Il Deep Dive, il bar nel cuore di Seattle che sembra uno speakeasy

avatar
11 Aprile 2019

Se vi state chiedendo come potevano essere gli speakeasy tipici del proibizionismo, potete trovare la risposta all’interno del Deep Dive di Seattle.

Nel centro pulsante di Seattle, al piano terra delle Amazon Spheres, ha da poco aperto il Deep Dive, ovvero il nuovo bar e ristornate gestito della chef Renee Erickson e progettato dallo studio Graham Baba Architects. Al contrario della struttura che lo ospita e delle tendenze contemporanee che tendono a togliere, puntando su colori chiari e minimalismo, il Deep Dive è il trionfo del lusso, dello sfarzo e di colori cupi.

Entrare e camminare attraverso l’ingresso significa fare un salto indietro nel tempo di novant’anni e ritrovarsi in un classico speakeasy della New York del proibizionismo. 

Le pareti di legno scuro, i piani dei tavoli e dei banconi di marmo verde e le sedute coperte da un lussuoso velluto blu petrolio si sposano perfettamente con la poca e calda illuminazione diffusa in tutto l’ambiente. Inoltre, in classico stile proibizionismo, il Deep Dive è diviso in spazi comuni e piccole salette private arredate come biblioteche o piccoli studi segreti. 

Deep Dive | Collater.al
Deep Dive | Collater.al
Deep Dive | Collater.al
Deep Dive | Collater.al
Deep Dive | Collater.al
Deep Dive | Collater.al
Deep Dive | Collater.al
Deep Dive | Collater.al
Deep Dive | Collater.al
Deep Dive | Collater.al
Deep Dive | Collater.al
Deep Dive | Collater.al
Deep Dive | Collater.al
Deep Dive | Collater.al

Newsletter

Keep up to date!
Receive the latest news about art, music, design, creativity and street culture.
Share