Design Burger King si rifà il look e cambia logo dopo 20 anni
Designrebrading

Burger King si rifà il look e cambia logo dopo 20 anni

-
Emanuele D'Angelo

Dopo 20 anni, la celebre catena di fast food, fondata dagli studenti di James McLamore e David Edgerton, Burger King si rifà il look e cambia logo.

Con un nuovo font chiamato “Flame”, quello di Burger King è un ritorno al passato con un logo utilizzato per la prima volta alla fine degli anni ’60.
In questo rebrand il blu è sparito e il logo è riportato alla sua essenza gloriosamente retrò.

Il colosso americano però non si è fermato solo al cambio del logo ma afferma che questa riprogettazione toccherà anche i ristoranti, l’arredamento, la segnaletica e ovviamente le famosissime corone che trovate all’interno dei fast food.

– Leggi anche: Il rebranding della Milgrad e l’importanza del packaging

Un logo minimalista al passo con i tempi, progettato anche per rispettare i recenti impegni presi per la qualità del cibo, dato che la catena non utilizzerà più coloranti, sapori e conservanti artificiali, così come il suo recente impegno per la sostenibilità ambientale.

“Il design è uno degli strumenti più essenziali che abbiamo per comunicare chi siamo e cosa apprezziamo, e svolge un ruolo vitale nel creare il desiderio per il nostro cibo e massimizzare l’esperienza degli ospiti”, ha spiegato Raphael Abreu, Restaurant Brands International Head of Design.

Designrebrading
Scritto da Emanuele D'Angelo
x
Ascolta su