uniscono le forze.

Il 2021 però ha visto il superamento di questa dinamica consolidata e si è dato il via libera a una nuova forma di collaborazione/partnership, quella tra big brand

Versace con Fendi, l’hacking project di Balenciaga e Gucci, Dior e Sacai, il binomio creativo tra Miuccia Prada e Raf Simons sono solo alcuni degli esempi di questa nuova direzione che sembra puntare tutto, più che sulla creatività, sulle dinamiche che dominano il fashion system, che sono le stesse che dettano i tempi della nostra quotidianità e del nostro lavoro in molti casi, quelle iperveloci e immediate dei social network. Credo sia retorico citare nuovamente la questione economica, dato che questa parte resta sempre la più importante di tutte: i brand devono portare ricavi e le collaborazioni sono un viatico sempre molto utile. 

In questo ultimo anno abbiamo assistito a una sorta di polarizzazione della moda verso l’hype che ha piegato in maniera inesorabile le logiche e i tempi del fashion system, molto di più della pandemia, ma su questo torneremo. Una costante necessità di novità che però cozza col concetto stesso di creatività. 

I fruitori non si accontentano, vogliono di più e lo vogliono nell’immediato, sentono la necessità di acquistare cose “nuove”. Il problema vero però è che molto spesso le collaborazioni sono per lo più cose che abbiamo già visto e che magari attingono dalle collezioni già presentate, rimpastate in un’orgia di loghi che soddisfa(?) esclusivamente la vista e molto poco l’intelletto. 

Non è un caso che, ad esempio, Fendi e Versace abbiano presentato la loro collaborazione solo pochi giorni dopo le rispettive sfilate della Spring/Summer 2022. Un apparente sovraccarico in piena controtendenza con quello che l’intero mondo della moda si era prefissato allo scoppio della pandemia: normalizzazione del ciclo produttivo, stop alle 4 collezioni annuali, sfilate uniche sia per le collezioni maschili che per quelle femminili. Sembra tutto dimenticato – non generalizzo chiaramente parlo di una tendenza – in virtù della necessità di rispondere a un sistema economico che invece spinge sempre più forte e pretende il massimo, sempre. 

Un cortocircuito che, anche alla luce delle ultime notizie sullo sviluppo della pandemia che ci vede ancora ostaggi, rispecchia la vanità e le logiche di mercato dei grandi gruppi internazionali del lusso che posseggono i marchi più importanti come Kering (Gucci, Yves Saint Laurent, Balenciaga, Alexander McQueen, Bottega Veneta, etc.) e LVMH (Louis Vuitton, Christian Dior, Fendi, Céline, Marc Jacobs, Givenchy, Kenzo, Loro Piana, etc.).

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Dior Official (@dior)

Tutto questo però non toglie che la parte emotiva che viene sollecitata quando veniamo a conoscenza di una nuova collaborazione tra due big player, o tra due brand streetwear, continui a rilasciare quella dose massiccia di endorfine contro la quale c’è poco da fare. Chi scrive è un appassionato, un amante di questo mondo e proprio per questo il fatto che molte cose mi piacciano non significa siano necessariamente innovative, etiche, sensate o rispecchino una sorta di coerenza di massima. Ci si può anche sedere, osservare e godersele ma in un contesto come quello contemporaneo tirare fuori ogni tanto il proprio spirito critico non fa male, a prescindere da tutto.
La moda è un’industria e oggi è anche intrattenimento e come tale si muove, giusto o sbagliato che sia (secondo sempre il pensiero personale di ognuno) e va valutata anche tenendo ben presente le dinamiche in essere.

Concludo dicendo che il rumore delle collaborazioni di questo 2021 è stato fortissimo, come non ci aspettavamo e come non avevamo mai sentito prima. Spero che il 2022 sia caratterizzato da suoni più dolci, meno urlati (ma questo resta un mio personalissimo auspicio) e che l’industria della moda si ponga una domanda: ne avevamo bisogno?

Il 2021 è stato il cortocircuito delle collaborazioni
Style
Il 2021 è stato il cortocircuito delle collaborazioni
Il 2021 è stato il cortocircuito delle collaborazioni
1 · 1
InstHunt – Le 10 migliori foto della settimana su Instagram

InstHunt – Le 10 migliori foto della settimana su Instagram

Giulia Guido · 2 giorni fa · Photography

Ogni giorno, sul nostro profilo Instagram, vi chiediamo di condividere con noi le vostre immagini e fotografie più belle.
Per la raccolta InstHunt di questa settimana abbiamo selezionato le vostre 10 migliori proposte: @maggienelcaos, @alessandrascoppetta, @chia_riccio, @kiddosstufff, @obsessive.ph0t0graphy, @alessandro_zenok_lombardo, @vrtivstic, @mariyaleksa_ph, @ne.photogra.ph, @naya_december.

Tagga @collateral.photo per essere selezionato e pubblicato nel prossimo numero di InstHunt.

InstHunt – Le 10 migliori foto della settimana su Instagram
Photography
InstHunt – Le 10 migliori foto della settimana su Instagram
InstHunt – Le 10 migliori foto della settimana su Instagram
1 · 1
Le foto di JF Julian sono un passe partout

Le foto di JF Julian sono un passe partout

Tommaso Berra · 4 giorni fa · Photography

JF Julian è il passe partout di un grande hotel, che consente di accedere dentro stanze in cui alloggiano donne sole, malinconiche e bellissime, spogliate di vestiti e rimaste distese sul letto. Con lo sguardo che punto verso nessuna destinazione, le quattro donne ritratte dal fotografo nato a Parigi sembrano vivere all’interno di un film noir, in cui emerge un abisso psicologico inesplorato.
Il realismo magico di queste fotografie crea ambientazioni quasi surreali, in cui non si capisce da dove provenga la luce e in cui gli oggetti che arredano la stanza non sono mai nel posto in cui ci si aspetterebbe di trovali. La solitudine avvolta nel buio è disturbante, dall’aridità si salva solo l’erotismo naturale dei corpi, resa attraverso pose che valorizzano angoli anatomici e le tensioni del corpo.

Dopo essere entrati nelle stanze di questa serie fotografica, potete guardare tutti i progetti di JF Julian su Instagram o sul sito web dell’artista.

Models:
Silvy
Katrina
Sofia
Ephelis

JF Julian | Collater.al
JF Julian | Collater.al
JF Julian | Collater.al
JF Julian | Collater.al
JF Julian | Collater.al
JF Julian | Collater.al
JF Julian | Collater.al
JF Julian | Collater.al
JF Julian | Collater.al
JF Julian | Collater.al
JF Julian | Collater.al
JF Julian | Collater.al
JF Julian | Collater.al
JF Julian | Collater.al
JF Julian | Collater.al
JF Julian | Collater.al
JF Julian | Collater.al
JF Julian | Collater.al
JF Julian | Collater.al
JF Julian | Collater.al
JF Julian | Collater.al
Le foto di JF Julian sono un passe partout
Photography
Le foto di JF Julian sono un passe partout
Le foto di JF Julian sono un passe partout
1 · 21
2 · 21
3 · 21
4 · 21
5 · 21
6 · 21
7 · 21
8 · 21
9 · 21
10 · 21
11 · 21
12 · 21
13 · 21
14 · 21
15 · 21
16 · 21
17 · 21
18 · 21
19 · 21
20 · 21
21 · 21
InstHunt – Le 10 migliori foto della settimana su Instagram

InstHunt – Le 10 migliori foto della settimana su Instagram

Giulia Guido · 1 settimana fa · Photography

Ogni giorno, sul nostro profilo Instagram, vi chiediamo di condividere con noi le vostre immagini e fotografie più belle.
Per la raccolta InstHunt di questa settimana abbiamo selezionato le vostre 10 migliori proposte: @laurapasini3, @valerycia, @boryskulikovskyi, @polae.jpg, @paola_francesca_barone, @vrtivstic, @laura.mangelli, @nicole_depergola, @defalcotina, @jesuis_claire.

Tagga @collateral.photo per essere selezionato e pubblicato nel prossimo numero di InstHunt.

InstHunt – Le 10 migliori foto della settimana su Instagram
Photography
InstHunt – Le 10 migliori foto della settimana su Instagram
InstHunt – Le 10 migliori foto della settimana su Instagram
1 · 1
Perché non sei qui stanotte?

Perché non sei qui stanotte?

Tommaso Berra · 1 settimana fa · Photography

Impossibile addormentarsi, il pensiero dell’altra sera è insistente, mi prende lo stomaco con cinque dita e mi agita. Volevo solo portarlo a letto e ora sono già dipendente dalla forza con la quale mi stringeva il collo. Sento ancora il contatto tra la sua pancia calda e la mia schiena percorsa da brividi, mi manca, si, un po’ anche lui.
Ci sono state notti delle quali ho ricordi confusi, persi tra mille dettagli inutili, ma ora ho un’idea precisa di ciò che mi è stato negato in questa stanza pavimentata con un parquet e arredata con qualche pianta. Provo a riempire le mancanze, facendo ricordare al mio corpo grandezze e gesti gentili perché cercano la mia linfa vitale, arrivano fino a vedere la violenza dei miei pensieri.

Le foto di Paulina Masenina sono il racconto, illustrato e scritto, di un desiderio sessuale non soddisfatto. Un viaggio erotico e disperato di un bisogno di contatto mentale e fisico. Il letto è ancora disfatto dalla sera prima, la stanza desolante e vuota, nella testa considerazioni di una serata andata nel verso sbagliato: “How many orgasm missed?“, “I can’t breathe thinking of us not fucking in this bed“.

Scopri QUI gli altri scatti di Paulina Masenina.

Paulina Masenina | Collater.al
Paulina Masenina | Collater.al
Paulina Masenina | Collater.al
Paulina Masenina | Collater.al
Paulina Masenina | Collater.al
Paulina Masenina | Collater.al
Paulina Masenina | Collater.al
Perché non sei qui stanotte?
Photography
Perché non sei qui stanotte?
Perché non sei qui stanotte?
1 · 10
2 · 10
3 · 10
4 · 10
5 · 10
6 · 10
7 · 10
8 · 10
9 · 10
10 · 10