I murales ludici e coinvolgenti di Jessie e Katey

avatar
17 Giugno 2019

Le street artist Jessie e Katey trasformano i luoghi pubblici in posti ludici e coinvolgenti grazie a murales che ricoprono qualsiasi superficie.

Jessie Unterhalter e Katey Truhn si sono conosciute al MICA nel 2001 e da allora hanno iniziato a lavorare insieme, diventando note come Jessie e Katey

Le due street artist sono specializzate in murales dalle grandi dimensioni e, con il tempo, hanno capito che la loro arte non poteva essere limitata solo alla superficie dei muri, così hanno iniziato a dipingere pavimenti, strade, scalinate. 

jessie and katey | Collater.al

Sono due le caratteristiche fondamentali dei loro lavori, il primo è l’aspetto coinvolgente il secondo è quello ludico. Questo risultato viene raggiunto realizzando dei giganteschi pattern che prendono spunto da diverse e svariate trame di tessuti. 

Quando cerchiamo di dare forma all’idea di creatività potremmo pensare a qualcosa di molto simile ai murales di Jessie e Katey, ma dovete sapere che non sono solo frutto di fantasia e improvvisazione. Tutti i loro artwork nascono da un attento studio del luogo in cui devono essere realizzati e delle loro misure e prima di dipingere la superficie, le due artiste realizzano delle prove in scala, per essere sicure del risultato finale. 

Non c’è bisogno di dire che le loro opere sono apprezzate in special modo dai più piccoli, che si divertono a giocare con le forme e i colori, ma riescono anche ad affascinare i più grandi, anzi, vengono apprezzate addirittura da chi non ama particolarmente la street art. 

jessie and katey | Collater.al
jessie and katey | Collater.al
jessie and katey | Collater.al
jessie and katey | Collater.al
jessie and katey | Collater.al
jessie and katey | Collater.al
jessie and katey | Collater.al
jessie and katey | Collater.al
jessie and katey | Collater.al
jessie and katey | Collater.al
jessie and katey | Collater.al

Newsletter

Keep up to date!
Receive the latest news about art, music, design, creativity and street culture.
Share