Photography Liquida PhotoFestival risponde all’urgenza di guardare oltre 
Photographyphotography

Liquida PhotoFestival risponde all’urgenza di guardare oltre 

-
Giulia Guido

Torino, città dove Enrico Federico Jest costruì il primo apparecchio fotografico della storia italiana, è pronta a ospitare una nuova rassegna dedicata alla fotografia emergente e ai suoi protagonisti.
Da giovedì 5 maggio a domenica 29 maggio, nella cornice di PARATISSIMA e all’interno di Torino Photo Days, avrà luogo la prima edizione di Liquida PhotoFestival, curata da Laura Tota e ospitata negli spazi dell’ARTiglieria Con/temporary Art Center

Per questa prima edizione, Liquida PhotoFestival seguirà il tema “Look Beyond”: l’obiettivo è quello di portare gli spettatori a guardare oltre, invitandoli ad avere uno sguardo capace di giostrarsi tra le milioni di immagini a cui siamo bombardati giorno dopo giorno e in grado di soffermarsi su ciò che vale davvero.
Oggi ognuno di noi è sia produttore sia consumatore di immagini, che sono diventate a tutti gli effetti un linguaggio universale, comune e comprensibile a tutti. Col tempo si è passati a da una “fotografia liquida” a una “fotografia oggetto”. È proprio in questo contesto che “Liquida PhotoFestival” si inserisce con l’obiettivo di diventare un punto di riferimento per restituire lo stato attuale della ricerca fotografica nelle sue molteplici forme d’espressione.

Per avviare questa riflessione, Liquida PhotoFestival si avvarrà dell’aiuto di giovani fotografi emergenti che avranno la possibilità di presentare il proprio lavoro. 

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Liquida Photofestival (@liquidaphotofestival)

Il fitto programma della rassegna è composto da “Liquida Exhibition”, ovvero una selezione dei migliori progetti candidati, “EdiTable”, un vero e proprio tavolo su cui il pubblico potrà scoprire alcune pubblicazioni editoriali legate alla fotografia. Ci saranno anche talk, presentazioni e Show&Tell con fotografi, autori e addetti ai lavori. 

Dal punto di vista espositivo, ad aggiungersi ci sarà la sezione “Liquida Grant”, dedicata ai migliori scatti pervenuti attraverso una call dedicata che rimarrà aperta fino a martedì 15 marzo. Questo ulteriore contenuto espositivo è nato proprio con l’intento di promuovere i giovani talenti fotografici, dando loro l’opportunità di stringere una collaborazione con SelfSelf Books. Visitate il sito dedicato per scoprire il regolamento e tutti i premi. 

Liquida PhotoFestival è un invito ad aprire gli occhi su nuovi mondi. 

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Liquida Photofestival (@liquidaphotofestival)

Photographyphotography
Scritto da Giulia Guido
x
Ascolta su