Lanzarote, solo un grande sasso

Ho aspettato un po’ prima di scrivere questo breve racconto di viaggio a Lanzarote. Volevo lasciare sedimentare, provare a vedere tutto attraverso una eco non troppo immediata, per scoprire cosa sarebbe rimasto più vivo.

La prima cosa che mi è venuta in mente non appena ho messo le mani sulla tastiera è una frase del film La Sottile Linea Rossa di Malick: “…la nostra rovina aiuta l’erba a crescere, il sole a splendere. Non esiste un altro mondo, esiste solo questo grande sasso.

Solo un grande sasso. Mi è sembrata la descrizione perfetta. Scarna e memorabile, fragile e grandiosa. Capace di racchiudere gli stessi contrasti netti dell’isola spagnola.

Lanzarote è come una bellissima cicatrice dell’oceano. I suoi paesaggi sono deserti di pietra scorticata dal vento. Deserti silenziosissimi, come romanzi d’avventura post apocalittica, eterei, sterminati. Strade desolate a perdita d’occhio, pianure di roccia nera e montagne di pietre ocra. I vigneti, scavati per proteggere le piante dal vento, lasciano sbucare foglie di un verde che in contrasto con la terra scura sembra ancora più brillante.

Tutto a Lanzarote è un contrasto violento. La lava e il mare, la pietra dura, tagliente, spigolosa e le spiagge di sabbia sottile, i colori: paesaggi neri su cui spiccano piccoli paesi di casette bianche e finestre verdi. Il sole caldissimo, smorzato da un vento che trascina le nuvole a una velocità impressionante, che sembra far trascorrere il tempo in modo diverso.

Lanzarote sembrava promettermi una rilassante vacanza al mare. Non è stato così. È un’isola che ti spinge a viaggiare on the road, come in un racconto beat attraverso l’Arizona.

Partiti con libri e costumi, io e Giorgia abbiamo passato la nostra vacanza in auto, spostandoci da nord a sud, alla scoperta di una natura violenta e sublime. Una natura trasformata a volte in luogo mistico dall’artista Cesar Manrique attraverso degli interventi vicini all’architettura organica: Jameos de Agua, Mirador del Rio, Giardino dei Cactus. Come santuari, sempre in contrasto con la natura aspra dell’isola ma allo stesso tempo perfettamente amalgamati.

Lanzarote è uno di quei luoghi in cui vuoi lasciare qualcosa di te per avere un motivo per tornare ancora.

Dopo appena 4 giorni tra le spiagge del Papagayo, le distese di lava del Parco Nazionale Timanfaya, la valle de La Geria e la nostra piccola casetta ad Haria, accolti dall’ospitalità materna di Ines, diventa chiaro perchè anche Saramago mise piede sull’isola, per non andarsene più.

Tutti gli scatti di @buddy_bradley e @dacosanascecosa

Un reportage fotografico dall'isola di Lanzarote | Collater.al
Un reportage fotografico dall'isola di Lanzarote | Collater.al
Un reportage fotografico dall'isola di Lanzarote | Collater.al
Un reportage fotografico dall'isola di Lanzarote | Collater.al
Un reportage fotografico dall'isola di Lanzarote | Collater.al
Un reportage fotografico dall'isola di Lanzarote | Collater.al
Un reportage fotografico dall'isola di Lanzarote | Collater.al
Un reportage fotografico dall'isola di Lanzarote | Collater.al
Un reportage fotografico dall'isola di Lanzarote | Collater.al
Un reportage fotografico dall'isola di Lanzarote | Collater.al
Un reportage fotografico dall'isola di Lanzarote | Collater.al
Un reportage fotografico dall'isola di Lanzarote | Collater.al
Un reportage fotografico dall'isola di Lanzarote | Collater.al
Un reportage fotografico dall'isola di Lanzarote | Collater.al
Un reportage fotografico dall'isola di Lanzarote | Collater.al
Un reportage fotografico dall'isola di Lanzarote | Collater.al
Un reportage fotografico dall'isola di Lanzarote | Collater.al
Un reportage fotografico dall'isola di Lanzarote | Collater.al
Un reportage fotografico dall'isola di Lanzarote | Collater.al
Un reportage fotografico dall'isola di Lanzarote | Collater.al
Un reportage fotografico dall'isola di Lanzarote | Collater.al
Un reportage fotografico dall'isola di Lanzarote | Collater.al
Un reportage fotografico dall'isola di Lanzarote | Collater.al
Un reportage fotografico dall'isola di Lanzarote | Collater.al
Photographyguidephotographyroad trip
x
Ascolta su