La storia della prima foto della Terra scattata dalla Luna

La storia della prima foto della Terra scattata dalla Luna

Tommaso Berra · 5 mesi fa · Photography

La Terra suscita un fascino misterioso, un sentimento di potenza inarginabile e allo stesso tempo una sensazione di precarietà e strana delicatezza. Un sentimento di terrore e piacere che nell’arte romantica è stato racchiuso nel termine “sublime”. In occasione dell’Earth Day questo insieme di sentimenti contrastanti diventa centrale e per un momento proviamo a guardare la Terra da una prospettiva diversa, per prendere coscienza della sua grandezza e del suo essere un unico nucleo di aria acqua e terra. Questa visione di insieme è difficile da percepire guardandosi intorno, più facile sarebbe vedere tutto dall’alto, poter vedere in un solo colpo d’occhio tutta la sfericità del nostro pianeta, magari circondata dal buio cosmico, esattamente come l’hanno vista gli astronauti della missione Apollo 8, che hanno realizzato una delle più famose fotografie della storia, nonché la prima mai scattata alla Terra dalla Luna.

La Vigilia di Natale del 1968 il razzo Saturno V sta ruotando attorno alla Luna, dopo essere partito tre giorni prima da Cape Canaveral. A bordo ci sono gli astronauti della NASA Frank Borman, Jim Lovell (che qualche anno dopo entrerà nella storia per aver pronunciato la frase “Ah, Houston, abbiamo avuto un problema”) e Bill Anders. Il capo della spedizione Borman durante il viaggio compie una manovra prevista dai piani di volo ruotando l’astronave in un nuovo assetto. A quel punto dal finestrino di Anders si apre uno scenario che fino a quel momento non era visibile agli astronauti, l’immagine della Terra vista dallo spazio, avvolta da un buio profondo anni luce.
Le registrazioni audio dell’epoca raccontano bene il momento di eccitazione e frenesia che vivono i tre astronauti alla vista della Terra, Anders chiede subito un rullino per scattare una foto a colori, Lovell non lo trova mentre Borman insiste per non scattare nessuna foto perché “non è nel programma”. Si sente il click dell’otturatore. Bill Anders ha appena scattato una delle foto più belle e significative nella storia della fotografia e dell’ambientalismo.
Earthrise“, questo il nome della fotografia, è una delle tante scattate quel giorno dai membri dell’equipaggio della missione Apollo 8. Le fotocamere Hasselblad dotate di teleobiettivi da 250 mm e 80 mm restituiranno un’immagine davvero inedita del nostro pianeta. Si aprirà così allo sguardo un nuovo orizzonte nell’idea di intendere la Terra, così come un nuovo orizzonte per la scienza, che solo qualche mese dopo porterà Neil Armstrong a compiere i primi passi sul suolo lunare.

Terra | Collater.al
La storia della prima foto della Terra scattata dalla Luna
Photography
La storia della prima foto della Terra scattata dalla Luna
La storia della prima foto della Terra scattata dalla Luna
1 · 2
2 · 2
La fotografia concettuale di Ness Rubey

La fotografia concettuale di Ness Rubey

Giulia Guido · 2 settimane fa · Photography

Gli scatti della fotografa austriaca Ness Rubey sono concetti che diventano realtà. Il processo creativo di Rubey si distingue, infatti, da quello dei suoi colleghi perché ribalta ciò che succede normalmente. 

Se la maggio perte dei fotografi parte da un’idea e cerca di trasformarla in un’immagine, in qualcosa di concreto, Ness Rubey ha quasi sempre il risultato finale già chiaro in testa, lo scatto finale esiste già nella sua immaginazione, tutto il lavoro serve solamente per realizzarlo, per poterlo condividere con il mondo. 

L’ispirazione poi la trova in qualsiasi cosa la circondi, da uno scorcio cittadino a una persona incrociata al supermercato. Questo si traduce in progetti profondamente diversi che spaziano dal ritratto al paesaggio, fino al nudo artistico. Per Ness Rubey non ci sono limiti. 

Scopri l’intera produzione di Ness sul suo sito e sul suo profilo Instagram

La fotografia concettuale di Ness Rubey
Photography
La fotografia concettuale di Ness Rubey
La fotografia concettuale di Ness Rubey
1 · 12
2 · 12
3 · 12
4 · 12
5 · 12
6 · 12
7 · 12
8 · 12
9 · 12
10 · 12
11 · 12
12 · 12
Le migliori foto scattate con il drone nel 2022

Le migliori foto scattate con il drone nel 2022

Tommaso Berra · 2 settimane fa · Photography

Guardando fuori dall’oblò dell’aereo è sempre affascinante vedere come appare la erra dall’alto, con le sue geometrie inaspettate e le forme di laghi, strade e fiumi difficilmente immaginabili dalla terra. Proprio grazie a questo punto di vista inusuale, la fotografia aerea o scattata con dispositivi volanti è una delle più affascinanti, tanto che ogni anno il “Drone Photo Awards” elegge in un concorso le migliori degli ultimi dodici mesi.
Anche quest’anno sono state votate, da una giuria internazionale di fotografi e esperti, gli scatti più belli immortalati da droni, velivoli ad ala fissa, elicotteri, veicoli aerei senza pilota, mongolfiere, dirigibili, aquiloni e paracadute.

Hanno partecipato al Drone Photo Awards 2022 decine di migliaia di foto, realizzate da fotografi professionisti o amatori provenienti da un centinaio di Paesi, numeri che rendono il concorso il più importante a livello mondiale tra quelli dedicati ai video e fotografia aerea.
Gli scatti sono divisi per categorie, dalla natura agli animali, fino alo sport e alla fotografia astratta. È interessante vedere dalle foto premiate il peso della figura umana nel paesaggio. L’ordine delle barche sul fiume Buriganga in Bangladesh, o degli sciatori in gara tra le nevi di Szklarska Poręba al confine tra Repubblica Ceca e Polonia, mostrano tutta la bellezza e l’armonia dell’attività umana inserita nella natura.
A vincere il Drone Photo Awards 2022 è stato “Big Bang”, lo scatto del francese Armand Sarlangue che mostra una fessura apertasi vicino al cratere del vulcano islandese Fagradalsfjall. Una fessura che sembra portare dritta all’inferno.

droni | Collater.al
droni | Collater.al
droni | Collater.al
droni | Collater.al
droni | Collater.al
droni | Collater.al
droni | Collater.al
droni | Collater.al
droni | Collater.al
droni | Collater.al
droni | Collater.al
droni | Collater.al


Le migliori foto scattate con il drone nel 2022
Photography
Le migliori foto scattate con il drone nel 2022
Le migliori foto scattate con il drone nel 2022
1 · 16
2 · 16
3 · 16
4 · 16
5 · 16
6 · 16
7 · 16
8 · 16
9 · 16
10 · 16
11 · 16
12 · 16
13 · 16
14 · 16
15 · 16
16 · 16
InstHunt – Le 10 migliori foto della settimana su Instagram

InstHunt – Le 10 migliori foto della settimana su Instagram

Giulia Guido · 2 settimane fa · Photography

Ogni giorno, sul nostro profilo Instagram, vi chiediamo di condividere con noi le vostre immagini e fotografie più belle.
Per la raccolta InstHunt di questa settimana abbiamo selezionato le vostre 10 migliori proposte: @fabrizio_lecca, @scritturediluce_, @eli_rmn, @yleniaboccarellaf1, @robmazzarelli, @giuliatra_, @saraperacchia, @cla.scicchi, @marco_marrosu, @daria_lafotoscrittrice.

Tagga @collateral.photo per essere selezionato e pubblicato nel prossimo numero di InstHunt.

InstHunt – Le 10 migliori foto della settimana su Instagram
Photography
InstHunt – Le 10 migliori foto della settimana su Instagram
InstHunt – Le 10 migliori foto della settimana su Instagram
1 · 1
La bellezza è nascosta nei dettagli nelle fotografie di Cathy You

La bellezza è nascosta nei dettagli nelle fotografie di Cathy You

Giulia Guido · 2 settimane fa · Photography

La bellezza è nascosta nei dettagli. È questa la chiave degli scatti di Cathy You, fotografa con base a New York. 

Le persone sono l’oggetto di analisi del lavoro di Cathy You, ma il focus non è mai sul corpo nella sua interezza, ma sui dettagli, sulle pieghe della pelle, sulle linee, sulle ombre, sulla texture della pelle. È come se la fotografa volesse andare più a fondo, scavare nell’animo delle persone che posano davanti al suo obiettivo e tirarne fuori le parti migliori. 

Il risultato finale è una collezione di scatti profondamente intimi e delicati: le luci sono soffuse, la pelle delle modelle crea un dolce contrasto con il nero dei capelli e delle ciglia, i colori sono desaturati, come se fossero coperti da quella patina tipica delle fotografie un po’ vecchie. 

Scopri altri lavori di Cathy You sul suo sito e sul suo profilo Instagram

La bellezza è nascosta nei dettagli nelle fotografie di Cathy You
Photography
La bellezza è nascosta nei dettagli nelle fotografie di Cathy You
La bellezza è nascosta nei dettagli nelle fotografie di Cathy You
1 · 12
2 · 12
3 · 12
4 · 12
5 · 12
6 · 12
7 · 12
8 · 12
9 · 12
10 · 12
11 · 12
12 · 12
Altri articoli che consigliamo