Deep Blue, il murales di Bifido e Julieta in Grecia

10 giorni in un campo per rifugiati, due artisti e un murales.
Nasce così Deep Blue, l’ultimo lavoro dello street artist casertano Bifido e della street artist di Valencia Julieta.

I due, che mai avevano collaborato prima, hanno vissuto per una settimana a stretto contatto con i migranti di Volo, un comune della Grecia nella periferia della Tessaglia, parlando con loro di obiettivi, speranze e futuro.
Tutte le loro parole e confidenze sono state poi tradotte in un murales in cui un bambino stringe a se un uccellino, simbolo della libertà di viaggiare, ed è circondato da tante piccole casette, simbolo di una vita che può cambiare e che, trovata la felicità, può trovare anche una casa.

Tra le strade e i muri bianchi voliamo come piccoli uccelli.
Le persone ci invitano, ci offrono cibo, ci abbracciano e ci spiano dalle tende delle loro case che non sono abbastanza forti da dividerci.
E tutto nelle nostre vite cambia.
Siamo stranieri fra gli stranieri e ci sentiamo a casa.

Deep Blue, il murales di Bifido e Julieta in Grecia | Collater.al 1 Deep Blue, il murales di Bifido e Julieta in Grecia | Collater.al 6 Deep Blue, il murales di Bifido e Julieta in Grecia | Collater.al 9 Deep Blue, il murales di Bifido e Julieta in Grecia | Collater.al 9 Deep Blue, il murales di Bifido e Julieta in Grecia | Collater.al 8 Deep Blue, il murales di Bifido e Julieta in Grecia | Collater.al 3 Deep Blue, il murales di Bifido e Julieta in Grecia | Collater.al 5 Deep Blue, il murales di Bifido e Julieta in Grecia | Collater.al 4 Deep Blue, il murales di Bifido e Julieta in Grecia | Collater.al 7

Artmuralesstreet art
x
Ascolta su