Style Tutto quello che sappiamo sul lancio di Massimo Osti Studio
Stylemassimi osti studiopmfw

Tutto quello che sappiamo sul lancio di Massimo Osti Studio

-
Anna Frattini

Con la chiusura della settimana della moda maschile a Milano ci spostiamo a Parigi dove ieri è stato annunciato il lancio di Massimo Osti Studio, un brand di abbigliamento che riprende l’eredità dell’omonimo designer italiano, nonché founder di C.P. Company. Ad annunciare questo lancio è Tristate Holdings Lts, la società di Hong Kong specializzata nella distribuzione e nello sviluppo di prodotti all’avanguardia. Quello di Massimo Osti Studio è un progetto a sé stante che analizza i paradigmi dell’abbigliamento moderno, mettendo l’accento su ricerca tessile e funzionalità di forme e processi industriali innovativi. Tutti temi non molto lontani dalle novità portate avanti dallo stesso Massimo Osti, fondatore di Chester Perry negli anni ’70.

massimo osti studio

Le innovazioni di quello che poi diventerà C.P. Company nel 1978 sono molte: dall’uso abbondante del fotocopiatore fino alla tintura su capi realizzati con fibre o tessuti diversi passando per la rielaborazione di capi militari d’archivio. In occasione del lancio di Massimo Osti Studio, sarà disponibile una merchandising capsule composta da cinque capi. Il tutto, in vendita sul sito del brand massimoosti.com. I prossimi lanci si divideranno in otto capitoli, una prefazione del linguaggio di industrializzazione collaborativo e cross-settoriale, enfatizzato nei capi più rappresentativi di ogni chapter. Nel caso del primo capitolo, Alcantara®, il protagonista sarà il tessuto-non-tessuto di origine industriale che combina sensorialità estetica e al contempo funzionale.

Seguiranno Trama 3D, Collaboration on Functionality, Tecnomesh, Graphic Exploration, Sailing Exploration, Gore-Tex® e Fresco Wool Gum. Trama 3D e Fresco Wool Gum saranno i due capitoli sviluppati in collaborazione con Limonta | 1893 e nel primo caso il protagonista sarà un tessuto jacquard mentre nel secondo caso vedremo una reintrepretazione del Technowool sviluppato da Massimo Osti ma in chiave contemporanea. Insomma, siamo curiosissimi di vedere cosa porteranno i prossimi lanci di ogni chapter che approfondiranno il processo di narrazione esplorativo continuando la ricerca di Massimo Osti in un nuovo setting, innovativo e contemporaneo.

Stylemassimi osti studiopmfw
Scritto da Anna Frattini
x
Ascolta su