Nike Air Max 270 React e l’esclusiva collaborazione con Toiletpaper

avatar
4 Luglio 2019

Nike collabora con Toiletpaper e realizza dei poster incredibilmente freschi e super colorati nel perfetto stile del collettivo.

Nike lancia un nuovo modello di Air Max: l’Air Max 270 React. Nasce dalla fusione della Nike 270 – è stata la prima Nike lifestyle a presentare l’Air Unit più alta mai realizzata – e la Nike React dalla schiuma soffice e resistente. È quindi un’ulteriore evoluzione della famiglia Air Max, che continua così il suo processo di sviluppo tecnologico. La tomaia della scarpa presenta un design raggiante, dato dai layer dei materiali che non sono cuciti, così che riproduca l’estetica tradizionale, ma con un nuovo tipo di lavorazione.

L’Air Max 270 React viene prodotta con la tecnologia bar-tack ispirata alla Element React 87“, spiega Dylan Raasch, Nike Senior Sportswear Design Director. “Questa lavorazione genera un’estetica che cattura lo sguardo.” L’energia sprigionata dalla silhouette, in particolare dalle sue geometrie, è alla base del potenziale della scarpa dandole anche un espressione visiva eclettica e stuzzicante.

Le prime release di Nike Air Max 270 React traggono ispirazione dalla storia dell’arte e dal design. Ogni colorway è stata concepita per rimandare a uno specifico movimento artistico nelle forme e nelle tonalità. La colorazione “zero”, ad esempio, celebra il 100° anniversario della fondazione del Bauhaus, richiamando le asimmetrie e gli equilibri della corrente. Piccolo spoiler, in altre colorazioni ci sarà la psichedelica vibe di San Francisco e composizioni geometriche di vario tipo.

Sulla base della volontà di volersi unire al mondo dell’arte, Nike e il collettivo Toiletpaper – fondato da Maurizio Cattelan e Pierpaolo Ferrari nel 2010 – si uniscono in un progetto esclusivo per la città di Milano in occasione dell’uscita della sneaker avvenuta ieri, 3 luglio. 

Realizzano dei poster super colorati, freschi ed estivi, in perfetto stile Toiletpaper. L’ispirazione deriva sì, dall’arte e dal design, ma anche dalla città stessa, immaginata come un playground da scoprire durante le vacanze estive, passo dopo passo verso le stagioni seguenti, con un filo d’ironia e provocazione e il core “motion e movement” del brand. E proprio Milano perché ha sempre uno sguardo rivolto verso il futuro del design ed è il luogo perfetto per sperimentare ed innovarsi.

La collaborazione non si fermerà soltanto al visual side, infatti è in programma per questo mese un workshop guidato da Pierpaolo Ferrari e dal resto del team Toiletpaper. Sono previste una serie di sorprese accessibili solo vivendo la città e andando a caccia dei poster di cui abbiamo parlato prima.

Restate connessi e tenete d’occhio l’app di Nike.

Testo di Elisa Scotti

Newsletter

Keep up to date!
Receive the latest news about art, music, design, creativity and street culture.
Share