Style Southfresh unisce streetwear e identità meridionale
Style

Southfresh unisce streetwear e identità meridionale

-
Collater.al Contributors

Per la collezione FW 23/24 Southfresh ha unito le fantasie originali del brand nella versione Licheni ai graffiti risalenti al Neolitico situati nella Grotta dei Cervi di Porto Badisco in Salento, Puglia. Una serie di ricchi pittogrammi che portano con sè significati nascosti che Southfresh rielabora rendendoli adattabili anche al mondo dello streetwear.

La grotta dei Cervi viene proprio definita come La Cappella Sistina del Neolitico ed è stata scoperta nel 1970. Purtroppo non è accessibile al pubblico ma conserva al suo interno un complesso pittorico estremamente interessante per gli archeologi. Le figure che animano questa grotta sono cacciatori, animalli, oggetti di vario tipo e simboli magici che insieme a geometrie astratte e scene di caccia di cervi rendono l’atmosfera della grotta magica. La decisione di unire la fantasia Licheni con quelle dei graffiti fa i conti con l’obiettivo di diventare uno dei brand di streetwear in grado di rappresentare il Sud Italia.

southfresh

La storia di questi graffiti riportati sui pezzi della collezione FW 23/24 ci mostra un aspetto storicamente interessnte di luoghi come Porto Badisco, fiore all’occhiello del Sud Italia, da reinterpretare e rendere indossabili.

Style
Scritto da Collater.al Contributors
x
Ascolta su