Style Le copie non gradite di Balenciaga
Styleaccessoriesclothingcopycopycatdesignlawsuitstyle

Le copie non gradite di Balenciaga

-
Collater.al Contributors
Le copie non gradite di Balenciaga degli ultimi due anni | Collater.al

Un brand con una storia importante alle spalle ma che mai come dal 2015 è stato così discusso. Dall’avvento del nuovo direttore creativo Demna Gvasalia, Balenciaga non riesce a smettere di essere argomento di discussione e di dibattito, affrontato con lo stesso fervore dalle testate giornalistiche e dai ragazzini. La notizia che il designer georgiano si lasci ispirare liberamente da simboli della classe media, riproponendoli a prezzi esorbitanti non ci è nuova, dalle slippers dei beauty cinesi nel 2016, all’ultima citazione in giudizio da parte di Arbre Magique. Demna ha sovvertito i ruoli delle parti solitamente coinvolte nei meccanismi real-fake, proponendo da un brand di lusso simboli della quotidianità mondana popolare.

Di seguito, le volte che il suo omaggio non è stato apprezzato:

Ikea

Le copie non gradite di Balenciaga degli ultimi due anni | Collater.al 5

Nel 2017 esce la tote bag Arena blue, una borsa che riprende a tutti gli effetti il design e le proporzioni della pratica shopper Ikea. La differenza nel materiale che nel primo caso è pelle Made in Italy, nel secondo plastica. Ikea però risponde facendo valere le qualità del suo design originale: può reggere perfino acqua e mattoni, può essere lavata con un semplice tubo da giardino, e il suo prezzo è di soli 0.99$ (contro 2145$).

Le copie non gradite di Balenciaga degli ultimi due anni | Collater.al 4

SwizzBeatz

Le copie non gradite di Balenciaga degli ultimi due anni | Collater.al 5

Qualche mese dopo lo stesso anno, il produttore musicale Swizz Beatz accusa pubblicamente su Instagram Balenciaga di aver copiato la camicia prodotta da Ruff Ryders, l’etichetta discografica fondata dai suoi zii. Sulla camicia, la R era stata sostituita da una B, e la scritta “Ruff Riders or Die” con “The Power of Dreams”. In seguito, Gvasalia rispose dicendo che il suo look era un “omaggio”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da therealswizzz (@therealswizzz) in data:

CityMerch

Le copie non gradite di Balenciaga degli ultimi due anni | Collater.al 6

Dopo il debutto della collezione Resort18, Balenciaga viene citato in giudizio dall’azienda di souvenir newyorkese City Merch che lo accusa di violazione di Copyright. Il paesaggio dipinto su borse, portachiavi e merchandising di vari store di souvenir di NYC  era stato riportato su borse e felpe del brand parigino. City Merch, con la sua accusa, pretendeva il risarcimento di parte dei guadagni ottenuti grazie alla copia del loro design ma ciò che ha ottenuto è stato il semplice ritiro dei prodotti dal mercato americano, ma non da quello internazionale.

Le copie non gradite di Balenciaga degli ultimi due anni | Collater.al 2

Arbre Magique

Le copie non gradite di Balenciaga degli ultimi due anni | Collater.al

La scorsa settimana, l’ultima causa arriva dalla compagnia di Arbre Magique e Julius Samann Ltd., che reclamano la copia dei loro LittleTree AirFreshner. Il design sarebbe identico, e anche le colorazioni, associate ad un profumo specifico nel prodotto originale. Non è la prima volta che il design degli alberelli profumati viene decontestualizzato, la Car Freshner Corporation aveva appena concesso ad Anya Hindmarch l’uso del design dell’albero come etichetta per borse e valigie. Nel caso di Balenciaga, però la compagnia, non vuole confondere i consumatori con quella che non è una collaborazione autorizzata e chiede il ritiro dalla produzione e distribuzione del prodotto e un risarcimento economico dei guadagni con esso ottenuti.

Testo di Enrica Miller

Styleaccessoriesclothingcopycopycatdesignlawsuitstyle
Scritto da Collater.al Contributors
x
Ascolta su