Szymon Gdowicz, quando i tatuaggi incontrano la pittura

avatar
8 novembre 2018

L’artista polacco Szymon Gdowicz aka szymgo vede la pelle come una tela bianca e la utilizza per tatuare delle vere e proprie pennellate di colore.

Se Rit Kit ha completamente eliminato il disegno preparatorio, per Szymon Gdowicz, conosciuto su Instagram come @szymgo, rimane un passaggio fondamentale.

Szymon è nato in Polonia e dopo aver scelto un percorso di studi focalizzato sulla pittura, grazie a una sua studentessa, si è avvicinato al mondo dei tatuaggi. Oggi, dopo anni in cui ha affinato la sua tecnica è diventato uno dei tattoo artist più conosciuti non solo a Cracovia, dove lavora presso il Kult Tattoo Fest, ma anche a livello nazionale.

Si può benissimo dire che szymgo non abbia mai abbandonato la sua passione per la pittura, infatti i suoi capolavori d’inchiostro ricordano delle pennellate, date velocemente e in modo deciso, sulla tela. Si tratta di forme astratte, senza contorni ma caratterizzate da colori vibranti, dall’arancione al blu, dal verde al giallo, senza, però, dimenticarsi del nero. Sebbene sembrino il risultato di un movimento impulsivo, Szymon dà molta importanza al disegno preparatorio, a tutto il processo creativo che, solo come step finale ha la realizzazione del tatuaggio.

Szymon Gdowicz | Collater.al Szymon Gdowicz | Collater.al Szymon Gdowicz | Collater.al Szymon Gdowicz | Collater.al Szymon Gdowicz | Collater.al Szymon Gdowicz | Collater.al Szymon Gdowicz | Collater.al Szymon Gdowicz | Collater.al Szymon Gdowicz | Collater.al

Newsletter

Keep up to date!
Receive the latest news about art, music, design, creativity and street culture.
Share