Style Gucci “Exquisite”, un atto d’amore verso Stanley Kubrick
Stylestyle

Gucci “Exquisite”, un atto d’amore verso Stanley Kubrick

-
Andrea Tuzio

Gucci e il suo direttore creativo Alessandro Michele hanno appena presentato la nuova campagna Gucci “Exquisite”. Un vero e proprio omaggio al cinema e a uno dei suoi più straordinari maestri, il cineasta Stanley Kubrick

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da @gucci

Alessandro Michele racconta in prima persona quanto il mondo del cinema sia stato per lui una fascinazione da sempre, grazie alla capacità di raccontare storie capaci di indagare a fondo la realtà, l’avventura della vita umana e le sue derive.

“Quando penso a un vestito non lo immagino mai separato dalla storia e dalla vita di chi lo indossa. Un abito, per me, non è mai solamente un pezzo di stoffa, piuttosto lo strumento attraverso cui riusciamo a narrare chi decidiamo di essere, a mettere in forma i nostri desideri e il senso ultimo del nostro stare. Per questo motivo ho sempre pensato alle mie collezioni come a dei film capaci di restituire una cinematografia del presente: una partitura di storie, eclettiche e dissonanti, capaci di sacralizzare l’umano e la sua capacità metamorfica”

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da @gucci

Con la campagna “Exquisite” Michele mette in piedi quello che lo lui stesso definisce “un atto d’amore”  nei confronti di Kubrick, fonte di profonda ispirazione per il direttore creativo della maison che ne riabita i film prendendosi la libertà di scomporli, mescolarli e riassemblarli popolandoli dei look Gucci.

Negli scatti della campagna possiamo riconoscere le ambientazioni di alcuni dei film più famosi del regista nato a New York ma naturalizzato britannico, tra cui: Barry Lyndon, Shining, Eyes Wide Shut, Arancia Meccanica e 2001: Odissea nello spazio.

“Nelle sequenze selezionate tutto diventa immagine iconica, simbolicamente raffinata ma capace di depositarsi all’interno di una cultura decisamente popolare. In fondo ho scelto Kubrick anche per questo. Quello che ha prodotto fa parte dell’immaginario collettivo. Il suo essere un rabdomante della visione ha reso le sue opere riconoscibili al pari della Cappella Sistina, della Vergine delle Rocce o dei Simpson”.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da @gucci

Alla realizzazione della campagna ha dato il suo contributo anche la costumista italiana Milena Canonero, quattro volte premio Oscar ai migliori costumi (il primo nel 1976 proprio per Barry Lindon), voluta fortemente dallo stesso Alessandro Michele che racconta: “ha accolto il mio invito a ripercorrere alcune delle scene che l’hanno consacrata come astro indiscusso della storia del costume cinematografico. La sua presenza in questo progetto è per me un dono commovente e preziosissimo”.

Qui di seguito potete dare un’occhiata alle immagini della campagna Gucci “Exquisite”.

CREDITS:
Creative Director: Alessandro Michele
Art Director: Christopher Simmonds 
Photographers & Directors: Mert & Marcus  
Make up: Thomas De Kluyver
Hair: Paul Hanlon

Stylestyle
Scritto da Andrea Tuzio
x
Ascolta su