Style G.H. Bass porta avanti la legacy del penny loafer
Stylestyle

G.H. Bass porta avanti la legacy del penny loafer

-
Andrea Tuzio

Quella del penny loafer è una storia che nasce un bel po’ di tempo fa e che vi abbiamo raccontato qui. Se esiste un brand che più di altri ha portato avanti la legacy di una delle scarpe più iconiche di sempre, quello è G.H. Bass

L’azienda americana fondata da George Henry Bass nel 1876 lanciò per la prima volta il suo penny loafer verso al fine degli anni ’30, questo perché Bass intercettò l’interesse della classe benestante americana per una scarpa senza lacci, facile da indossare e da togliere per il tempo libero. 

All’inizio la scarpa rappresentava un must-have per quella classe sociale che aveva le possibilità di  andare in vacanza e godersi la vita. Con il passare del tempo il penny loafer si è insinuato in una miriade di sottoculture, diventando oggi un ottimo sostituto delle sneaker per gli appassionati di tutto il mondo.

G.H. Bass ha appena presentato la sua ultima silhouette, il penny loafer unisex Panama. Realizzato in pelle lucida e con una suola in cuoio naturale, il modello è caratterizzato da una striscia d’argento all’altezza della fessura per il penny. 

Ad accompagnare il lancio del Panama, il brand americano ha realizzato una campagna scattata in pellicola traendo ispirazione dall’idea di un musicista jazz in difficoltà e la sua musa. Le fotografie si rifanno allo stile inconfondibile dei fotografi statunitensi William Claxton e Bill Cunningham, entrambi legati in modo indissolubile all’ambiente della musica jazz. 

Il penny loafer Panama di G.H. Bass sono già disponibile sul webstore del brand.

Stylestyle
Scritto da Andrea Tuzio
x
Ascolta su