Materialism, l’installazione eco-friendly di Studio Drift

avatar
23 Ottobre 2019

Materialism è il nome dell'installazione firmata dallo Studio Drift di Amsterdam che riduce i sacchetti di plastica per la spesa in blocchi solidi.

Materialism, lo suggerisce già il nome, rimanda a “materialismo” e al concetto di “materia”. In effetti, il progetto firmato dallo Studio Drift di Amsterdam, esibito in occasione della Dutch Design Week all’interno del Van Abbemuseum, presenta un’installazione composta da 3.000 blocchi blu, ognuno dei quali rappresenta la plastica utilizzata per realizzare una singola busta da supermercato.

I fondatori dello Studio Drift hanno partecipato al posizionamento dei blocchi di plastica che sarebbero dovute essere delle borse da spesa per Albert Heijn, l’iconico supermercato olandese, definendo l’opera un vero e proprio “indice di consumo tridimensionale”.

Ed ecco che i blocchi solidi hanno un ruolo ancora più incisivo nella complessa opera di sensibilizzazione:

“Vogliamo che le persone sentano anche fisicamente la quantità di materiali che usiamo”.

All’interno dello spazio è presente anche un’installazione video che si concentra sul movimento ritmico delle porte del supermercato che si aprono e si chiudono per permettere ai clienti portare la spesa e la plastica con sè.

Presso il negozio di souvenir del museo si possono acquistare i blocchi solidi, il cui ricavato sarà devoluto al progetto Precious Plastic di Dave Hakkens.

Materialism, l'installazione eco-friendly di Studio Drift | Collater.al
Materialism, l'installazione eco-friendly di Studio Drift | Collater.al
Materialism, l'installazione eco-friendly di Studio Drift | Collater.al
Materialism, l'installazione eco-friendly di Studio Drift | Collater.al

Newsletter

Keep up to date!
Receive the latest news about art, music, design, creativity and street culture.
Share