I selfie che si trasformano in ghiaia di panGenerator

avatar
07 marzo 2018

Il collettivo di design, panGenerator, ha realizzato un'installazione, hash2ash, per raccontare la durata effimera della tecnologia e dei selfie, che si trasformano in ghiaia.

Saranno una scarica di autostima con la luce e i filtri giusti, ma oltre quel breve momento di bellezza cosa ci danno i selfie?

Una riflessione simile è alla base dell’installazione del collettivo di design panGeneratorhash2ash – everything saved will be lost, realizzata per il Museo Nazione di Etnografia di Varsavia nell’ambito della loro mostra TEEN CHANGE.

I visitatori sono invitati ad inviare un proprio selfie al sito dell’installazione e in un attimo potranno vederlo trasformato in ghiaia.

Non ha essenza nè una forma consistente, sembra una massa priva di significato, il destino che, secondo il collettivo, è ciò che aspetta la tecnologia e la pratica di immortalarsi da soli. Come suggerisce anche il titolo, tutto ciò che oggi salviamo sembra destinato all’oblio, a quella massa inconsistente di ghiaia che con la loro installazione possiamo far scivolare tra le mani come i nostri ricordi di bellezza.

Newsletter

Keep up to date!
Receive the latest news about art, music, design, creativity and street culture.
Share