Short video for Breakfast – One Breath Around The World di Guillaume Néry

Short video for Breakfast – One Breath Around The World di Guillaume Néry

Giulia Guido · 10 mesi fa · Art

Era il 2015 quando, durante una gara, l’apneista francese Guillaume Néry rischiò la vita immergendosi fino a una profondità di 139 metri e perdendo i sensi. Da allora Guillaume si è ritirato dal mondo delle competizioni, ma, abbracciando il suo amore per il cinema, riesce ancora a farci sognare. One Breath Around The World, l’ultimo suo lavoro, realizzato con la compagna Julie Gautier, ne è la prova. 

Durante il cortometraggio seguiamo lo stesso Guillaume immergersi per quella che all’inizio sembra essere una semplice nuotata, ma poi si rivela un viaggio alla scoperta dell’ignoto, del magnifico, del surreale. 

Girato in 8 mesi tra le acque di diversi paesi come Francia, Finlandia, Messico, Mauritius, Giappone, Polinesia, Filippine, il corto gioca sulla diversità dei mari, della flora e della fauna che popolano questi luoghi. 

Seguendo il corpo di Guillaume che nuota, anche se a volte sembra volare, ci perdiamo in un mondo talmente bello, silenzioso, misterioso che a stento riusciamo a credere sia quello in cui viviamo. 

Lasciatevi trascinare nelle profondità più inesplorate della Terra e di voi stessi. 

One Breath Around The World Guillaume Nery | Collater.al
One Breath Around The World Guillaume Nery | Collater.al
One Breath Around The World Guillaume Nery | Collater.al
One Breath Around The World Guillaume Nery | Collater.al
One Breath Around The World Guillaume Nery | Collater.al
One Breath Around The World Guillaume Nery | Collater.al
Short video for Breakfast – One Breath Around The World di Guillaume Néry
Art
Short video for Breakfast – One Breath Around The World di Guillaume Néry
Short video for Breakfast – One Breath Around The World di Guillaume Néry
1 · 12
2 · 12
3 · 12
4 · 12
5 · 12
6 · 12
7 · 12
8 · 12
9 · 12
10 · 12
11 · 12
12 · 12
Nuno Viegas, Glove II e il lato pulito della street art

Nuno Viegas, Glove II e il lato pulito della street art

Giulia Guido · 10 mesi fa · Art

Classe 1985, Nuno Viegas, conosciuto anche con il nome di Metis è un artista portoghese. Essendosi avvicinato al mondo della street art solo dopo aver studiato l’arte più classica ed essersi dedicato alla pittura, il suo stile è pulito, realistico e totalmente differente da quello di tutti i suoi colleghi. 

Non c’è bisogno di alcuna spiegazione, i suoi murales sono la dimostrazione di come Nuno concepisca i muri come una tela, e utilizzi la stessa tecnica utilizzata per dipingere. 

La sua prima opera del 2019, Glove II, rappresenta uno dei suoi soggetti più ricorrenti, ovvero un guanto bianco sporco di vernice. È l’incarnazione perfetta dei suoi ideali, quelli che concepiscono il mondo della street art come un’arte a tutti gli effetti, quelli che lo spingono a dedicare i suoi lavori a ogni singola persona che dedica la propria vita all’arte. 

Addentratevi nel mondo underground di Nuno Viegas e scoprite i suoi artwork.

Nuno Viegas Glove II | Collater.al
Nuno Viegas Glove II | Collater.al
Nuno Viegas Glove II | Collater.al

Nuno Viegas, Glove II e il lato pulito della street art
Art
Nuno Viegas, Glove II e il lato pulito della street art
Nuno Viegas, Glove II e il lato pulito della street art
1 · 4
2 · 4
3 · 4
4 · 4
Our Now, la nuova campagna di Calvin Klein

Our Now, la nuova campagna di Calvin Klein

Claudia Fuggetti · 10 mesi fa · Art

Calvin Klein ha lanciato la nuova campagna pubblicitaria Our Now per le collezioni primavera-estate 2019 delle linee Jeans e Underwear. Dato il grande successo del brand sulle piattaforme digital, prima fra tutte Instagram, l’adv punta proprio su questo settore e si prospetta il perfetto proseguimento di #MyCalvins.

Glen Luchford ha realizzato il video della campagna che ha come colonna sonora la mitica “True Faith” dei New Order, mentre le immagini del prodotto sono state scattate da Tyler Mitchell, seguendo lo styling accurato di Melanie Ward.

Ma chi sono i protagonisti che stanno già conquistando il web?

La foto di Shawn Mendes è probabilmente quella più popolare, anche se non sono da meno quelle degli altri volti della campagna tra cui troviamo Noah Centineo, per la prima volta testimonial per CK, Kendall Jenner, A$AP Rocky, Jasmine Daniels, Anna Ewers, Jiali Zhao, Lulu Tenney, Ernesto Cervantes, Fernando Albaladejo, Timo Baumann, Tommy Vanden Meerssche e Michael Order.

Guarda il video della campagna che trovi qui sotto:

Our Now, la nuova campagna di Calvin Klein
Art
Our Now, la nuova campagna di Calvin Klein
Our Now, la nuova campagna di Calvin Klein
1 · 14
2 · 14
3 · 14
4 · 14
5 · 14
6 · 14
7 · 14
8 · 14
9 · 14
10 · 14
11 · 14
12 · 14
13 · 14
14 · 14
Aneta Pacholska, illustrazioni minimali e colorate

Aneta Pacholska, illustrazioni minimali e colorate

Claudia Fuggetti · 10 mesi fa · Art

Aneta Pacholska è un’artista visiva autodidatta polacca con base a Toronto che disegna la quotidianità con tinte sgargianti che trasmettono allegria, familiarità e divertono lo spettatore, che si immedesima nei protagonisti delle sue scene. Come l’artista stessa afferma:

“I like to magnify them in a colorful and sometimes humorous way”.

Le situazioni più banali diventano fonte di ispirazione e anche ciò che sembra noioso diventa accattivante e magico, come un brindisi, una maschera di bellezza, fare il bagno, leggere un libro e così via.

Se quest’artista ti ha colpito, potrebbe interessarti anche Ben Wiseman, che tratta la vita di tutti i giorni con ironia e gioia, mentre se vuoi conosce altri lavori di Aneta puoi dare un’occhiata alla sua pagina Instagram.

Aneta Pacholska, illustrazioni minimali e colorate
Art
Aneta Pacholska, illustrazioni minimali e colorate
Aneta Pacholska, illustrazioni minimali e colorate
1 · 27
2 · 27
3 · 27
4 · 27
5 · 27
6 · 27
7 · 27
8 · 27
9 · 27
10 · 27
11 · 27
12 · 27
13 · 27
14 · 27
15 · 27
16 · 27
17 · 27
18 · 27
19 · 27
20 · 27
21 · 27
22 · 27
23 · 27
24 · 27
25 · 27
26 · 27
27 · 27
Darel Carey e le sue installazioni immersive

Darel Carey e le sue installazioni immersive

Claudia Fuggetti · 10 mesi fa · Art

Darel Carey è un artista visivo con base a Los Angeles che dopo aver servito per 11 anni presso l’Air Force statunitense come analista linguistico, ha lasciato tutto per intraprendere la carriera artistica, diplomandosi al Otis College of Art and Design nel 2016.

Le sue installazioni giocano sul concetto di percezione ottica e spaziale, servendosi di linee per modellare e deformare gli ambienti a suo piacimento. Tra gli artisti che hanno influenzato il suo percorso di ricerca troviamo Escher, Carl Krull e Bridget Riley.

Le linee semplici vanno a comporre geometrie complesse, inducendo il visitatore ad immergersi, e talvolta, a perdersi all’interno dello spazio.

Se ancora non conosci Darel, ti consigliamo di visitare il suo profilo Instagram qui.

Darel Carey e le sue installazioni immersive
Art
Darel Carey e le sue installazioni immersive
Darel Carey e le sue installazioni immersive
1 · 23
2 · 23
3 · 23
4 · 23
5 · 23
6 · 23
7 · 23
8 · 23
9 · 23
10 · 23
11 · 23
12 · 23
13 · 23
14 · 23
15 · 23
16 · 23
17 · 23
18 · 23
19 · 23
20 · 23
21 · 23
22 · 23
23 · 23