The North Face e National Geographic collaborano di nuovo

avatar
20 Giugno 2019

The North Face e National Geographic continuano il progetto Bottle Source per far riflettere sull’abuso di plastica realizzando una nuova capsule collection.

The North Face insieme a National Geographic sta lavorando, di nuovo, a capi d’abbigliamento riutilizzando contenitori di plastica, provenienti da tre parchi nazionali statunitensi: Great Smoky Mountains, Yosemite e Grand Teton.

Come per la scorsa collezione, risalente al 2018, il brand ha ideato delle tee, long sleeve e felpe che recitano la scritta “Waste is Over”. La mission è quella di contribuire alla riduzione dei rifiuti in plastica presenti sul suolo terrestre, d’altro canto c’è la volontà di portare avanti una manovra di sensibilizzazione per indurre le persone a riciclare.

“Oltre 8 miliardi di tonnellate di plastica sono stati prodotti dal 1950 e quel numero è destinato a incrementare fino a 34 miliardi di tonnellate entro il 2050. Nel 2015 si stima che solo il 9% di plastica è stata indirizzata verso il riciclo. Il mondo sta combattendo contro una crisi da plastica monouso e questo è il tempo di agire”.

Inoltre The North Face, per ogni prodotto venduto della linea, devolverà un dollaro alla National Park Foundation, per sostenere progetti dedicati alla sostenibilità.

Testo di Elisa Scotti

Newsletter

Keep up to date!
Receive the latest news about art, music, design, creativity and street culture.
Share