La paper art minimale di Eiko Ojala

La paper art minimale di Eiko Ojala

Giulia Pacciardi · 2 anni fa · Art

Eiko Ojala è un famoso illustratore e grafico che vive e lavora a Tallin, in Estonia.
Negli anni è diventato uno dei più grandi punti di riferimento per i principali giornali, riviste e aziende di tutto il mondo, tra cui il New York Times, The Washington Post, Wired e New Scientist, Le Monde, V&A Museum, HBO e Air France.

All’interno dei suoi lavori mescola silhouette, luci, ombre, studia le forme e porta avanti uno stile chiaro e minimale.
La sua particolarità è quella di lavorare sia con le mani, con cui incide la carta, sia, in una seconda fase, in digitale per sovrapporre i piani e aumentare gli effetti visivi.

I suoi lavori sono infiniti e, da quelli sulle stagioni a quelli sui suoi miti, potete trovarli tutti qui.

La paper art minimale di Eiko Ojala | Collater.al 1 La paper art minimale di Eiko Ojala | Collater.al 2 La paper art minimale di Eiko Ojala | Collater.al 3 La paper art minimale di Eiko Ojala | Collater.al 4 La paper art minimale di Eiko Ojala | Collater.al 5 La paper art minimale di Eiko Ojala | Collater.al 6 La paper art minimale di Eiko Ojala | Collater.al 7 La paper art minimale di Eiko Ojala | Collater.al 8 La paper art minimale di Eiko Ojala | Collater.al 9 La paper art minimale di Eiko Ojala | Collater.al 10 La paper art minimale di Eiko Ojala | Collater.al 11 La paper art minimale di Eiko Ojala | Collater.al 12 La paper art minimale di Eiko Ojala | Collater.al 13 La paper art minimale di Eiko Ojala | Collater.al 14 La paper art minimale di Eiko Ojala | Collater.al 15 La paper art minimale di Eiko Ojala | Collater.al 16 La paper art minimale di Eiko Ojala | Collater.al 17 La paper art minimale di Eiko Ojala | Collater.al 18 La paper art minimale di Eiko Ojala | Collater.al 19 La paper art minimale di Eiko Ojala | Collater.al 20 La paper art minimale di Eiko Ojala | Collater.al 21 La paper art minimale di Eiko Ojala | Collater.al 22

La paper art minimale di Eiko Ojala
Art
La paper art minimale di Eiko Ojala
La paper art minimale di Eiko Ojala
1 · 22
2 · 22
3 · 22
4 · 22
5 · 22
6 · 22
7 · 22
8 · 22
9 · 22
10 · 22
11 · 22
12 · 22
13 · 22
14 · 22
15 · 22
16 · 22
17 · 22
18 · 22
19 · 22
20 · 22
21 · 22
22 · 22
I mini lavoratori dello street artist Jonathan Pauwels aka Jaune

I mini lavoratori dello street artist Jonathan Pauwels aka Jaune

Giulia Pacciardi · 2 anni fa · Art

Jonathan Pauwels aka Jaune è uno stencil artist belga che crea interventi urbani nella sua città natale, Bruxelles, dove mette a dura prova minuscoli operai e lavoratori.
Il suo intento, tramite gli stencil che applica ovunque, è quello di cambiare il ruolo di queste figure tanto importanti quanto ignorate dal resto della comunità.

Adibite infatti a sistemare ciò che noi mettiamo in disordine, non vengono considerate nel modo in cui l’artista ritiene dovrebbe esser fatto e quindi, per ripicca, li trasforma in tanti piccoli disturbatori.

“Despite performing an important public service in garish fluorescent clothing, I observed that [sanitation workers] exist in the background of our urban environment, becoming almost invisible to the average person. It was in 2011 that I decided to free these characters from their roles by symbolically placing them in ever more absurd and whimsical scenarios in and around the city streets. Those who were supposed to keep the world tidy have become harbingers of chaos.”

I mini lavoratori dello street artist Jonathan Pauwels aka Jaune | Collater.al 1 I mini lavoratori dello street artist Jonathan Pauwels aka Jaune | Collater.al 6 I mini lavoratori dello street artist Jonathan Pauwels aka Jaune | Collater.al 7 I mini lavoratori dello street artist Jonathan Pauwels aka Jaune | Collater.al 8 I mini lavoratori dello street artist Jonathan Pauwels aka Jaune | Collater.al 9 I mini lavoratori dello street artist Jonathan Pauwels aka Jaune | Collater.al 10 I mini lavoratori dello street artist Jonathan Pauwels aka Jaune | Collater.al 11 I mini lavoratori dello street artist Jonathan Pauwels aka Jaune | Collater.al 12

I mini lavoratori dello street artist Jonathan Pauwels aka Jaune
Art
I mini lavoratori dello street artist Jonathan Pauwels aka Jaune
I mini lavoratori dello street artist Jonathan Pauwels aka Jaune
1 · 12
2 · 12
3 · 12
4 · 12
5 · 12
6 · 12
7 · 12
8 · 12
9 · 12
10 · 12
11 · 12
12 · 12
L’installazione di Daniele Sigalot nella Reggia di Caserta

L’installazione di Daniele Sigalot nella Reggia di Caserta

Giulia Pacciardi · 2 anni fa · Art

Daniele Sigalot, artista contemporaneo nato a Roma, ha messo in scena all’interno della Reggia di Caserta la mostra “Tutto è già vostro”, che ha abbracciato ben 7 sale del palazzo reale che fu abitato dai Borbone.

Sigalot, che affonda le sue radici nell’esplorazione scultorea dello spazio, del tempo e della materia, ha riempito le sale del palazzo settecentesco con oggetti in grado di rappresentare un continuum artistico tra passato e presente.

La sala che ha attirato maggiore attenzione è stata quella che l’artista ha voluto dedicare ai moderni scavi archeologici. L’installazione site-specific vede una serie di capsule colorate di rosso, blu e oro, come le decorazioni sulle mura della stanza, ricoprire l’intero pavimento trasformando l’ex casa borbonica in un continuum artistico tra vecchio e nuovo.

L’ambiguità tra la materialità delle capsule e la loro attuale natura confonde il confine tra passato e presente e permette all’artista di indagare la possibile evoluzione degli spazi storici.

L’installazione di Daniele Sigalot nella Reggia di Caserta | Collater.al

L’installazione di Daniele Sigalot nella Reggia di Caserta | Collater.al

L’installazione di Daniele Sigalot nella Reggia di Caserta | Collater.al

L’installazione di Daniele Sigalot nella Reggia di Caserta | Collater.al

L’installazione di Daniele Sigalot nella Reggia di Caserta | Collater.al

L’installazione di Daniele Sigalot nella Reggia di Caserta | Collater.al

Installazione cotemporanea di Daniele Sigalot nella Reggia di Caserta | Collater.al 4

Installazione cotemporanea di Daniele Sigalot nella Reggia di Caserta | Collater.al 6

Installazione cotemporanea di Daniele Sigalot nella Reggia di Caserta | Collater.al 5

Installazione cotemporanea di Daniele Sigalot nella Reggia di Caserta | Collater.al 1

Installazione cotemporanea di Daniele Sigalot nella Reggia di Caserta | Collater.al 2

Installazione cotemporanea di Daniele Sigalot nella Reggia di Caserta | Collater.al 3

L’installazione di Daniele Sigalot nella Reggia di Caserta
Art
L’installazione di Daniele Sigalot nella Reggia di Caserta
L’installazione di Daniele Sigalot nella Reggia di Caserta
1 · 13
2 · 13
3 · 13
4 · 13
5 · 13
6 · 13
7 · 13
8 · 13
9 · 13
10 · 13
11 · 13
12 · 13
13 · 13
Kittykat96, internet e gli alter ego nel nuovo video di Victoria Vincent

Kittykat96, internet e gli alter ego nel nuovo video di Victoria Vincent

Giulia Pacciardi · 2 anni fa · Art

Kittykat96, il nuovo video animazione di Victoria Vincent, si ispira ad uno dei fenomeni che negli ultimi anni ha consacrato alla gloria milioni di sconosciuti: il vlogging.

Il suo racconto, atto a tirar fuori il lato più terrificante della questione, nasce dall’esperienza personale che ha avuto entrando in contatto con gli innumerevoli video di Trisha Paytas, famosa youtuber americana.
Ciò di cui si è accorta seguendo le sue gesta è come in alcuni video non sia altro che un personaggio mentre in altri, quelli più sinceri, sia una persona qualunque con i suoi dubbi, le sue emozioni e le sue parole.

Kittykat 96 non è altro che il racconto di una giovane ragazza a cui viene richiesto di fare video, creare contenuti, inventare qualcosa per rendere la sua vita davvero interessante.
Il problema nasce quando i tasti “esc, cancel e ok” non bastano più per delimitare la linea tra quello che è il suo alter ego su internet e la sua vita reale.

Basandosi esclusivamente su effetti sonori e visivi mette in discussione la nostra ossessione per Internet e il modo in cui ci relazioniamo con esso, creando altre versioni di noi stessi, per risultare personalità più interessanti, che poi ci si rivoltano contro.

Kittykat96, internet e gli alter ego nel nuovo video di Victoria Vincent
Art
Kittykat96, internet e gli alter ego nel nuovo video di Victoria Vincent
Kittykat96, internet e gli alter ego nel nuovo video di Victoria Vincent
1 · 1
EYES – le sculture cinetiche di Lucas Zanotto

EYES – le sculture cinetiche di Lucas Zanotto

Giulia Pacciardi · 2 anni fa · Art

Con gli occhi, volenti o nolenti, possiamo comunicare gran parte dei pensieri che ci frullano in testa.
Possiamo risultare interessati, divertiti, tristi, poco svegli e tutta quella serie di cose che ci sentiamo dire se alziamo gli occhi al cielo, distogliamo lo sguardo o li chiudiamo per la noia.

Lucas Zanotto, designer, regista e animatore con base ad Helsinki, ha creato EYES un divertente cortometraggio fatto di tante diverse sculture cinetiche che ne imitano movimenti e azioni.
Le sue sculture, tutte create con oggetti molto semplici, piangono, leggono, si guardano attorno, aspettano e si lasciano anche ipnotizzare.

Un video super carino, che per colori e montaggio ricorda un po’ quello di Preposterous, con il sound design di David Kamp.

EYES - le sculture cinetiche di Lucas Zanotto | Collater.al 3 EYES - le sculture cinetiche di Lucas Zanotto | Collater.al 1 EYES - le sculture cinetiche di Lucas Zanotto | Collater.al 2

EYES – le sculture cinetiche di Lucas Zanotto
Art
EYES – le sculture cinetiche di Lucas Zanotto
EYES – le sculture cinetiche di Lucas Zanotto
1 · 4
2 · 4
3 · 4
4 · 4