Demanio Marittimo Km-278. Ecco come è stata la nona edizione

avatar
23 Luglio 2019

Venerdì 19 luglio ha avuto luogo la nona edizione di Demanio Marittimo Km-278, la maratona notturna dedicata ad arte, architettura e design. Siamo andati a vederlo da vicino per raccontarvi come è stato.

Siamo a Marzocca, vicino Senigallia, sulla costa marchigiana: qui da 9 anni si svolge il Demanio Marittimo Km-278, un evento unico nel suo genere curato da Cristiana Colli e Pippo Ciorra, promosso dalla rivista MAPPE in collaborazione col Museo delle Arti del XXI secolo, il comune di Senigallia e la regione Marche. 12 ore di talk in riva al mare dalle 6 di sera alle 6 del mattino, ogni anno con un tema e un allestimento diverso progettato dagli studenti di una scuola di architettura internazionale. Quest’anno è stata la volta della Facoltà di Architettura di Zagabria, con il progetto “Don’t stare at my window” di Ivana Marić, Rea Mihelko, Zrinka Perić, Nika Vojvoda, un allestimento dalle forme concave e convesse, in legno e rete gialla. Il tema, invece, è stato Eurotopia, intesa sia come ultima “utopia realizzabile” che come spazio di rappresentazione e sviluppo sociale, culturale, professionale.

Eurotopie era anche il titolo scelto per il Padiglione Belga all’edizione 2018 della Biennale Architettura dal collettivo Traumnovelle, un collettivo di architetti super giovane presente ai talk con i curatori del Padiglione Tedesco nel 2018 e con Lars Krückeberg, del gruppo GRAFT di Berlino. Inoltre i Traumnovelle insieme ai ragazzi di Radioarchitettura hanno parlato della condizione dei giovani architetti in Europa assieme ad un gruppo di laureati marchigiani che lavorano all’estero e Carlotta Franco di Eterotopia.

Lo studio berlinese Sauerbruch Hutton ha presentato il recentissimo museo M9 a Mestre, poi l’architetto croata Mia Roth Čerina, Andrea Zamboni e Massimo Magnani, il gallerista Franco Nero e i rappresentanti dei Padiglioni Nazionali più celebrati della Biennale di Venezia 2019, ovvero Lituania e Ghana, poi ancora arte con Enrico David e Rita Selvaggio e tanti altri. 

Ogni anno è prevista una performance, quest’anno di un’ora: allo scoccare della mezzanotte è iniziata  “Apollo 11 Reloaded” con Maurizio Martusciello e Giulio Maresca, realizzata in collaborazione con il MAXXI. Il progetto parte dalla celebrazione della missione spaziale per un concerto audiovisivo composto da musica e immagini di repertorio, in collaborazione con l’Agenzia Spaziale Italiana.

Come ogni anno, il Demanio Marittimo Km-278 porta un’energia unica sul mare Adriatico, è un momento di riflessione che coinvolge tutti, da chi è del settore agli appassionati e curiosi, dai residenti a Senigallia a chi si fa chilometri su chilometri per partecipare a questa notte speciale. Non ci resta che aspettare l’edizione numero 10 sperando in nuove sorprese. 

Demanio Marittimo | Collater.al
Demanio Marittimo | Collater.al
Demanio Marittimo | Collater.al
Demanio Marittimo | Collater.al
Demanio Marittimo | Collater.al
Demanio Marittimo | Collater.al
Demanio Marittimo | Collater.al
Demanio Marittimo | Collater.al
Demanio Marittimo | Collater.al
Demanio Marittimo | Collater.al
Demanio Marittimo | Collater.al
Demanio Marittimo | Collater.al

Testo di Bianca Felicori

Newsletter

Keep up to date!
Receive the latest news about art, music, design, creativity and street culture.
Share