Art Le 10 inquadrature più belle di “Il potere del cane”
ArtPhotography10 inaquadrature10inquadraturecinemaOscar2022photographypop corn

Le 10 inquadrature più belle di “Il potere del cane”

-
Giulia Guido

Stanotte, senza una cerimonia, sono stati assegnati i Golden Globe. Infatti, dopo l’ondata di critiche e polemiche che in seguito all’edizione dell’anno scorso ha travolto la Hollywood Foreign Press Assosiation, insieme ad alcuni attori e case di produzione, anche la NBC si è tirata indietro decidendo di non trasmettere più la cerimonia.
Così i premi sono stati annunciati attraverso il sito e i canali social dei Golden Globe, ma i vincitori non sono passati in sordina. 

A spiccare è stato sicuramente “The Power of the Dog – Il potere del cane”, diretto da Jane Campion (Lezioni di piano) e disponibile su Netflix, che si è aggiudicato ben 3 statuette: Miglior film drammatico, Miglior regista e Miglior attore non protagonista a Kodi Smit-McPhee. 

Il film, che vede come protagonista Benedict Cumberbatch affiancato dalla coppia Kirsten Dunst-Jesse Lon Plemons e dal giovane Kodi Smit-McPhee, ci porta nel Montana di circa 100 anni fa dove seguiamo le vicende di due fratelli proprietari di un ranch.
Oltre alla trama ciò che spicca è la fotografia, curata da Ari Wegner che ha saputo sapientemente sfruttare la luce della Nuova Zelanda, dove è stato interamente girato il film. 

Spesso e volentieri ne “Il potere del cane” le parole lasciano spazio alle immagini e alle inquadrature sapientemente costruite. Noi ne abbiamo scelte 10. 

il potere del cane
il potere del cane
il potere del cane
il potere del cane
il potere del cane

Leggi anche:

ArtPhotography10 inaquadrature10inquadraturecinemaOscar2022photographypop corn
Scritto da Giulia Guido
x
Ascolta su