Design James Shaw, il designer che ricicla la plastica
Designplasticproduct designrecycle

James Shaw, il designer che ricicla la plastica

Giorgia Massari

Oggi vi parliamo di James Shaw, un designer inglese che ha messo a punto una tecnica particolarissima. Laureato al Royal College of Art, Shaw ha a cuore il tema del riciclo. Uscito dall’accademia, costruisce uno strumento che trasforma la plastica riciclata, una sorta di estrusore che permette alla plastica di avere una seconda vita. Con questa “pistola” alla mano, James Shaw realizza opere divertenti e colorate, mantenendo il colore originale della plastica e in alcuni casi aggiungendo dei pigmenti naturali. Il processo creativo è più simile a quello di uno scultore. Ad alte temperature la plastica si presta alla modellazione ma, in poco tempo, si solidifica. Il processo dev’essere quindi rapido e improvvisato. Il risultato finale è sorprendente. Da sedute color pastello che rimandano a una sfera infantile a candelabri sgargianti, i pezzi di James Shaw hanno un’estetica contemporanea, che guarda con attenzione allo spreco e al riuso delle risorse.

Il lavoro di James Shaw mira a interrogare gli approcci materiali, sistematici e formali alla creazione di oggetti. Spesso, il suo lavoro considera le risorse che ci circondano, mettendo in discussione la nozione di “rifiuto” per creare nuovi materiali di straordinaria bellezza. La sua produzione, attiva dal 2013, ha colpito il grande pubblico, fino a raggiungere una serie di riconoscimenti significativi. È stato nominato per il Design Museum Designs of the Year Award e ha vinto l’Arc Chair Design Award, confermando il suo ruolo di creativo di spicco nel campo del design. Non solo le sue creazioni hanno impressionato il pubblico, ma sono anche state acquisite nelle collezioni permanenti di alcuni dei musei d’arte e design più rinomati al mondo. Tra questi, il MoMA (Museum of Modern Art) di New York, il V&A (Victoria and Albert Museum) di Londra e il Museo d’Arte di Montreal. La sua opera continua a ispirare e a sfidare le convenzioni, portando avanti la sua missione di ridefinire la percezione dei materiali e il valore intrinseco dell’arte del fare.

Courtesy James Shaw

Designplasticproduct designrecycle
Scritto da Giorgia Massari
x
Ascolta su