I 20 anni della New Balance 991 Made in UK

I 20 anni della New Balance 991 Made in UK

Andrea Tuzio · 3 mesi fa · Style

Sono trascorsi 20 anni dal primo modello di una delle sneaker più iconiche di New Balance, la 991, una scarpa cult della serie 99x realizzata nella mitica fabbrica di Flimby, Cumbria, UK. 
Per celebrare l’importante traguardo, New Balance ha realizzato uno speciale modello della 991, disponibile sia per uomo che per donna, che verrà rilasciato worldwide il 26 febbraio al prezzo di $200.

In occasione di questo anniversario, abbiamo deciso di raccontare la storia della New Balance 991, un’icona contemporanea della sneaker culture. 

Per iniziare a raccontare la 991 è importante partire da una data, il 1978.
Il consumismo di massa era ormai entrato a far parte della vita di tutti, i computer iniziavano la loro scalata verso l’indispensabilità, il commercio internazionale era una realtà consolidata e un il libro The Complete Book of Running, pubblicato un anno prima da James F. Fixx, dove venivano esposti i benefici del jogging, era sugli scaffali di ogni libreria e la corsa rappresentava l’esercizio fisico più diffuso – i runner dell’epoca quindi erano già pronti a spendere i propri soldi per mettersi ai piedi le scarpe migliori per le loro corse giornaliere. Ed è proprio il 1978 l’anno in cui nacque il concetto della 990 e la decisione di New Balance di realizzare la scarpa da corsa migliore di sempre

La maggior parte delle aziende che al tempo producevano sneaker, avevano iniziato a trasferire gli impianti di produzione all’estero per ridurre i costi ma la scelta dell’azienda di Boston fu diversa. 

New Balance intuì che produrre le sneaker localmente avrebbe invogliato i runner a “fidarsi” di più dei prodotti dell’azienda. Ma non solo, così facendo avrebbe tenuto sotto controllo ogni momento della produzione elevando in questo modo la qualità di ogni singolo passaggio produttivo e quindi delle sneaker nella sua totalità. Ovviamente questa scelta aveva una controindicazione, il prezzo finale del prodotto, fu infatti la prima sneaker da atletica a costare $100.

Dopo quattro anni da quell’idea e dopo quattro anni di ricerca e sviluppo, nel 1982 New Balance lanciò la prima sneaker della serie 99x, la 990, rappresentazione plastica del concetto di avanguardia e qualità nel campo delle sneaker da corsa. 

Le novità che la 990 introdusse furono incredibili, basti pensare alla creazione della tomaia con la tecnica dello slip-lasting, o il “Motion Control Device” sul tallone in poliuretano. 

Nei decenni successivi la serie 99x ha trasformato e innovato il mondo delle sneaker, costruendo una legacy intramontabile e indicando nuove strade da percorrere nella produzione di sneaker.

Eccoci arrivati al 2001, quando New Balance lancia sul mercato la 991, come predecessore della 990v2: prima scarpa prodotta dall’azienda di Boston ad avere un inserto ABZORB nell’avampiede e sotto il tallone, grazie a un nuovo e migliorato design dell’intersuola, oltre a un puntale aerodinamico e un comfort superiore, come quello presente nella più ampia famiglia di modelli performance da corsa di quel periodo. 

Nel corso di questi 20 anni la 991 è diventata un must-have assoluto per diverse generazioni, un’icona per definizione. Scelta da artisti, creativi e persone di rilievo nel settore (e non) a livello globale. 

Una silhouette per tutti quelli che desiderano indossare un pezzo di storia che, grazie a un’estetica intramontabile, risulta più attuale che mai. 

La M991ANI e W991ANI saranno disponibili worldwide a partire dal 26 febbraio.
New Balance celebrerà i 20 anni della 991 per tutto il 2021 con ulteriori colorway, ci aspetta un anno all’insegna di un’icona, all’insegna della 991.

I 20 anni della New Balance 991 Made in UK
Style
I 20 anni della New Balance 991 Made in UK
I 20 anni della New Balance 991 Made in UK
1 · 15
2 · 15
3 · 15
4 · 15
5 · 15
6 · 15
7 · 15
8 · 15
9 · 15
10 · 15
11 · 15
12 · 15
13 · 15
14 · 15
15 · 15
La fotografia semplice e familiare di Lauren Bamford

La fotografia semplice e familiare di Lauren Bamford

Federica Cimorelli · 4 giorni fa · Photography

Lauren Bamford è una fotografa freelance con base a Melbourne, in Australia, specializzata in fotografia still life, di viaggio e documentaristica – in campo editoriale e commerciale. I suoi scatti combinano soggetti semplici e familiari a tavolozze colori accattivanti e sono il risultato di un lavoro attento alle atmosfere e alle composizioni. 

Il suo stile personale, discreto e umile, mescola istinto e ragione. Lauren Bamford infatti dà molto importanza alla luce naturale, ma quando non ha la possibilità di sfruttarla per l’immagine, la ricostruisce e imita artificialmente il più possibile.
Oggetti di design, cibo, persone, dettagli e particolari sono i protagonisti delle sue fotografie, sono collezioni di cose interessanti messe insieme con armonia ed equilibrio.

– Leggi anche: Gli autoritratti introspettivi di Handra Rocha

Guarda qui una selezione dei suoi scatti, seguila su Instagram e visita il suo sito personale.

La fotografia semplice e familiare di Lauren Bamford
Photography
La fotografia semplice e familiare di Lauren Bamford
La fotografia semplice e familiare di Lauren Bamford
1 · 15
2 · 15
3 · 15
4 · 15
5 · 15
6 · 15
7 · 15
8 · 15
9 · 15
10 · 15
11 · 15
12 · 15
13 · 15
14 · 15
15 · 15
InstHunt – Le 10 migliori foto della settimana su Instagram

InstHunt – Le 10 migliori foto della settimana su Instagram

Giulia Guido · 3 giorni fa · Photography

Ogni giorno, sul nostro profilo Instagram, vi chiediamo di condividere con noi le vostre immagini e fotografie più belle.
Per la raccolta InstHunt di questa settimana abbiamo selezionato le vostre 10 migliori proposte: @missgherard, @palacheva_photo, @nihites, @saracamporesi.it, @noveprimavere__, @julietberdo, @alanys.salas, @andrea_paterno_images, @giorgioscapy, @sonoingenuo.

Tagga @collateral.photo per essere selezionato e pubblicato nel prossimo numero di InstHunt.

InstHunt – Le 10 migliori foto della settimana su Instagram
Photography
InstHunt – Le 10 migliori foto della settimana su Instagram
InstHunt – Le 10 migliori foto della settimana su Instagram
1 · 1
Le donne nelle fotografie di Kim Akrich

Le donne nelle fotografie di Kim Akrich

Giulia Guido · 3 giorni fa · Photography

Poche cose ci fanno sentire liberi come il mare che bagna la pelle e la sabbia che accarezza il corpo e Kim Akrich lo sa bene. 

Kim Akrich è una fotografa francese con base a Parigi, ma che ha vissuto per alcuni anni viaggiando in luoghi esotici e vivendo in luoghi come Tahiti e Bora Bora. È proprio da questi luoghi e dalla loro atmosfera che si lasciata ispirare per realizzare alcuni dei suoi scatti più iconici. 

Le spiagge bianche e il turchese del mare fanno da sfondo e da cornice a corpi di giovani ragazze libere di mostrarsi come sono, senza veli e senza filtri. Kim gioca con la semplicità tanto che a volte non le serve altro che la luce calda del sole per creare lo scatto perfetto. Altre volte, invece, inserisce elementi che sottolineano la bellezza delle forme, come fiori appoggiati sulla pelle o brillantini.

Sono quasi dieci anni che Kim affascina il suo pubblico con stupende foto di donne nella loro forma più naturale e facendone risaltare il lato più femminile. 

Ogni giorno Kim Akrich condivide i suoi scatti, che profumano di libertà ed estate, con oltre 129 mila follower su Instagram, ma per godere a pieno le sue foto vi consigliamo di vederle sul suo sito – dove potrete anche acquistarle – e dove sono libere da ogni tipo di censura. 

Le donne nelle fotografie di Kim Akrich
Photography
Le donne nelle fotografie di Kim Akrich
Le donne nelle fotografie di Kim Akrich
1 · 15
2 · 15
3 · 15
4 · 15
5 · 15
6 · 15
7 · 15
8 · 15
9 · 15
10 · 15
11 · 15
12 · 15
13 · 15
14 · 15
15 · 15
Elisa Flicka fotografa differenti stati d’animo

Elisa Flicka fotografa differenti stati d’animo

Giulia Guido · 2 ore fa · Photography

Siamo in quel periodo dell’anno in cui le giornate iniziano ad allungarsi, il sole sulla pelle comincia a scaldare e a volte la mente è già in spiaggia. Giorni in cui ci piace sognare guardando, ad esempio, le fotografie di Lavinia Cernau o quelle di Arturo Bamboo realizzate in luoghi da sogno che si affacciano sul Mediterraneo. A volte però abbiamo bisogno di qualcosa di diverso, qualcosa come le fotografie di Elisa Flicka

Nata in Albania, Elisa Flicka è una giovane fotografa specializzata in ritratti e autoritratti. Spesso nei suoi scatti la vediamo circondata dalla natura, da un grande prato verde, da uno specchio d’acqua, da fiori o immersa nel mare. 

Ciò che accomuna tutte le sue fotografia è una prevalenza di tonalità fredde che rendono l’atmosfera malinconica, ma non solo. Probabilmente se i ricordi di estati passate avessero una color palette, probabilmente avrebbero quella dei suoi scatti. 

Dando un’occhiata più attenta al suo profilo Instagram, seguito da oltre 130 mila follower, si può notare anche un’altra caratteristica tipica del suo lavoro. Spesso Elisa Flicka aggiunge alle sue fotografie delle brevi didascalie che ricordano i sottotitoli dei film e che trasformano l’immagine in una storia in cui è impossibile non rispecchiarsi. 

Elisa Flicka fotografa differenti stati d’animo
Photography
Elisa Flicka fotografa differenti stati d’animo
Elisa Flicka fotografa differenti stati d’animo
1 · 13
2 · 13
3 · 13
4 · 13
5 · 13
6 · 13
7 · 13
8 · 13
9 · 13
10 · 13
11 · 13
12 · 13
13 · 13