Behind the Walls, la scultura che ci attira ma non si svela

avatar
18 Giugno 2019

Nel mezzo del Rockefeller Center, l’artista spagnolo Jaume Plensa ha realizzato “Behind the Walls”, un’enorme scultura di un volto coperto.

In occasione della fiera d’arte Frieze Sculpture, ogni anno la zona del Rockefeller Center di New York si popola di artisti che presentano le loro opere. Tra le sculture in esposizione nell’edizione 2019 ne spicca già una su tutte, ovvero Behind the Walls, realizzata dallo spagnolo Jaume Plensa

Si tratta di un enorme volto femminile allungato che si copre gli occhi con le mani. Jaume, da sempre specializzato in opere destinate a grandi spazi pubblici, cerca sempre di realizzare sculture portatrici sane di messaggi che facciano riflettere il suo pubblico su temi legati all’attualità, come la globalizzazione o la condizione umana.

Con Behind the Walls, l’artista spagnolo è riuscito a creare un’opera che, in quanto tale attira il pubblico, ma allo stesso tempo non si svela mai, si nasconde dietro le stesse mani che servono anche a catturare quello che ci circonda. 

La scultura è solo la prima delle opere di altri 13 artisti che incontrerete se decideste di visitare il Frieze Sculpture e che rimarranno esposte fino al 28 giugno 2019. 

Behind the Walls Jaume Plensa | Collater.al
Behind the Walls Jaume Plensa | Collater.al
Behind the Walls Jaume Plensa | Collater.al
Behind the Walls Jaume Plensa | Collater.al
Behind the Walls Jaume Plensa | Collater.al
Behind the Walls Jaume Plensa | Collater.al
Behind the Walls Jaume Plensa | Collater.al
Behind the Walls Jaume Plensa | Collater.al

Newsletter

Keep up to date!
Receive the latest news about art, music, design, creativity and street culture.
Share