Photography Cinematography – The Dreamers
Photographyphotography

Cinematography – The Dreamers

-
Giordana Bonanno

«Avevo vent’anni» così esordisce Matthew nell’incipit del film. 

Era l’anno del ’68 e Parigi non era mai stata così viva. Anni delicati, di sommossa e ribellione come i ventenni protagonisti del film di Bertolucci: Matthew, Isabelle e Theo, i sognatori che non erano mai stati così vivi, a Parigi.

Chi conosce il film sa già che vederlo è un’esperienza catartica, sopratutto per chi è ancora giovane e brama di sapere. In The Dreamers c’è tutto, il cinema, l’esplorazione del sesso, l’erotismo. C’è il senso dell’ignoto, la voglia di trasgredire, il cambiamento (anche i titoli di coda scorrono al contrario, ovvero dall’alto verso il basso) che fa gola anche se ci blocca la paura. I tre giovani ragazzi protagonisti hanno voglia di vivere come in un’opera d’arte, tra rimandi cinematografici e la Cinémathèque française che frequentano assiduamente. “Forse lo schermo era veramente uno schermo: schermava noi dal mondo…“.

In quegli anni anche gli artisti si impegnavano a superare l’idea di “realtà perfetta” che era stata indottrinata, di un’illusione perseguita dal cinema Classico che doveva essere disvelata; e per questo The Dreamers è una testimonianza di un tempo di rivoluzione e un’espressione del sentimento artistico.

A Fabio Cianchetti, direttore della fotografia, è stato riconosciuto nel 2004 un Ciack d’oro per la Miglior fotografia, e oggi vogliamo rendergli omaggio sfogliando alcuni dei frame più belli, intensi e confrontarli con gli scatti del fotografo Henrik Purienne. Anche se tra loro ci sono stili e anni di differenza, c’è un pensiero che li accomuna: considerare l’arte, nel termine più generico, capace di trasformare la nostra esperienza di vita e di catturare momenti esemplari, non solo dal punto di vista concreto/materiale ma anche metaforico/spirituale.

E con in sottofondo La Mer che vi accompagna, sfogliate la gallery qui sotto e lasciatevi abbracciare da quell’atmosfera romantica che solo i veri sognatori riconoscono.

Lo sapevi che: In origine il ruolo di Matthew fu offerto a Leonardo DiCaprio che riufiutò perché in pre-produzione con The Aviator. Così, Michael Pitt, che assomiglia molto a DiCaprio, è stato scritturato al suo posto.

Genere: Dramma, Romantico

Regista: Bernardo Bertolucci

Direttore della fotografia: Fabio Cianchetti

Scrittore: Gilbert Adair 

Cast: Michael Pitt, Louis Garrel, Eva Green

Photographyphotography
Scritto da Giordana Bonanno
x
Ascolta su